Home » Comunicati Stampa »Internazionali »Politiche » Tutela del territorio e mobilità lavorativa: è realtà il titolo di “Eurogeologo”:

Tutela del territorio e mobilità lavorativa: è realtà il titolo di “Eurogeologo”

“Stiamo andando verso la tessera professionale riconosciuta in tutte le Nazioni, non solo europee.  Oggi i geologi italiani contano di più in Europa e non solo” . Lo ha annunciato Domenico Calcaterra , Consigliere Nazionale dei Geologi e Segretario Generale della Federazione Europea dei Geologi intervenendo alla conferenza  “Esperienze lavorative all’estero e ruolo della Federazione Europea dei Geologi” organizzata dall’Ordine dei Geologi della Campania e dal Consiglio Nazionale dei Geologi.

I geologi italiani dunque mettono piede a Bruxelles “ed è proprio a Bruxelles che si stanno per prendere decisioni importanti ed approvando norme fondamentali come la Direttiva Europea sulle Acque – ha proseguito Calcaterra -  e dunque noi ci siamo. E’ già realtà il titolo di Eurogeologo, risultato conseguito dall’attuale Consiglio Nazionale con il quale i geologi italiani possono lavorare in Australia , Canada , Stati Uniti e Sud Africa e presso tutti i Paesi membri della Federazione Europea dei Geologi, ma vogliamo ottenere l’apertura di tutte le frontiere”.

L’obiettivo dell’attuale CNG, fortemente rappresentato nella FEG, è infatti quello di arrivare alla tessera professionale con l’apertura completa delle frontiere. Per la prima  volta dopo 30 anni, secondo i promotori del Consiglio Nazionale, si registrano risultati importanti  per  i geologi italiani. “Oggi in Australia, Stati Uniti, Canada, Sud Africa e non solo vogliono il geologo italiano. Parlare di Europa  – ha concluso Calcaterra –  soprattutto in un momento di sofferenza per la nostra categoria, significa aprire nuove prospettive occupazionali. Alla luce di tutto ciò è essenziale un’azione di coordinamento internazionale per guidare anche e soprattutto i giovani geologi italiani verso  scelte importanti  finalizzate all’entrata nel mercato del lavoro”.

Il rischio emigrazione è forte, ma trova almeno soddisfazione nelle opportunità che si aprono. I geologi, soprattutto italiani, a quanto pare, sono molto richiesti all’estero come ad esempio in Kurdistan dove  “ per il solo 2015 – ha affermato Raffaele Nardone , Presidente Geologi della Basilicata  – verranno appaltati ben 450 milioni di euro di lavori, per la Metropolitana e tante altre opere importanti come  il sistema di irrigazione dei campi. In Kurdistan la figura professionale del geologo è ritenuta fondamentale nella filiera di progettazione”. “In Italia la situazione del mercato del lavoro in particolare dell’edilizia è grave – ha  dichiarato Francesco Peduto , Presidente dell’Ordine dei Geologi della Campania –  dunque bisogna guardare ed aprire anche altre prospettive. In Europa siamo 30.000 di cui 15.000 sono geologi italiani. Rappresentiamo addirittura il 50% della categoria in Europa!”.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende