Home » Comunicati Stampa »Progetti » Un biodistretto integrato per la Sicilia: a Caltagirone il progetto di Renovo Bioenergy:

Un biodistretto integrato per la Sicilia: a Caltagirone il progetto di Renovo Bioenergy

ottobre 7, 2014 Comunicati Stampa, Progetti

Renovo SpA, azienda attiva nella valorizzazione delle biomasse vergini residuali, ha presentato il nuovo progetto integrato Renovo Bioenergy per la zona industriale di Caltagirone (Catania), che prevede la costruzione di un polo integrato della bioedilizia, del riciclo del legno e delle energie rinnovabili da biomasse vergini.

Il biodistretto di Caltagirone, in particolare, prevede la costruzione di un vero e proprio polo ad elevata autonomia energetica che punta da un lato alla valorizzazione dei residui agricoli e forestali a livello locale nel settore della bioedilizia, dall’altro al recupero e riciclo di legno post-utilizzo, che dovrebbe portare al territorio calatino molteplici vantaggi in termini di ricadute ambientali e socio-economiche.

Alla base del biodistretto ci sarà la valorizzazione di biomasse vergini locali all’interno di un impianto cogenerativo, che immetterà in rete l’energia elettrica prodotta e cederà l’energia termica cogenerata agli altri due impianti del polo, finalizzati uno alla produzione di pallet certificati in legno pressato e l’altro a quella di pannelli termoisolanti in fibra di legno e paglia.

“I benefici ambientali di una filiera a ‘km 0’ come quella che intendiamo implementare a Caltagirone sono molti”, spiega il presidente Stefano Arvati. “Innanzitutto, per l’alimentazione dell’impianto cogenerativo utilizzeremo solamente scarti agricoli e forestali da filiera corta, provenienti da meno di 70 km. Inoltre, andremo a valorizzare la filiera del legno di riciclo post-utilizzo finalizzandola alla produzione di pallet certificati in legno pressato. Attualmente il legno di riciclo siciliano ha, come unico sbocco commerciale, le aziende settentrionali del pannello. E’ quindi facile capire come si possano in questo modo evitare l’emissione di 4.260 tonnellate di CO2 derivate dal trasporto del materiale lungo tutta la penisola”.

Non è questo, secondo i promotori, l’unico vantaggio per l’ambiente portato dal progetto di Caltagirone: generare la stessa quantità di energia da fonti fossili, infatti, ‘costerebbe’ la produzione di circa 3.730 tonnellate di CO2. C’è poi da considerare l’implementazione di una filiera dei pannelli termoisolanti in fibra di legno e paglia, che permettono l’efficientamento energetico degli edifici e quindi l’abbattimento dei consumi per il riscaldamento del 30-40%, favorendo un risparmio di circa 4.000 tonnellate di CO2.

Importanti dovrebbero essere anche le ricadute sociali e occupazionali degli impianti: “A questo proposito, grazie alla collaborazione con la cooperativa sociale ‘Il Nodo’,” continua Arvati, “individueremo 89 lavoratori (tra diretti, indiretti e indotto) principalmente all’interno delle fasce svantaggiate della popolazione: mamme senza lavoro, ex detenuti, categorie protette. In totale abbiamo calcolato che le ricadute socio-economiche sul territorio saranno nell’ordine dei 4.032.138 di euro all’anno.

Renovo Bioenergy per il suo biodistretto siciliano sta trovando la collaborazione nel mondo della finanza etica, infatti il progetto al momento è all’attenzione del Fondo Etico immobiliare Green Star – Comparto Bioenergie promosso da REAM SGR e Renovo, i cui sottoscrittori sono la Fondazione “Con il Sud”, la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e la Fondazione Banco di Sardegna.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende