Home » Comunicati Stampa »Progetti » Uniti per l’ambiente:

Uniti per l’ambiente

gennaio 13, 2011 Comunicati Stampa, Progetti

Uniti per l'ambienteSi può contribuire alla difesa delle specie anche attraverso la propria creatività. E’ questa la sfida proposta da WWF e Mondo Home Entertainment in occasione dell’uscita del film Animals United che racconta la lunga marcia di tutti gli animali della terra verso la Conferenza Mondiale per l’Ambiente dove chiederanno di difendere l’ecosistema messo a rischio dall’uomo.

In questi giorni è partito il progetto “UNITI PER L’AMBIENTE rivolto alle scuole primarie. Con l’aiuto dei compagni e insegnanti i ragazzi sono invitati a inventare una vera  propria sceneggiatura sotto forma di elaborato grafico o scritto ispirandosi alle tematiche ambientali contenute in uno speciale KIT informativo creato dai promotori.

Il regolamento completo su animalsunited3d.it, dove è possibile anche richiedere il kit informativo inviando una mail a kitwwf@animalsunited3d.it. L’iniziativa è aperta a tutti fino al 28 febbraio 2011. Già 4000 classi italiane hanno ricevuto lo speciale KIT con l’invito a partecipare.

La sceneggiatura migliore, selezionata da una giuria di esperti del mondo del cinema e della comunicazione, sarà utilizzata da Mondo Tv per la realizzazione per un cartone animato originale che verrà distribuito in DVD: in questo modo si aiuterà il WWF a realizzare i progetti di salvaguardia delle specie più a rischio, come tartarughe, orsi polari, rinoceronti, tigri, grazie al contributo ricavato dalle vendite del DVD.

Il progetto è stato presentato oggi a Roma in una conferenza stampa alla vigilia delle due anteprime benefiche previste il 16 gennaio a Roma e Milano il cui ricavato verrà devoluto al progetto “20 species for a living planet” del WWF.

“Si tratta di un’iniziativa unica nel suo genere che permette ai ragazzi di scatenare la propria fantasia e avere la soddisfazione di contribuire alla difesa delle specie più a rischio attraverso la propria opera – ha dichiarato Fulco Pratesi, Presidente onorario del WWF Italia – I bambini e i giovani sono da sempre i migliori alleati del WWF, ci hanno affiancato nelle battaglie più difficili, a partire dalla conquista dell’Oasi di Monte Arcosu, in Sardegna per salvare dall’estinzione il Cervo sardo che venne fatta proprio con la vendita di francobolli da parte di centinaia di ragazzi. Il sostegno ai nostri progetti di difesa delle specie, portato avanti da questo progetto, ci consentirà anche di aiutare le numerose popolazioni locali che nel mondo convivono con molte specie a rischio condividendo spesso gli stessi problemi di sfruttamento delle risorse e degli habitat. La difesa delle specie è anche un investimento per le nuove generazioni  che con questa iniziativa possono loro stesse costruire un pezzetto del proprio futuro”.

Il modello di tutela adottato dal WWF in questi ultimi anni nella conservazione delle specie si è infatti evoluto rispetto ad una precedente focalizzazione sulle aree protette. Oggi si punta molto ad integrare l’affidamento della gestione delle risorse naturali alle stesse comunità locali. I progetti di conservazione del WWF, in questo modo riescono a rafforzare la capacità di sviluppare economie sostenibili senza intaccare il ‘bene naturale’ rappresentato dalle specie o dagli habitat in cui esse vivono. In Nepal, ad esempio, con il sostegno del WWF le comunità hanno aiutato a mantenere intatti  cosiddetti ‘corridoi naturali’ all’interno delle foreste, aree vitali per la sopravivenza della tigre. Il WWF sta aiutando queste popolazioni a gestire e trarre beneficio dalle risorse forestali tanto che una stessa comunità arriva a guadagnare da questi fino a 4.760 dollari all’anno.

“In questi anni il Gruppo Mondo HE ha cercato di promuovere i temi sociali tramite l’acquisto e la diffusione di film d’animazione divertenti ma soprattutto portatori di un forte messaggio positivo – ha dichiarato Guglielmo Marchetti, Presidente ed Amministratore Delegato di Mondo HE – Con  le  immagini, ed in particolare tramite quel potente e formidabile strumento che è il cinema vorremmo poter dare il nostro piccolo contributo per migliorare la società in cui viviamo. Mentre lo scorso anno con PLANET 51 ci siamo avvicinati al tema della diversità, quest’anno con ANIMALS UNITED abbiamo voluto impegnarci in modo originale e spiritoso per l’ambiente, dando ai bambini coinvolti un’occasione unica”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende