Home » Comunicati Stampa »Progetti » Uniti per l’ambiente:

Uniti per l’ambiente

gennaio 13, 2011 Comunicati Stampa, Progetti

Uniti per l'ambienteSi può contribuire alla difesa delle specie anche attraverso la propria creatività. E’ questa la sfida proposta da WWF e Mondo Home Entertainment in occasione dell’uscita del film Animals United che racconta la lunga marcia di tutti gli animali della terra verso la Conferenza Mondiale per l’Ambiente dove chiederanno di difendere l’ecosistema messo a rischio dall’uomo.

In questi giorni è partito il progetto “UNITI PER L’AMBIENTE rivolto alle scuole primarie. Con l’aiuto dei compagni e insegnanti i ragazzi sono invitati a inventare una vera  propria sceneggiatura sotto forma di elaborato grafico o scritto ispirandosi alle tematiche ambientali contenute in uno speciale KIT informativo creato dai promotori.

Il regolamento completo su animalsunited3d.it, dove è possibile anche richiedere il kit informativo inviando una mail a kitwwf@animalsunited3d.it. L’iniziativa è aperta a tutti fino al 28 febbraio 2011. Già 4000 classi italiane hanno ricevuto lo speciale KIT con l’invito a partecipare.

La sceneggiatura migliore, selezionata da una giuria di esperti del mondo del cinema e della comunicazione, sarà utilizzata da Mondo Tv per la realizzazione per un cartone animato originale che verrà distribuito in DVD: in questo modo si aiuterà il WWF a realizzare i progetti di salvaguardia delle specie più a rischio, come tartarughe, orsi polari, rinoceronti, tigri, grazie al contributo ricavato dalle vendite del DVD.

Il progetto è stato presentato oggi a Roma in una conferenza stampa alla vigilia delle due anteprime benefiche previste il 16 gennaio a Roma e Milano il cui ricavato verrà devoluto al progetto “20 species for a living planet” del WWF.

“Si tratta di un’iniziativa unica nel suo genere che permette ai ragazzi di scatenare la propria fantasia e avere la soddisfazione di contribuire alla difesa delle specie più a rischio attraverso la propria opera – ha dichiarato Fulco Pratesi, Presidente onorario del WWF Italia – I bambini e i giovani sono da sempre i migliori alleati del WWF, ci hanno affiancato nelle battaglie più difficili, a partire dalla conquista dell’Oasi di Monte Arcosu, in Sardegna per salvare dall’estinzione il Cervo sardo che venne fatta proprio con la vendita di francobolli da parte di centinaia di ragazzi. Il sostegno ai nostri progetti di difesa delle specie, portato avanti da questo progetto, ci consentirà anche di aiutare le numerose popolazioni locali che nel mondo convivono con molte specie a rischio condividendo spesso gli stessi problemi di sfruttamento delle risorse e degli habitat. La difesa delle specie è anche un investimento per le nuove generazioni  che con questa iniziativa possono loro stesse costruire un pezzetto del proprio futuro”.

Il modello di tutela adottato dal WWF in questi ultimi anni nella conservazione delle specie si è infatti evoluto rispetto ad una precedente focalizzazione sulle aree protette. Oggi si punta molto ad integrare l’affidamento della gestione delle risorse naturali alle stesse comunità locali. I progetti di conservazione del WWF, in questo modo riescono a rafforzare la capacità di sviluppare economie sostenibili senza intaccare il ‘bene naturale’ rappresentato dalle specie o dagli habitat in cui esse vivono. In Nepal, ad esempio, con il sostegno del WWF le comunità hanno aiutato a mantenere intatti  cosiddetti ‘corridoi naturali’ all’interno delle foreste, aree vitali per la sopravivenza della tigre. Il WWF sta aiutando queste popolazioni a gestire e trarre beneficio dalle risorse forestali tanto che una stessa comunità arriva a guadagnare da questi fino a 4.760 dollari all’anno.

“In questi anni il Gruppo Mondo HE ha cercato di promuovere i temi sociali tramite l’acquisto e la diffusione di film d’animazione divertenti ma soprattutto portatori di un forte messaggio positivo – ha dichiarato Guglielmo Marchetti, Presidente ed Amministratore Delegato di Mondo HE – Con  le  immagini, ed in particolare tramite quel potente e formidabile strumento che è il cinema vorremmo poter dare il nostro piccolo contributo per migliorare la società in cui viviamo. Mentre lo scorso anno con PLANET 51 ci siamo avvicinati al tema della diversità, quest’anno con ANIMALS UNITED abbiamo voluto impegnarci in modo originale e spiritoso per l’ambiente, dando ai bambini coinvolti un’occasione unica”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende