Home » Comunicati Stampa »Eventi »Nazionali »Politiche » “Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile:

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

Due giorni incentrati sulle innovazioni che le politiche di sostenibilità generano nella pianificazione urbanistica e territoriale, nella progettazione urbana e architettonica, nelle tecniche costruttive e nella erogazione dei servizi urbani. Per il secondo anno consecutivo, il 20 e 21 settembre, si terrà a Palazzo Badoer, sede della Scuola di Dottorato dell’Università Iuav di Venezia, Urbanpromo Green, il primo dei tre eventi della serie Urbanpromo, organizzata dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit,

Urbanpromo Green si comporrà di 19 convegni e seminari di approfondimento a cui prenderanno parte ricercatori e docenti universitari, amministratori, responsabili e rappresentanti di aziende e di associazioni, professionisti, tutti impegnati nello studio e nell’applicazione di iniziative e nello sviluppo di esperienze, spesso originali e poco note, individuate attraverso la rete qualificata di relazioni che l’Inu e le Università possiedono in ambito nazionale, riconducibili ai temi cardine dell’evento: città sicure e sostenibili (ovvero la messa in sicurezza e l’efficienza energetica delle città e degli edifici); il verde infrastruttura delle città, la città e l’acqua, smart communities per smart cities (il ruolo delle innovazioni e della tecnologia nelle città) e sustainable mobility, sezione quest’ultima arricchita dalla partecipazione di Urbanpromo Green alla settimana della mobilità promossa dalla Commissione europea e curata in Italia dal Ministero dell’Ambiente.

Nel corso della prima giornata del 20 settembre si svolgeranno i convegni su: standard urbanistici (in un’ottica operativa con proposte di aggiornamento e revisione, in una direzione di attenzione alle criticità ambientali, del decreto interministeriale del 1968); resilienza e pianificazione urbanistica; rassegna di esperienze nell’ambito delle ciclovie nazionali con l’ambizione di costruire indirizzi di lavoro; contratti di Fiume e paesaggio del Po; un approfondimento sul progetto Prepair che nell’area medio padana si sta sviluppando per il miglioramento della qualità dell’aria; città e sistema alimentare; analisi del rendimento del sistema di ecobonus e conto termico con indicazione di possibili miglioramenti nella normativa (in collaborazione con Enea e con un focus sulle innovazioni nei materiali utilizzati nella progettazione); riuso di spazi di uso pubblico e beni comuni, e infine proposte per la misurazione della qualità urbana delle aree verdi e degli spazi collettivi.

Nella seconda giornata, il 21 settembre, i convegni saranno invece dedicati ai seguenti temi: ruolo e presentazione di start up che operano innovando negli ambiti della sostenibilità, del sociale e dell’erogazione dei servizi urbani; gestione dei rifiuti (con particolare attenzione alla raccolta differenziata nei centri storici e al recupero di materia e di energia dal trattamento degli stessi); confronto e analisi delle normative che a più livelli riguardano il contenimento del consumo di suolo; focus su mobilità e turismo lenti e valorizzazione del territorio lungo il fiume Po; costruzioni e ristrutturazioni in legno con esame delle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni; approfondimenti sul concetto di città – paesaggio e della serie di cambiamenti e innovazioni, tra cui quelli immateriali e di matrice tecnologica, che stanno cambiando l’urbanistica. In programma infine il convegno UPhD Green, dedicato alla ricerche condotte nell’ambito di dottorati in linea con l’approccio di Urbanpromo Green e un focus sul nuovo Piano Regionale dei Trasporti in Veneto.

Urbanpromo Green si concluderà con la presentazione dei risultati dei diversi seminari e convegni in un’ottica di integrazione. L’obiettivo di fondo è cogliere indicazioni rilevanti per una coerente evoluzione delle normative statali e regionali e della concreta attività di pianificazione e progettazione, e quindi anche dei percorsi di formazione delle figure professionali a ciò funzionali.

La partecipazione all’evento è gratuita, sarà possibile da settembre registrarsi online  sul sito urbanpromo.it ed è previsto il riconoscimento di crediti. Il circuito di eventi di Urbanpromo proseguirà l’11 e il 12 ottobre alla Galleria d’Arte Moderna di Torino con l’ottava edizione di Urbanpromo Social Housing e dal 20 al 23 novembre alla Triennale di Milano con la quindicesima edizione dell’evento finale, Urbanpromo Progetti per il Paese.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

marzo 14, 2022

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

Di fronte ad un numero di dispositivi che ormai nel complesso supera la popolazione mondiale, cresce l’attenzione ai temi della sostenibilità e degli impatti ambientali derivanti dalla produzione, dall’uso e dallo smaltimento dei “telefonini“, i device di più comune utilizzo sia tra giovani che adulti. A evidenziare la criticità di questi numeri è intervenuto il [...]

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

ottobre 29, 2021

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

L’ambiente e il clima sono ormai diventati temi “mainstream”. Anche se pochissimi fanno, tutti ne parlano! Soprattutto le aziende, che hanno intercettato da tempo la crescente attenzione di consumatori sempre più critici e sensibili all’ecosostenibilità di prodotti e servizi.  Vi viene in mente un’azienda che oggi non si dica in qualche modo “green” o “ecofriendly”? [...]

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende