Home » Comunicati Stampa »Eventi »Nazionali »Politiche » “Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile:

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

Due giorni incentrati sulle innovazioni che le politiche di sostenibilità generano nella pianificazione urbanistica e territoriale, nella progettazione urbana e architettonica, nelle tecniche costruttive e nella erogazione dei servizi urbani. Per il secondo anno consecutivo, il 20 e 21 settembre, si terrà a Palazzo Badoer, sede della Scuola di Dottorato dell’Università Iuav di Venezia, Urbanpromo Green, il primo dei tre eventi della serie Urbanpromo, organizzata dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit,

Urbanpromo Green si comporrà di 19 convegni e seminari di approfondimento a cui prenderanno parte ricercatori e docenti universitari, amministratori, responsabili e rappresentanti di aziende e di associazioni, professionisti, tutti impegnati nello studio e nell’applicazione di iniziative e nello sviluppo di esperienze, spesso originali e poco note, individuate attraverso la rete qualificata di relazioni che l’Inu e le Università possiedono in ambito nazionale, riconducibili ai temi cardine dell’evento: città sicure e sostenibili (ovvero la messa in sicurezza e l’efficienza energetica delle città e degli edifici); il verde infrastruttura delle città, la città e l’acqua, smart communities per smart cities (il ruolo delle innovazioni e della tecnologia nelle città) e sustainable mobility, sezione quest’ultima arricchita dalla partecipazione di Urbanpromo Green alla settimana della mobilità promossa dalla Commissione europea e curata in Italia dal Ministero dell’Ambiente.

Nel corso della prima giornata del 20 settembre si svolgeranno i convegni su: standard urbanistici (in un’ottica operativa con proposte di aggiornamento e revisione, in una direzione di attenzione alle criticità ambientali, del decreto interministeriale del 1968); resilienza e pianificazione urbanistica; rassegna di esperienze nell’ambito delle ciclovie nazionali con l’ambizione di costruire indirizzi di lavoro; contratti di Fiume e paesaggio del Po; un approfondimento sul progetto Prepair che nell’area medio padana si sta sviluppando per il miglioramento della qualità dell’aria; città e sistema alimentare; analisi del rendimento del sistema di ecobonus e conto termico con indicazione di possibili miglioramenti nella normativa (in collaborazione con Enea e con un focus sulle innovazioni nei materiali utilizzati nella progettazione); riuso di spazi di uso pubblico e beni comuni, e infine proposte per la misurazione della qualità urbana delle aree verdi e degli spazi collettivi.

Nella seconda giornata, il 21 settembre, i convegni saranno invece dedicati ai seguenti temi: ruolo e presentazione di start up che operano innovando negli ambiti della sostenibilità, del sociale e dell’erogazione dei servizi urbani; gestione dei rifiuti (con particolare attenzione alla raccolta differenziata nei centri storici e al recupero di materia e di energia dal trattamento degli stessi); confronto e analisi delle normative che a più livelli riguardano il contenimento del consumo di suolo; focus su mobilità e turismo lenti e valorizzazione del territorio lungo il fiume Po; costruzioni e ristrutturazioni in legno con esame delle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni; approfondimenti sul concetto di città – paesaggio e della serie di cambiamenti e innovazioni, tra cui quelli immateriali e di matrice tecnologica, che stanno cambiando l’urbanistica. In programma infine il convegno UPhD Green, dedicato alla ricerche condotte nell’ambito di dottorati in linea con l’approccio di Urbanpromo Green e un focus sul nuovo Piano Regionale dei Trasporti in Veneto.

Urbanpromo Green si concluderà con la presentazione dei risultati dei diversi seminari e convegni in un’ottica di integrazione. L’obiettivo di fondo è cogliere indicazioni rilevanti per una coerente evoluzione delle normative statali e regionali e della concreta attività di pianificazione e progettazione, e quindi anche dei percorsi di formazione delle figure professionali a ciò funzionali.

La partecipazione all’evento è gratuita, sarà possibile da settembre registrarsi online  sul sito urbanpromo.it ed è previsto il riconoscimento di crediti. Il circuito di eventi di Urbanpromo proseguirà l’11 e il 12 ottobre alla Galleria d’Arte Moderna di Torino con l’ottava edizione di Urbanpromo Social Housing e dal 20 al 23 novembre alla Triennale di Milano con la quindicesima edizione dell’evento finale, Urbanpromo Progetti per il Paese.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

maggio 13, 2019

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

Per la comunità scientifica italiana, in particolare quella che studia i Poli, si tratta di un grande risultato, che aprirà la strada a nuovi studi. L’OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha acquistato dalla norvegese Rieber [...]

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

maggio 4, 2019

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

Per la prima volta dalla nascita di questa competizione sportiva, uno speciale progetto di salvaguardia ambientale, accompagnerà la Red Bull Cliff Diving World Series, il campionato mondiale di tuffo da scogliere naturali, per lanciare un forte messaggio in difesa degli oceani, grazie alla volontà e tenacia di due giovanissimi campioni: Eleanor Townsend Smart, high diver americana, e Owen Weymouth, [...]

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

aprile 29, 2019

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

Domenica 28 aprile si è celebrata la “Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto”, una ricorrenza per ricordare che, ancora oggi, sono circa 125 milioni i lavoratori esposti alla fibra killer, che provoca non meno di 107.000 decessi ogni anno (secondo le stime OMS), di cui circa 6.000 solo in Italia. Una guerra al “killer silenzioso” che non può essere vinta [...]

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

aprile 15, 2019

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

Il neozelandese Mitch Evans, del team Panasonic Jaguar, si è aggiudicato sabato 13 aprile il Gran Premio di Roma, settima tappa del campionato mondiale ABB FIA Formula E, “la formula 1 delle auto elettriche”. Al secondo posto Andrè Lotterer su DS Techeetah e al terzo Stoffel Vandoorne del team HWA Racelab. Secondo le stime degli organizzatori la gara è stata seguita [...]

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

marzo 29, 2019

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

Dall’11 al 13 aprile la città di Catania si prepara a ospitare ECOMED, la prima “green expo” siciliana dedicata ai temi della green economy e dell’economia circolare, riletti in prospettiva mediterranea (e non solo nazionale). Per tre giorni il più grande centro fieristico ai piedi dell’Etna – le suggestive “Ciminiere” – sarà la casa di [...]

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende