Home » Comunicati Stampa » Vita breve alle polveri sottili della stampante:

Vita breve alle polveri sottili della stampante

marzo 29, 2011 Comunicati Stampa

Eco Store, società partner di Legambiente, ha presentato Inghiottoner, un innovativo sistema che ha la capacità di filtrare le polveri sottili che escono dalle stampanti. Queste, conosciute anche come aerosoli, possono essere definite particelle aerodisperse o particelle di materiali solidi o liquidi più piccole di 5 micrometri. Sono almeno dieci volte più piccole del diametro di un capello umano. Se respirati si accumulano nell’organismo e sono molti nocivi per la salute. Nel caso delle stampanti laser le polveri sottili vengono prodotte mentre la macchina è in funzione e fuoriescono attraverso gli estrattori d’aria, aperture adibite alla ventilazione del meccanismo di stampa. I toner sono composti in parte da metalli pesanti che vengono dispersi nell’ambiente nel momento della stampa.

Eco Store ha creato e brevettato questo sistema, composto da filtri costituiti da bacchette in tessuto a fibre sottili e bastoncini di plastica impregnati con un fluido specificatamente adattato per catturare e trattenere le polveri sottili e ultra-sottili, ma anche germi e batteri.

Anche alle massime temperature di esercizio raggiunte dalle stampanti, i bastoncini del filtro non perdono la loro fluidità né la capacità di intrappolare le particelle. Il filtro, montato sulle aperture di estrazione di stampanti laser, fotocopiatrici e fax, è progettato per consentire all’aria di uscire dalla macchina senza ostruzioni, e quindi non causa un significativo aumento della temperatura all’interno dell’apparecchio. Anche quando il filtro è pieno non ostruisce il flusso d’aria e la stampante mantiene una temperatura d’esercizio costante.

I filtri per stampanti laser di Eco Store assorbono polveri sottili e sottilissime che arrivano fino a dimensioni di dieci micrometri (assorbono mediamente il 99,9% delle polveri prodotte dall’utilizzo di una stampante, un fax o un fotocopiatore laser).

La funzione di Inghiottoner è molto importante perché studi hanno rilevato disturbi importanti in relazione all’emissione nell’aria di polveri di toner, composti organici volatili e ozono durante l’uso di stampanti laser e fotocopiatrici. Possono verificarsi disturbi quali prurito e irritazione cutanea, bruciore agli occhi, tosse, dispnea, asma e mal di testa. Sono stati inoltre descritti casi di allergie documentate delle vie respiratorie superiori (“rinite allergica”) e delle vie respiratorie inferiori (asma bronchiale). Le microparticelle penetrano profondamente nei polmoni provocando i danni attribuiti dalle polveri sottili responsabili anche di tumori.

Una voce autorevole in campo internazionale che si è occupata della problematiche delle polveri da toner è il Suva, principale assicuratore in Svizzera contro gli infortuni, che ha raccomandato delle misure mirate per ridurre i rischi legati a fotocopiatrici e stampanti laser.

Nel 2007, l’università di Giessen ha pubblicato i primi risultati di uno studio pilota per valutare le possibili relazioni tra le emissioni delle apparecchiature da ufficio, in particolare le fotocopiatrici e le stampanti laser, e i danni per la salute negli impiegati d’ufficio (Studio sui toner, direttore dello studio Prof. Dr. V.H. Mersch-Sundermann). La ricerca ha evidenziato che, all’accensione delle stampanti laser la concentrazione nell’ambiente delle particelle ultrafini cresce in misura significativa.

Nei giorni scorsi la trasmissione Le iene di Italia Uno ha portato testimonianze scientifiche sulla tossicità dei toner effettuando test sull’efficacia dei sistemi di filtraggio.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende