Home » Comunicati Stampa »Progetti » Volohasy: l’Università di Torino lancia un progetto di riforestazione in Madagascar:

Volohasy: l’Università di Torino lancia un progetto di riforestazione in Madagascar

agosto 4, 2014 Comunicati Stampa, Progetti

Volohasy, che in malgascio significa “bambù“, è un progetto promosso dal dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell’Università di Torino con il sostegno dell’Unione Italiana Giardini Zoologici e Acquari (UIZA), per il ripristino della originaria foresta di bambù in Madagascar, partendo dalla messa a dimora di germogli di specie endemiche che saranno donati dai villaggi della zona in un’area degradata di 1 ettaro.

Il progetto avrà luogo nella porzione centro-orientale del Paese, più esattamente nella foresta pluviale degli alberi dragone di Maromizaha grazie alla presenza della stazione di ricerca fondata dal dipartimento e in cui opera il gruppo di lavoro coordinato dalla professoressa Cristina Giacoma. Il dipartimento di Scienze della vita e biologia animale collabora inoltre con il dipartimento di Agraria dell’Università di Torino ed è beneficiario di un importante progetto europeo di dottorato internazionale con le università malgasce sulla sicurezza alimentare EGALE – Gathering Universities for Quality in Education.

Maromizaha fa parte di un corridoio ecologico istituito nel 2005 per tutelare la ricchezza di fauna e flora che conta 433 specie vegetali, 13 specie di lemuri, 77 di uccelli, 60 di anfibi e 20 di rettili.  Il 77% di queste specie è endemico e non esiste in nessun’altra parte del mondo. La foresta si riduce a causa del tavy (taglia e brucia) per far spazio a pascoli dall’estemporaneo rendimento cui si aggiunge il taglio illegale per la produzione di carbone e di materiale da costruzione, senza contare poi che, nel 2012, nell’area accanto a Maromizaha sono iniziati i lavori di estrazione mineraria che hanno ulteriormente determinato lo spostamento degli animali.

In Madagascar esistono 33 specie diverse di cui 32 endemiche. L’intento principale del progetto è quello di riforestare almeno 10 ettari in modo da arrivare a un vero e proprio restauro di habitat di estensione paragonabile al territorio necessario ad un gruppo del rarissimo “Lemure dal naso grande” (Prolemur simus) per trovare il cibo necessario a sopravvivere.  Si tratta di creare nel cuore dell’area protetta di Maromizaha un rifugio per i lemuri dal naso grande e gli Apalemuri grigi (Hapalemur griseus),  che vivono nelle aree di foresta limitrofa a Maromizaha e la cui alimentazione è per il 95% legata al bambù.

Saranno proprio gli studenti della laurea magistrale a titolo congiunto in Evoluzione del comportamento animale e dell’uomo dell’Università di Torino a seguire i prossimi sviluppi. In questo momento Giovanna Bonadonna, una dottoranda in Biologia e biotecnologie applicate è presente al centro di ricerca insieme a sei studenti di Torino. Fra sei mesi termineranno il loro stage e a loro subentreranno gli studenti dell’Università di Tamatave e Antananarivo, in Madagascar.

Il punto di forza del progetto Volohasy-Bambù è rappresentato dal coinvolgimento della popolazione locale che conta cinque villaggi per un totale di 4.000 persone; una parte di queste è già impegnata in cinque vivai ed è dedita alla riproduzione di piante a scopo alimentare; contemporaneamente saranno costruite serre per produrre bambù, manufatti e materiale utile per un’edilizia sostenibile. Una parte attiva nel progetto è anche quella condotta dai ricercatori e studenti dell’Università di Torino, che sono coinvolti sul campo sia in attività di ricerca sia di cooperazione allo sviluppo, con una attenzione particolare alla conservazione della biodiversità ed allo sviluppo sostenibile. Numerosi sono i ricercatori provenienti da tutte le parti del mondo che collaborano al progetto, oltre ai ricercatori dell’associazione malgascia GERP.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

agosto 10, 2017

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

“Il 25 Agosto 2017 lascerò l’Italia per raggiungere Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, da dove il 28 Agosto partirò a piedi per ripercorrere, ben 231 anni dopo, il viaggio di Wolfgang Goethe del 1786. Il viaggio di Goethe  ha avuto una grande importanza nella cultura europea e sicuramente potrebbe coincidere con l’inizio del mito del [...]

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

agosto 4, 2017

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

RÖFIX, azienda austriaca presente in Italia dal 1980, ha lanciato una nuova linea di prodotti industriali per la bioedilizia a base di canapa a marchio “CalceClima Canapa“. I prodotti CalceClima – intonaco e finitura a base di canapulo e calce idraulica naturale – hanno già ottenuto il marchio di qualità Natureplus, che certifica la loro [...]

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

agosto 4, 2017

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

E’ stato prorogato fino al 7 settembre alle ore 13.00 il termine per la presentazione delle candidature per il CRESCO Award – Città sostenibili, il premio promosso da Fondazione Sodalitas e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), in partnership con alcune aziende impegnate sul fronte della sostenibilità, per valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani nel mettere [...]

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

agosto 3, 2017

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

Anche il lavaggio dell’automobile, in tempi di siccità, finisce sotto accusa per l’eccessivo  e inutile spreco di acqua. Un’ordinanza diffusa in alcune città italiane vieta infatti ai cittadini  l’utilizzo improprio  di  acqua destinata ad azioni quotidiane, come irrigare superfici private adibite ad attività sportive, riempire piscine private, alimentare impianti di condizionamento, pulizia e lavaggio della fossa  biologica o “lavare [...]

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

agosto 3, 2017

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

Torino sarà una delle città, con Berlino, Manchester e Göteborg, dove si testerà il servizio MaaS (acronimo di Mobility as a Service). La Città, insieme alla società partecipata 5T, è infatti tra i partner di IMove,  progetto del programma europeo Horizon 2020 che ha tra i suoi obiettivi la realizzazione di un servizio MaaS, che [...]

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

agosto 1, 2017

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

Mancano poche ore ormai al 2 agosto, il cosiddetto Earth Overshoot Day 2017 (o Giorno del superamento delle risorse della Terra), la giornata in cui l’umanità avrà usato l’intero “budget” annuale di risorse naturali. Stando ai dati a disposizione, il Global Footprint Network ha stimato che per soddisfare il nostro fabbisogno attuale di risorse naturali [...]

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

luglio 31, 2017

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

Sabato 2 e domenica 3 settembre 2017 a Rivalta di Lesignano De’ Bagni, in provincia di Parma, torna per il quarto anno l’appuntamento del “Rural Festival“, dedicato alla varietà di produzioni artigianali locali di agricoltori e allevatori: un invito alla scoperta e all’assaggio di prodotti di antiche razze animali e varietà vegetali. L’area protetta di biodiversità [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende