Home » Comunicati Stampa »Recensioni » Weekend nella natura, la 1° guida delle Oasi WWF:

Weekend nella natura, la 1° guida delle Oasi WWF

maggio 27, 2011 Comunicati Stampa, Recensioni

Un weekend nella natura è quello che ci vuole per rilassarsi e rigenerarsi. Soprattutto se in compagnia del WWF, perché alla ricerca del benessere personale si aggiunge la conoscenza della varietà di ecosistemi della nostra penisola.

La guida Weekend nella Natura pubblicata da Touring Editore risponde al crescente bisogno di ecoturismo, un turismo a contatto con la natura che rispetta l’ambiente ed è consapevole della fragilità del territorio e della necessità di tutela della biodiversità.

I 45 itinerari raccolti e riccamente illustrati nella guida sono costruiti a partire da 52 tra Oasi WWF e Fattorie del Panda presenti in tutta Italia e offrono stimoli e suggerimenti di visita anche al territorio circostante: musei e borghi storici, escursioni in bicicletta e gite in battello, centri minori e contesti rurali, ma anche specialità enogastronomiche, prodotti tipici, artigianato e eccellenze artistiche.

Se pensiamo alle risorse del nostro paese che costituiscono un’attrattiva per il turismo anche a livello internazionale, viene spontaneo rivolgere l’attenzione al grande giacimento dei beni culturali, identificabile con le città d’arte o con la presenza diffusa sul territorio di musei, teatri, scavi archeologici, monumenti, ville, giardini.

Esiste però un altro immenso patrimonio che ha assunto negli ultimi decenni una crescente importanza tra i fattori che contribuiscono alla competitività della nostra offerta turistica: il patrimonio naturale che rende l’Italia il Paese europeo con la maggiore biodiversità e ne fa una delle mete più interessanti per l’Ecoturismo, che rappresenta già oggi il 2% della domanda, con un potenziale di crescita del 20% ogni anno.

I week end del WWF sono  quindi  una occasione unica ed eccitante per coniugare sapori, parchi, paesaggi, artigianato e tradizioni in stimoli essenziali  per un  (eco)turismo di Qualità. Un turismo che voglia  capire il territorio  deve necessariamente  vivere in prima persona la natura,  visitare i centri minori, entrare nei borghi dove la semplicità  e la genuinità  sono un segno di riconoscimento,  di identità culturale e di tradizioni, che rispettano  i cicli della natura  e l’utilizzo parsimonioso dei frutti e dei materiali che da essa  ci provengono. Così questi   itinerari che proponiamo  consentono  di scoprire  i nostri ambienti naturali, la biodiversità,  il paesaggio rurale, i sapori, le tradizioni e apprezzare l’unicità di prodotti nati dalle mani dell’uomo e dalla nostra Terra.

Il lettore e poi il visitatore troveranno tanti percorsi proposti, da nord a sud Italia, eccone tre esempi:

Si parte dal nord, con un itinerario nelle Valli Bergamasche, dove fare escursioni e gite in bicicletta per boshi e pascoli, tra antiche mulattiere e una fitta rete di sentieri. Qui il visitatore può trovare la straordinaria vitalità dell’Oasi della Valpredina, Riserva Naturale e SIC che gestisce un Centro di Recupero Animali Selvatici dove sono curati ogni anno centinaia di animali feriti o in difficoltà; presso l’Oasi è anche possibile visitare il Sentiero Natura e proseguire a piedi fino al monte Misma, per godere di una meravigliosa vista tra cime alpine e pianura padana. Qui è possibile fermarsi a dormire nella foresteria, oppure decidere di alloggiare presso una Fattoria del Panda: Hobby Farm, che ospita il Giardino dei semplici con erbe spontanee autoctone, erbe officinali e aromatiche; oppure Cascina Clarabella, fattoria didattica che ospita anche uno spaccio aziendale per degustare prodotti tipici di agricoltura biologica: miele, marmellata e vino.

Si prosegue quindi nelle Marche, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, circondato da piccoli e grandi centri urbani che costituiscono un percorso di tesori nascosti tra arte, natura e leggenda. Qui troviamo la Quercia della Memoria, una struttura a circa 600 metri di quota recuperata secondo le tecniche della bioarchitettura, dove vengono coltivate antiche varietà di legumi e cereali e vengono prodotte paste fresche e farine. I bambini si troveranno di certo a loro agio, poiché presso la fattoria si organizzano attività didattiche e culturali, laboratori manuali e passeggiate con gli asini.

Infine, arriviamo al sud, con un percorso in Sicilia tra il mare e il sistema montuoso delle Madonie. A pochi chilometri da Cefalù, ha sede il Centro di Educazione Ambientale e Fattoria del Panda Serra Guarneri, un antico borgo rurale dove si impara a dare ascolto alle emozioni che natura e bellezza sanno evocare. Qui si svolgono moltissime attività estive: escursioni naturalistiche, campi scuola, corsi, campi avventura per ragazzi, weekend verdi, tutte con un approccio volto a promuovere una cultura ambientale e conoscere la diversità biologica e culturale del territorio. Da qui si può partire per itinerari nei dintorni, dal Parco delle Madonie, al magnifico Duomo di Cefalù, fino al parco scultoreo Fiumana d’arte, ricco di opere d’arte contemporanea, senza dimenticare qualche tappa in una delle pasticcerie siciliane per assaggiare una cassata originale.


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende