Home » Comunicati Stampa »Eventi »Internazionali »Politiche » WWF Italia compie 50 anni. Dopo Papa Francesco incontro al Senato:

WWF Italia compie 50 anni. Dopo Papa Francesco incontro al Senato

Mercoledì 10 febbraio una delegazione internazionale del WWF ha potuto assistere all’udienza generale di Papa Francesco ed è stata accolta, al termine dellevento, nella riservata cerimonia del “Baciamano”. E la prima volta che la Presidente del WWF Internazionale, Yolanda Kakabadse - già Ministro dell’Ambiente dell’Ecuador - incontra il Santo Padre. Al suo fianco la Presidente del WWF Italia, Donatella Bianchi e il Presidente di WWF USA, Carter Roberts.

“E’ stata una grande emozione incontrare il Papa: a Lui ho potuto esprimere, anche a nome del WWF, la mia gratitudine per l’Enciclica grazie alla quale ha chiamato il mondo all’azione per la custodia della nostra Casa Comune - ha dichiarato la Kakabadse - In parallelo anche le altre religioni si sono espresse – Cattolici, Cristiani, Musulmani – e certamente sono state ispirate tutte le persone di buona volontà che desiderano costruire legami tra individui, comunità, economie e governi. Il risultato eccezionale dell’Accordo ottenuto alla COP21 sul clima ne è un perfetto esempio. Ci auguriamo che questa ispirazione prosegua creando altre opportunità per la cooperazione, la solidarietà e l’azione”.

Il WWF crede che l’Enciclica “Laudato Si”, mettendo in connessione povertà, sovrasfruttamento e distruzione ambientale, fornisca una chiamata morale senza precedenti al mondo intero perché agisca per conto delle generazioni future evitando la crescita delle disparità sociali e il devastante cambiamento climatico. Il messaggio di  Papa Francesco ha aggiunto un approccio morale al dibattito del clima, che è sempre più un problema morale e etico.

Yolanda Kakabadse ha aggiunto: ”Molte religioni considerano l’uomo come il custode del mondo naturale. E in questo senso, prendersi cura dell’ambiente è un dovere morale. Il WWF, come organizzazione ambientalista, è spinta dal medesimo impulso di avere un pianeta in cui gli esseri umani possano vivere in armonia, sia tra loro sia con la natura, con equità e solidarietà. L’espressione di solidarietà arrivata dai rappresentanti di altre fedi  la Chiesa Cattolica, la fede Indu, il  Giudaismo e la Chiesa Luterana  fornisce  un bel messaggio su come l’unità e la cooperazione siano necessarie per superare sfide così impegnative quali il cambiamento climatico globale.

L’incontro di mercoledì ha avuto un significato particolare anche per il WWF Italia, che proprio questanno compie 50 anni di attività nel nostro Paese : l’incontro con il Santo Padre ha, infatti, inaugurato una lunga serie di eventi previsti dall’Associazione per festeggiare il suo anniversario. “Nei 50 anni trascorsi il WWF  ha contribuito a fare dell’Italia un paese migliore, salvando oasi di natura dalla speculazione degli interessi economici, proteggendo la casa comune anche per chi non ha voce  – ha dichiarato Donatella Bianchi, Presidente del WWF Italia, al termine dell’Udienza – Viviamo un momento di grande trasformazione della storia umana, dobbiamo sconfiggere la globalizzazione dell’indifferenza anche con i piccoli gesti quotidiani.  Assistiamo ogni giorno al dramma dell’immigrazione che fa del Mediterraneo, culla di biodiversità, un mare di sofferenza e di morte che dobbiamo difendere. Oggi lavoriamo per portare avanti quei processi di cambiamento che permetteranno a noi e ai nostri figli di vivere in armonia con la natura e in pace con le comunita’ mediterranee”.

Il prossimo appuntamento per i 50 anni del WWF in Italia è previsto oggi, venerdì 12 febbraio presso la Sala Capitolare del Senato. L’evento, dal titolo “Insieme è possibile” farà il punto sulla sfida per il nostro futuro dopo la COP21 sul clima e sull’Agenda 2030 ONU per la sostenibilità. Saranno presenti il Presidente del Senato, Pietro Grasso, il Ministro dellAmbiente, Gian Luca Galletti, Piero Angela, insieme ad esperti e ai vertici internazionali e nazionali del WWF. Sarà possibile seguire l’evento in diretta streaming sul sito del WWF Italia.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

dicembre 11, 2018

“Heritage & Sustainability”: a Ferrara tre giorni sulla riqualificazione del patrimonio architettonico

GBC Italia con UNESCO e il Comune di Ferrara organizzano dall’11 al 13 dicembre 2018 “Heritage & Sustainability“, un workshop internazionale incentrato sugli strumenti energetico-ambientali per la governance sostenibile del patrimonio architettonico esistente. L’evento, in collaborazione con la fiera RemTech Expo, si svolgerà tra due dei più prestigiosi edifici storici della città di Ferrara, il Castello Estense e il Palazzo Ducale. [...]

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

dicembre 7, 2018

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

Dopo la positiva esperienza del 2017, anche nel 2018, la Fondazione CRC (Cassa di Risparmio di Cuneo) prosegue e rafforza il suo impegno a favore del contesto ambientale e paesaggistico della provincia di Cuneo promuovendo il “Bando Distruzione“, con il duplice obiettivo di distruggere le brutture e ripristinare la bellezza di un contesto paesaggistico e [...]

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

dicembre 6, 2018

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

I “muretti a secco” sono  stati inseriti, nei giorni scorsi, nel Patrimonio immateriale dell’Umanità dall’UNESCO, confermando le motivazioni dei Paesi europei che congiuntamente ne avevano presentato la candidatura - Italia, Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Slovenia, Spagna e Svizzera – facendo leva sulla “relazione armoniosa tra l’uomo e la natura”. L’arte dei muretti a secco, come si [...]

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

dicembre 3, 2018

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

Dopo il successo della prima edizione torna mercoledì 5 dicembre 2018, all’Environment Park di Torino, l’EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte, un momento di confronto e dibattito sulla gestione virtuosa dei rifiuti con i principali operatori locali del settore (aziende, pubblica amministrazione, consorzi), per concentrarsi sulle criticità del ciclo dei rifiuti e sulle soluzioni per minimizzare lo smaltimento [...]

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

novembre 30, 2018

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

MOTUS-E, l’associazione costituita da operatori industriali, mondo accademico e associazionismo ambientale e consumeristico con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia attraverso il dialogo con le Istituzioni, il coinvolgimento del pubblico e programmi di formazione e informazione, ha rilasciato un comunicato stampa in cui rileva che la manovra finanziaria arrivata in Parlamento [...]

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

novembre 30, 2018

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

Ieri a Bruxelles è stata ufficialmente lanciata l’ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) EAToriginal, la campagna di Coldiretti e altre associazioni europee per chiedere alla Commissione Europea di introdurre un’etichettatura obbligatoria sull’origine del cibo. La contraffazione e l’adulterazione di prodotti alimentari rappresentano infatti un grave rischio per la salute dei consumatori, soprattutto quando vengono utilizzati ingredienti di bassa [...]

Dissalatori, soluzione alla carenza d’acqua? Ma serve una normativa sugli scarichi

novembre 28, 2018

Dissalatori, soluzione alla carenza d’acqua? Ma serve una normativa sugli scarichi

Con la siccità che, ogni anno, coinvolge anche il nostro Paese, a causa dei cambiamenti climatici, il mare potrebbe diventare la principale risorsa idrica disponibile. La dissalazione dell’acqua marina può dunque rappresentare una valida soluzione alla crisi idrica che quasi sicuramente ci troveremo ad affrontare. Serve però una normativa specifica sul funzionamento degli impianti e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende