Home » Eventi » 14° CinemAmbiente: partenza con la “terra desolata” di Vik Muniz:

14° CinemAmbiente: partenza con la “terra desolata” di Vik Muniz

maggio 23, 2011 Eventi

A dieci giorni dall’apertura ufficiale della 14esima edizione del festival CinemAmbiente (31 maggio-5 giugno 2011), si è tenuta, presso il Museo del Cinema di Torino, la conferenza stampa di presentazione dell’evento che, con la ricchissima programmazione in sala e le numerose iniziative collaterali, si conferma uno dei principali punti di riferimento internazionali per il cinema a tematica ambientale.

Con 20.000 presenze nella precedente edizione e un presidente di giuria come Michael Cimino oggi, CinemAmbiente ha dimostrato infatti di essere una scommessa vincente, nonostante le notevoli difficoltà economiche e l’incertezza dei finanziamenti.

In conferenza stampa, oltre al plauso e alla giusta autocelebrazione, è giunta – a lieto fine – anche la conferma da parte di Regione, Provincia e Città di Torino del sostegno pubblico alla realizzazione delle prossime edizioni. “Per Torino, una città che si candida a essere smart city, facendo della sostenibilità e della efficienza energetica gli assi portanti della trasformazione urbana, il Festival è innanzitutto una grossa opportunità, un dovuto contributo alla costruzione di una cultura attenta alle interconnessioni che esistono tra la qualità della nostra vita e gli ambienti che la ospitano”, ha ammesso l’Assessore all’Ambiente, alle Politiche per la casa e il Verde, Roberto Tricarico.

Il Festival presenta annualmente circa 100 film distribuiti nelle sezioni competitive nazionali e internazionali, nella sezione Panorama, nei focus tematici, nelle retrospettive e in Ecokids, l’area dedicata ai ragazzi. Ma CinemAmbiente, come format, propone inoltre dibattiti, incontri con gli autori, mostre, presentazioni di libri, spettacoli teatrali, concerti ed eventi sul territorio.

Il film di apertura sarà quest’anno il brasiliano Waste land di Lucy Walker, cadidato agli oscar e dedicato all’artista delle discariche Vik Muniz, mentre in chiusura verrà proieattato Even the rain di Icíar Bollaín, scritto da Paul Laverty, interpretato da Gael García Bernal e Luis Tosar e presentato all’ultimo festival di Berlino, mentre giunge in anteprima italiana a CinemAmbiente. Una riflessione, quest’ultimo, sulla crisi globale dell’acqua attraverso il racconto di una troupe che sta girando in Bolivia un film su Cristoforo Colombo, e si ritrova coinvolta nella battaglia degli abitanti di Cochabamba contro la privatizzazione dell’acqua. Tema di scottante attualità anche in Italia, in vista dei referendum del 12 e 13 giugno. 

Tra i titoli selezionati per il Concorso Internazionale suscitano particolare interesse Solartaxi – Around the World With the Sun, il viaggio intorno al mondo compiuto da Louis Palmer con un taxi alimentato a energia solare, per dimostrare che un’auto ad emissioni zero non è un sogno e che l’energia solare è funzionale, efficiente e soprattutto rinnovabile; When China met Africa in cui Marc e Nick Francis, attraverso il racconto di vita di tre persone, mettono in luce i rapporti  tra Africa e Cina, e le ripercussioni della partnership epocale siglata nel 2006 ; Severn- the voice of our children, di Jean-Paul Jaud, ritratto di Severn Culls-Suzuki, figlia dell’ecologista David Suzuki, divenuta celebre all’età di 12 anni per il suo discorso alla Conferenza delle Nazioni Unite sull’ambiente di Rio, nel 1992, che a distanza di 18 anni si interroga sui cambiamenti del nostro pianeta.

Per il concorso Documentari Italiani: Polvere, di Niccolò Bruna e Andrea Prandstraller, indaga tra l’Italia, l’India e il Brasile, la tragedia dell’amianto e il processo penale contro l’Eternit ancora in corso a Torino, mentre Verifica Instabile di Guido Morandini, racconta un viaggio, tra cinema e acqua, che da Torino porta a Venezia, alla ricerca di una narrazione che avvicini il protagonista alle persone e agli ambienti che attraversa lungo l’asse del fiume Po.

Cinemambiente sarà anche un omaggio al Giappone, martoriato dal recente incidente nucleare, come ricorda Gaetano Capizzi, fondatore e ideatore del Festival: “Nell’anno dello tsunami e dell’esplosione della centrale nucleare di Fukushima questa edizione del festival è dedicata al Giappone e lo ricorda nei manifesti con le gru di carta, un origami simbolo di lunga vita  e pronta guarigione”. “Karl Brucner, nel suo romanzo Il gran sole di Hiroshima - conclude Capizzi – raccontava che la piccola Sadako, una delle vittime dell’esplosione atomica, negli ultimi mesi di vita ha cercato di costruire mille gru di carta nella speranza che si avverasse la leggenda secondo cui arrivando a quel numero si sarebbe avverato un desiderio. Il festival chiede al suo pubblico di fabbricare tante gru nella speranza che il Giappone possa superare in fretta questo momento e che Fukushima non sia un’altra Chernobyl”.

In occasione del festival sarà inoltre distribuito il numero monografico su “La formazione per le professioni della green economy“, realizzato da Greenews.info e .Eco, che verrà presentato in anteprima a Torino nella giornata inaugurale del 1° Workshop Nazionale IMAGE – Incontri sul Management della Green Economy del 26 maggio.   

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

maggio 8, 2017

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

Edilizia off-site è il concetto chiave del cambiamento proposto negli appuntamenti 2017 di REbuild, l’evento dedicato al settore delle costruzioni e riqualificazioni, in programma a Riva del Garda il 22 e 23 giugno prossimi. La produzione tende infatti a spostarsi in fabbrica, mentre il cantiere diviene il luogo dell’assemblaggio di parti prodotte industrialmente. Già in [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende