Home » Eventi »Green Economy » Al Biofach di Norimberga va in scena la cavalcata del biologico:

Al Biofach di Norimberga va in scena la cavalcata del biologico

febbraio 17, 2017 Eventi, Green Economy

Si chiuderà domani a Norimberga l’edizione 2017 del Biofach, la più grande fiera commerciale al mondo di cibo biologico (affiancata, negli ultimi anni, da Vivaness, dedicata al ramo della cosmesi naturale, vegana e biologica). 48.000 mq. di superficie per 2.785 espositori da 88 paesi e la Germania che, in questa 28° edizione, gioca in casa come “paese dell’anno”, con il motto “Building an organic future“.

Un altro grande successo, a testimonianza che il biologico “non si ferma mai”, ovvero è una tendenza in crescita costante, una rivoluzione nelle abitudini del consumatore e non una moda passeggera, come confermano anche gli aumenti di superficie coltivata e di aziende che propongono prodotti bio certificati.

I numeri ufficiali, aggiornati a dicembre 2015, sono stati presentati in fiera nei giorni scorsi. Nel rapporto 2016 “The World of Organic Agriculture” pubblicato da FiBL e IFOAM si legge che il fatturato mondiale del bio è salito a 81,6 miliardi di dollari (circa 75 miliardi di euro) contro i 60 miliardi di dollari nel 2010), le aree coltivate sono 43,7 milioni di ettari (+7,2% rispetto al 2014) e gli operatori 2,4 milioni (più 14,7% rispetto al 2014).

“Siamo abituati a numeri e crescita sempre positivi” commenta Fabrizio Piva, amministratore delegato dell’ente di certificazione bolognese CCPB: “dobbiamo però riflettere su cosa ci dicono i dati: il mercato cresce più in fretta della produzione, su questa quindi bisogna lavorare mantenendo alta la qualità dei prodotti e l’accuratezza del controllo e della certificazione”.

Lino Nori, presidente del Consorzio il Biologico aggiunge: “Qui a Biofach si respira la vocazione internazionale del Made in Italy Bio, che viene esportato in tutto il mondo con grande successo. Le aziende guardano sia ai principali mercati europei, cresciuti in media del 13% nel 2015, che agli Stati Uniti, il più grande mercato bio con 36 milioni di euro di fatturato, con ben il 47% di quota sull’intero fatturato mondiale”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

febbraio 15, 2019

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

Secondi dati di Ebay diffusi nei giorni scorsi, nel 2018 il 65% delle nuove aziende che si sono aperte allo shopping online provengono da città medio-piccole. Approfittano di un nuovo canale di vendita che offre ampie possibilità di espansione e di ritorno economico. L’e-commerce può essere un antidoto all’abbandono del commercio e delle imprese nei [...]

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

gennaio 29, 2019

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

Il gruppo francese Air Liquide ha annunciato ieri di aver acquisito una quota del 18,6% del capitale della società canadese Hydrogenics Corporation, specializzata in impianti di produzione di idrogeno per elettrolisi e celle a combustibile. Questa operazione strategica, che rappresenta un investimento di 20,5 milioni di dollari (circa 18 milioni di euro), consente al Gruppo [...]

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

gennaio 25, 2019

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

“Non c’è più spazio per fregarsene” è l’allarme lanciato dall’Associazione Marevivo con la campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo delle plastiche monouso #StopSingleUsePlastic e la realizzazione di un video che mostra come ormai siamo invasi dalla plastica. A dimostrare quanto sia importante cambiare rotta i dati diffusi dal programma per l’ambiente delle Nazioni Unite (Unep) sull’inquinamento da plastica. [...]

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende