Home » Eventi »Smart City » Architettura in Città: un festival per ripensare lo spazio urbano:

Architettura in Città: un festival per ripensare lo spazio urbano

maggio 18, 2012 Eventi, Smart City

“Guardando dentro ogni sfera si vede una città azzurra che è il modello di un’altra Fedora. Sono le forme che la città avrebbe potuto prendere se non fosse , per una ragione o per l’altra, diventata come oggi la vediamo”. Così Italo Calvino ne Le città Invisibili.

Dal 30 maggio al 2 giugno 2012 questa riflessione troverà forma nella seconda edizione del Festival Architettura in Città, un ampio programma di iniziative culturali, a Torino e nell’area metropolitana, organizzato dall’Ordine degli Architetti di Torino e dalla Fondazione OAT all’interno del Festival Le Città Visibili, promosso dalla Fondazione Torino Smart City e dalla Città di Torino. Un vero e proprio Festival dentro il Festival.

La presentazione è avvenuta giovedì 17 maggio alla presenza dell’Assessore alle Politiche Ambientali Enzo Lavolta, che ha posto l’attenzione sulla difficoltà di costruire una città intelligente: “Non disponiamo di un catalogo sul come costruire una Smart City. Disegnare il futuro di Torino è un progetto ambizioso, del quale sarà resa partecipe la cittadinanza grazie ad una serie di incontri pubblici”. Riflettori puntati dunque su un nuovo modello di città, una città intelligente grazie all’innovazione tecnologica, ma anche al coinvolgimento della ricerca, delle imprese e del sistema “a rete” che fa da pilastro al progetto. “I fondi che l’Unione Europea dovrebbe stanziare nei prossimi anni a favore delle città che vogliono adottare tecnologie innovative per un miglioramento energetico devono essere soltanto uno stimolo, ma non il fine unico del progetto”, precisa Lavolta.

Un ruolo fondamentale all’interno di questa progettualità diffusa è dunque quello dell’Ordine degli Architetti, che da tempo si impegna nella promozione dell’architettura come espressione culturale essenziale per l’identità del Paese. Secondo Riccardo Bedrone, Presidente dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Torino, “nonostante questo sia un anno di svolta per gli Ordini, nostra intenzione è stata quella di appoggiare l’Amministrazione per un suo rilancio come capacità di produrre ricchezza economica e culturale”. Il momento delle Archistar pare forse essere superato e il Festival cerca di dare voce ai cittadini, nel tentativo di diffondere una cultura della buona architettura, dove buono ha principalmente il senso di sostenibile.”Torino è all’avanguardia in questo momento ed è favorita da un punto di vista paesaggistico per la posizione e per il modo razionale con cui è stata costruita: il Festival è un’altra fondamentale occasione per ripensare le forme della città del futuro e proporre modi di vita più sostenibili”.

La mostra, cuore dell’evento, sarà Radical City, visitabile dal 30 maggio, il cui tema principe è la città come spazio di rappresentazione delle teorie espresse dall’architettura radicale italiana degli anni Sessanta-Settanta. Ed è proprio nel momento del miracolo economico che si colloca l’architettura radicale, con un modello di sviluppo in grado di ragionare su ipotesi alternative: da qui il parallelo con quel periodo storico. La filosofia che fa da sfondo al Festival Le Città Visibili, del resto, prende spunto dall’idea di poter realizzare una trasformazione condivisa della città, con l’obiettivo di traghettare Torino da città invisibile – come è stata negli anni “industriali” – a Visibile, dandole una forma nuova, intelligente e soprattutto vivibile.

Valentina Burgassi

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

settembre 15, 2016

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

Mai provata un’auto a emissioni zero? Come ha scritto il direttore editoriale di Greenews.info, Andrea Gandiglio, al rientro dalla 7° ECOdolomites, “è un’esperienza assolutamente da provare e suggerire a chiunque”. Il giorno del Battesimo Elettrico, per molti milanesi, potrebbe essere Sabato 17 settembre all’appuntamento che Share’ngo ha organizzato dalle 9.30 alle 13.00  presso l’Isola Digitale [...]

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

settembre 15, 2016

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

L’efficientamento energetico del Policlicnico militare del Celio a Roma, uno dei maggiori ospedali italiani, sarà il primo atto dell’accordo di collaborazione fra ENEA e Ministero della Difesa. Il protocollo d’intesa firmato l’altro ieri a Roma dal Presidente ENEA Federico Testa e dal Sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano prevede la riqualificazione e l’efficientamento energetico di edifici [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende