Home » Eventi »Smart City » Architettura in Città: un festival per ripensare lo spazio urbano:

Architettura in Città: un festival per ripensare lo spazio urbano

maggio 18, 2012 Eventi, Smart City

“Guardando dentro ogni sfera si vede una città azzurra che è il modello di un’altra Fedora. Sono le forme che la città avrebbe potuto prendere se non fosse , per una ragione o per l’altra, diventata come oggi la vediamo”. Così Italo Calvino ne Le città Invisibili.

Dal 30 maggio al 2 giugno 2012 questa riflessione troverà forma nella seconda edizione del Festival Architettura in Città, un ampio programma di iniziative culturali, a Torino e nell’area metropolitana, organizzato dall’Ordine degli Architetti di Torino e dalla Fondazione OAT all’interno del Festival Le Città Visibili, promosso dalla Fondazione Torino Smart City e dalla Città di Torino. Un vero e proprio Festival dentro il Festival.

La presentazione è avvenuta giovedì 17 maggio alla presenza dell’Assessore alle Politiche Ambientali Enzo Lavolta, che ha posto l’attenzione sulla difficoltà di costruire una città intelligente: “Non disponiamo di un catalogo sul come costruire una Smart City. Disegnare il futuro di Torino è un progetto ambizioso, del quale sarà resa partecipe la cittadinanza grazie ad una serie di incontri pubblici”. Riflettori puntati dunque su un nuovo modello di città, una città intelligente grazie all’innovazione tecnologica, ma anche al coinvolgimento della ricerca, delle imprese e del sistema “a rete” che fa da pilastro al progetto. “I fondi che l’Unione Europea dovrebbe stanziare nei prossimi anni a favore delle città che vogliono adottare tecnologie innovative per un miglioramento energetico devono essere soltanto uno stimolo, ma non il fine unico del progetto”, precisa Lavolta.

Un ruolo fondamentale all’interno di questa progettualità diffusa è dunque quello dell’Ordine degli Architetti, che da tempo si impegna nella promozione dell’architettura come espressione culturale essenziale per l’identità del Paese. Secondo Riccardo Bedrone, Presidente dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Torino, “nonostante questo sia un anno di svolta per gli Ordini, nostra intenzione è stata quella di appoggiare l’Amministrazione per un suo rilancio come capacità di produrre ricchezza economica e culturale”. Il momento delle Archistar pare forse essere superato e il Festival cerca di dare voce ai cittadini, nel tentativo di diffondere una cultura della buona architettura, dove buono ha principalmente il senso di sostenibile.”Torino è all’avanguardia in questo momento ed è favorita da un punto di vista paesaggistico per la posizione e per il modo razionale con cui è stata costruita: il Festival è un’altra fondamentale occasione per ripensare le forme della città del futuro e proporre modi di vita più sostenibili”.

La mostra, cuore dell’evento, sarà Radical City, visitabile dal 30 maggio, il cui tema principe è la città come spazio di rappresentazione delle teorie espresse dall’architettura radicale italiana degli anni Sessanta-Settanta. Ed è proprio nel momento del miracolo economico che si colloca l’architettura radicale, con un modello di sviluppo in grado di ragionare su ipotesi alternative: da qui il parallelo con quel periodo storico. La filosofia che fa da sfondo al Festival Le Città Visibili, del resto, prende spunto dall’idea di poter realizzare una trasformazione condivisa della città, con l’obiettivo di traghettare Torino da città invisibile – come è stata negli anni “industriali” – a Visibile, dandole una forma nuova, intelligente e soprattutto vivibile.

Valentina Burgassi

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

giugno 20, 2018

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

Come dare nuova vita agli spazi dismessi delle città? Come riempire i vuoti urbani non solo attraverso una riqualificazione fisica ma anche culturale, sociale e ambientale? Quale futuro collettivo immaginare per le aree abbandonate? Come creare rete tra istituzioni e associazioni cittadine per intervenire in modo partecipato nei processi di riattivazione degli immobili inutilizzati, come [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende