Home » Eventi »Non-Profit » Buy Nothing Day: il 27 novembre è la Giornata mondiale del non acquisto:

Buy Nothing Day: il 27 novembre è la Giornata mondiale del non acquisto

novembre 27, 2009 Eventi, Non-Profit

Shopping, Courtesy of Digilander.Libero.itOggi, 27 novembre, si celebra in tutto il mondo, fatta eccezione per gli Stati Uniti (in cui verrà celebrata sabato 28 novembre) la Giornata mondiale del non acquisto.

Il Buy Nothing Day è semplicemente  – ma significativamente – una giornata in cui tutti sono invitati a non acquistare. L’iniziativa, nata in Canada nel 1992 e arrivata oggi a coinvolgere una trentina di paesi, vuole essere un gesto simbolico per sensibilizzare la popolazione ad evitare sprechi e spese inutili.
Non si tratta di una giornata contro il commercio ma di un momento di riflessione sul nostro stile di vita e sulle conseguenze che acquisti eccessivi potrebbero avere sull’ecosistema; si tratta di un invito a rivedere il nostro rapporto con gli oggetti per ricollocarli nella giusta dimensione, a riappropriarci delle relazioni col nostro prossimo, a riflettere sull’importanza di consumare meno e di riciclare di più.

Quante volte acquistiamo prodotti che non ci servono? Continuare a produrre e consumare, inseguendo un mito di crescita economica, ha portato ad una crisi finanziaria di portata mondiale. Come sottolinea il Wwf, stiamo vivendo in una situazione di debito ecologico in cui le risorse naturali vengono consumate con una rapidità maggiore rispetto al tempo che occorre per rigenerarle.

E’ stato infatti appurato che l’azione individuale che più danneggia il pianeta è proprio quella di fare shopping. L’Environmental Protection Agency americana attesta che circa il 48% delle emissioni di gas serra è legato al consumismo: ciò che acquistiamo e soprattutto gli involucri che lo contengono sono una delle maggiori fonti di spreco.

Il 20% della popolazione mondiale consuma oltre l’80% delle risorse naturali: continuare a comprare in modo indiscriminato vuol dire saccheggiare l’ambiente e distruggere il futuro con le nostre stesse mani. Il Buy Nothing Day nasce con l’intento di farci riappropriare del nostro essere “persone”, prima che consumatori.

L’iniziativa è promossa da Adbusters. Gli organizzatori chiedono di spengere luce, televisori, computer e tutti gli apparecchi non essenziali, di lasciare l’auto parcheggiata e di andare a piedi, di trascorrere almeno 24 ore vivendo anzichè consumando.

Riportiamo di seguito le domande che, secondo il sito inglese del Buy Nothing Day, è necessario farsi prima di acquistare qualcosa:

1.Ne ho realmente bisogno?
2.Ho già qualcosa di simile?
3.Quante volte ho intenzione di usarlo?
4.Quanto durerà?
5.Posso prestarlo ad un parente o ad un amico che ne avesse bisogno?
6.Sono in grado di pulirlo o mantenerlo da solo?
7.Sarò in grado di ripararlo in caso di rottura?
8.Ho fatto una ricerca per capire se lo sto comprando al miglior rapporto qualità/prezzo?
9.Ho spazio per riporlo quando non lo uso?
10.I materiali di cui è composto sono riciclabili?

Se vi siete posti queste domande dovreste perlomeno essere liberi di agire con cognizione di causa.

Ilaria Burgassi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Green Week”, a Trento la nuova edizione del Festival della Green Economy

febbraio 10, 2020

“Green Week”, a Trento la nuova edizione del Festival della Green Economy

Nel futuro si potrà viaggiare a emissioni zero? È possibile ridurre la chimica in agricoltura? Come gestire i grandi flussi del turismo mondiale? Il “sistema moda” può essere effettivamente sostenibile? Quale impatto avrà la sostenibilità sul mondo della finanza? L’architettura sta affrontando in maniera adeguata le questioni relative al risparmio energetico e all’utilizzo di nuovi [...]

Annuncio Easy Jet: Wright Electric verso il primo aereo elettrico da 186 posti

febbraio 3, 2020

Annuncio Easy Jet: Wright Electric verso il primo aereo elettrico da 186 posti

La compagnia aerea europea easyJet ha diffuso l’annuncio del suo partner americano, Wright Electric, sull’avvio del programma di sviluppo di un motore per aereo elettrico da 186 posti, denominato Wright 1. A questo scopo Wright Electric sta progettando sistemi elettrici con potenza nell’ordine dei megawatt che saranno necessari per permettere agli aerei elettrici da 186 posti di [...]

Riscoprire la “Carta di Gubbio”. Italia Nostra rilancia la valorizzazione dei centri storici

febbraio 2, 2020

Riscoprire la “Carta di Gubbio”. Italia Nostra rilancia la valorizzazione dei centri storici

Il 30 gennaio si è concluso il primo seminario dell’associazione Italia Nostra dedicato alla “Carta di Gubbio” del 1960, voluto dal consigliere nazionale Marina Foschi e dal presidente della sezione di Bologna Jadra Bentini, in vista del Convegno Nazionale di settembre con cui l’associazione vuole ricordare i 60 anni di un documento ancora attualissimo, che nasceva per affermare l’importanza [...]

“Artic Expedition”: viaggio elettrico in Tesla fino ai -30° di Capo Nord

gennaio 30, 2020

“Artic Expedition”: viaggio elettrico in Tesla fino ai -30° di Capo Nord

Lunedì 20 gennaio 2020 è partita dal Tesla Store di Peschiera Borromeo (MI) la missione “Arctic Expedition”, organizzata da ​Tesla Club Italy ​, il 1° club Tesla italiano, con il canale YouTube ​ElektronVolt Italia.​ Un viaggio 100% elettrico – a bordo di una Tesla Model 3 Long Range – con condizioni climatiche estreme, verso l’estremità [...]

Ma quale “green diesel”! L’Authority multa Eni. Prima sanzione contro il “greenwashing”

gennaio 20, 2020

Ma quale “green diesel”! L’Authority multa Eni. Prima sanzione contro il “greenwashing”

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato, il 15 gennaio 2020, una sanzione di 5 milioni di euro all’Eni per la diffusione di messaggi pubblicitari ingannevoli utilizzati nella campagna promozionale che ha riguardato il carburante Eni Diesel+, sia relativamente all’affermazione del “positivo impatto ambientale” connesso al suo utilizzo, che alle asserite caratteristiche di quel carburante in [...]

Verso Davos con gli sci, per protestare contro la crisi climatica

gennaio 20, 2020

Verso Davos con gli sci, per protestare contro la crisi climatica

Partenza da Sondrio per attraversare le Alpi con gli sci e andare a protestare al World Economic Forum in apertura domani a Davos, contro chi pratica il greenwashing e parla di “sostenibilità” nel cuore di un ecosistema che viene distrutto a scopo di lucro. 80 km. nella neve e 3.500 metri di dislivello – fino a raggiungere i 3.000 [...]

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

dicembre 13, 2019

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

Con 261 voti a favore, 178 contrari e 5 astenuti, la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva, il 10 dicembre, il disegno di legge di conversione (A.C. 2267) del D.L. 111/2019 (cosiddetto “Decreto Clima“) nel testo già approvato, con modifiche, dal Senato (A.S. 1547). Il provvedimento, composto originariamente di 9 articoli, a seguito delle modifiche [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende