Home » Eventi »Non-Profit » Buy Nothing Day: il 27 novembre è la Giornata mondiale del non acquisto:

Buy Nothing Day: il 27 novembre è la Giornata mondiale del non acquisto

novembre 27, 2009 Eventi, Non-Profit

Shopping, Courtesy of Digilander.Libero.itOggi, 27 novembre, si celebra in tutto il mondo, fatta eccezione per gli Stati Uniti (in cui verrà celebrata sabato 28 novembre) la Giornata mondiale del non acquisto.

Il Buy Nothing Day è semplicemente  – ma significativamente – una giornata in cui tutti sono invitati a non acquistare. L’iniziativa, nata in Canada nel 1992 e arrivata oggi a coinvolgere una trentina di paesi, vuole essere un gesto simbolico per sensibilizzare la popolazione ad evitare sprechi e spese inutili.
Non si tratta di una giornata contro il commercio ma di un momento di riflessione sul nostro stile di vita e sulle conseguenze che acquisti eccessivi potrebbero avere sull’ecosistema; si tratta di un invito a rivedere il nostro rapporto con gli oggetti per ricollocarli nella giusta dimensione, a riappropriarci delle relazioni col nostro prossimo, a riflettere sull’importanza di consumare meno e di riciclare di più.

Quante volte acquistiamo prodotti che non ci servono? Continuare a produrre e consumare, inseguendo un mito di crescita economica, ha portato ad una crisi finanziaria di portata mondiale. Come sottolinea il Wwf, stiamo vivendo in una situazione di debito ecologico in cui le risorse naturali vengono consumate con una rapidità maggiore rispetto al tempo che occorre per rigenerarle.

E’ stato infatti appurato che l’azione individuale che più danneggia il pianeta è proprio quella di fare shopping. L’Environmental Protection Agency americana attesta che circa il 48% delle emissioni di gas serra è legato al consumismo: ciò che acquistiamo e soprattutto gli involucri che lo contengono sono una delle maggiori fonti di spreco.

Il 20% della popolazione mondiale consuma oltre l’80% delle risorse naturali: continuare a comprare in modo indiscriminato vuol dire saccheggiare l’ambiente e distruggere il futuro con le nostre stesse mani. Il Buy Nothing Day nasce con l’intento di farci riappropriare del nostro essere “persone”, prima che consumatori.

L’iniziativa è promossa da Adbusters. Gli organizzatori chiedono di spengere luce, televisori, computer e tutti gli apparecchi non essenziali, di lasciare l’auto parcheggiata e di andare a piedi, di trascorrere almeno 24 ore vivendo anzichè consumando.

Riportiamo di seguito le domande che, secondo il sito inglese del Buy Nothing Day, è necessario farsi prima di acquistare qualcosa:

1.Ne ho realmente bisogno?
2.Ho già qualcosa di simile?
3.Quante volte ho intenzione di usarlo?
4.Quanto durerà?
5.Posso prestarlo ad un parente o ad un amico che ne avesse bisogno?
6.Sono in grado di pulirlo o mantenerlo da solo?
7.Sarò in grado di ripararlo in caso di rottura?
8.Ho fatto una ricerca per capire se lo sto comprando al miglior rapporto qualità/prezzo?
9.Ho spazio per riporlo quando non lo uso?
10.I materiali di cui è composto sono riciclabili?

Se vi siete posti queste domande dovreste perlomeno essere liberi di agire con cognizione di causa.

Ilaria Burgassi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende