Home » Eventi »Internazionali »Nazionali »Politiche »Twitter » Conferenza sul Clima di Varsavia: alcuni progressi, ma mancano gli impegni:

Conferenza sul Clima di Varsavia: alcuni progressi, ma mancano gli impegni

Si è conclusa sabato, con un giorno di ritardo, la diciannovesima Conferenza delle Parti (COP19), a Varsavia: dopo 2 settimane di lavori, gli Stati hanno approvato alcuni importanti documenti per raggiungere un trattato globale sui cambiamenti climatici. L’obiettivo è quello di arrivare a siglare nella Conferenza di Parigi in programma per il 2015 (COP21) un protocollo legalmente vincolante che distribuisca in modo equo tra gli Stati gli impegni di riduzione delle emissioni di CO2 e altri gas serra responsabili del riscaldamento globale.

Da Varsavia sono arrivate alcune importanti novità: sono stati approvati ufficialmente i meccanismi “REDD+” (Reduced Emissions from Deforestation and Degradation) e il nuovo “Loss & Damage”, attraverso il quale i Paesi in via di sviluppo più vulnerabili agli effetti del surriscaldamento globale del Pianeta, e in primis le piccole isole-Stato del Pacifico che saranno sommerse dall’aumento del livello del mare, riceveranno dei fondi per rimediare ai danni dei cambiamenti climatici. E’ stato approvato anche un documento sui finanziamenti, riaffermando il ruolo del Green Climate Fund istituito nella COP di Cancun del 2010.

Anche riguardo alla negoziazione che dovrebbe portare al nuovo Protocollo di Parigi, nella COP19 di Varsavia ci sono stati dei piccoli progressi: proprio questo testo negoziale è stato l’oggetto della maratona finale di 40 ore di intensa contrattazione, andata avanti tutta la notte di venerdì. Nel testo negoziale originario si prevedeva che tutti i Paesi dovessero sottoporre all’UNFCCC i propri “impegni” (“commitments”) per la lotta ai cambiamenti climatici entro il primo trimestre del 2015; nel documento finale approvato questa parola è stata cambiata in “contributi” (“contributions”). Ogni Stato quindi avrà l’onere di formulare il proprio contributo per il clima, in termini di misure per il taglio delle emissioni climalteranti, da portare in dote ai prossimi round negoziali. Questo approccio bottom-up permette agli Paesi di stabilire autonomamente come e quanto impegnarsi per il clima; purtroppo con questo sistema decisionale non è possibile emettere giudizi definitivi sull’efficacia delle azioni nazionali, in quanto non ne conosciamo ancora la portata. Per questo motivo alcuni osservatori hanno già decretato che il processo negoziale è stato un fallimento: mancano ancora i numeri, ovvero i “budget di gas serra” (“carbon budgets”). Alcune ONG hanno perfino lasciato la Conferenza nella giornata di giovedì, per protestare contro questa grave mancanza.

Il processo negoziale era stato avviato nel 1972 alla Conferenza di Rio, che aveva creato l’UNFCCC, l’organismo ONU che si occupa di cambiamenti climatici. Da allora gli Stati aderenti alle Nazioni Unite si incontrano periodicamente per stabilizzare l’aumento di temperatura globale a un livello che non sia pericoloso per l’uomo. Questo livello è fissato a +1.5-2° gradi centigradi rispetto ai livello preindustriali; considerando che siamo già arrivati a un aumento globale medio di 0,8°, appare chiaro quanto urgente sia prendere delle misure idonee a bloccare la concentrazione di anidride carbonica e degli altri gas in atmosfera. Proprio in questo processo negoziale, nel 1997 era stato approvato il Protocollo di Kyoto, il primo trattato internazionale che poneva degli impegni per la diminuzione di 6 gas serra per i Paesi industrializzati, valido nel periodo 2008-2012. Adesso che il Protocollo di Kyoto è scaduto, la trattativa prosegue per giungere a un nuovo trattato, che dovrebbe essere siglato a Parigi nel 2015, per entrare poi in vigore dal 2020.

La strada per un Protocollo globale è ancora in salita; per sapere se riusciremo a vincere la sfida per il clima dovremo attendere le prossime due conferenze: a Lima nel 2014 e a Parigi nel 2015.

Veronica Caciagli

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

ottobre 19, 2017

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

Il 27 ottobre a Venezia inaugurerà Climate 04 – Sea Level Rise, progetto d’arte pubblica sulle conseguenze dei cambiamenti climatici e l’innalzamento del livello del mare in Laguna, che trae ispirazione dai recenti studi sull’innalzamento del livello medio del mare, le onde estreme, e il ruolo delle piante costiere e di barena per l’ecosistema lagunare. L’iniziativa prevede [...]

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

ottobre 18, 2017

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

Un incremento dell’immesso al consumo dei prodotti pari a circa 1.330.000 tonnellate (rispetto alle 875.000 tonnellate di AEE – apparecchiature elettriche ed elettroniche – domestiche e professionali immesse nel sistema attuale) oltre a un aumento del numero di produttori coinvolti nel sistema RAEE, tra i 6.000 e i 9.000 in più (rispetto agli attuali 6.000/7.000 mila): sono [...]

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

ottobre 17, 2017

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, il CNFFP – Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio annuncia l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del cosiddetto “Bonus Verde”, ovvero la nuova detrazione fiscale del 36% per la cura del verde privato. Annunciato ieri dal Ministro delle Politiche Agricole, [...]

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

ottobre 16, 2017

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

È Hyundai IONIQ la vincitrice del titolo “Green Gold Award 2018”, assegnato dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive (UIGA) martedì scorso a Frascati (Roma). Il premio rappresenta un importante riconoscimento alla triplice tecnologia sviluppata da Hyundai sulla gamma IONIQ, prima auto di serie al mondo disponibile in versione Hybrid, Electric oppure Plug-in Hybrid. IONIQ avvicina così le [...]

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

ottobre 13, 2017

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

Nasce a Milano MiMoto, il primo ed unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza. MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali [...]

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

ottobre 13, 2017

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

Sbarca in Italia Copernicus, il programma di osservazione della Terra sviluppato dalla Commissione Europea. C3S – Copernicus Climate Change Service è costituito da un insieme complesso di dati provenienti da più fonti (satelliti di osservazione, stazioni di terra, sensori in mare e aerei) che possono fornire informazioni affidabili e aggiornate su ambiente e sicurezza, aiutando a [...]

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

ottobre 12, 2017

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

Il 14 ottobre 2017 si celebrerà la prima Giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, a 40 anni dalla Conferenza ONU di Tbilisi (capitale della Georgia), in cui si svolse – il 14 ottobre del 1977 – la Conferenza intergovernativa delle Nazioni Unite sull’educazione ambientale, organizzata da UNESCO e UNEP, che si concluse il 26 ottobre con una Dichiarazione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende