Home » Aziende »Eventi »Nazionali » Coordinamento FREE, Silvestrini: “Vogliamo incidere sulle scelte del futuro governo”:

Coordinamento FREE, Silvestrini: “Vogliamo incidere sulle scelte del futuro governo”

febbraio 11, 2013 Aziende, Eventi, Nazionali

FREE il Coordinamento delle Associazioni delle Fonti Rinnovabili e dell’Efficienza Energetica, nato a Roma nel dicembre scorso e a cui hanno aderito, ad oggi, già 22 associazioni di categoria, muove i suoi primi passi, e si è riunito nei giorni scorsi nella sede del GSE, per parlare di “Prospettive dell’Efficienza Energetica e delle Rinnovabili Termiche”. Abbiamo chiesto a Gianni Silvestrini, direttore del Kyoto Club, di parlarci delle prospettive e delle ambizioni di questa nuova realtà.

D) Silvestrini, come è nata l’idea del Coordinamento? Immagino sia stato un processo complesso mettere intorno a un tavolo le associazioni…

R) E’ stato in realtà un processo naturale che si è creato con gli Stati Generali dell’Efficienza Energetica e delle Rinnovabili Termiche ed Elettriche, nato per dare una risposta ai decreti sulle rinnovabili e sul nuovo conto energia che stava uscendo senza una consultazione. Questa è stata la necessità di vederci tutti insieme per sviluppare una capacità di reazione e stimolo nei confronti del governo. Questo passaggio ha fatto sì che realtà diverse tra di loro capissero che l’unica risposta valida è quella di mettere a sinergia tutti i segmenti, in modo da riuscire a fare un salto di qualità anche nella rappresentanza di questo settore, che riunisce un pezzo importante dell’economia, con migliaia di lavoratori. Non era così scontato che accadesse: pensavamo di riuscire a realizzarlo già a maggio dell’anno scorso, in concomitanza del Solar Expo, adesso ci siamo riusciti. Penso che sia un salto di qualità importante, parliamo infatti di settori che hanno delle implicazioni in economia non indifferenti. Interloquiremo anche con altri settori in difficoltà, come quello delle centrali elettriche, e dobbiamo, in questo caso, creare una posizione responsabile ma che guardi al futuro

D) Quali saranno le prime azioni del Coordinamento, in questa campagna elettorale?

R) Abbiamo inviato un position paper rivolto a tutte le forze politiche. Stanno arrivando le risposte, la prossima settimana saranno messe in rete, in modo che tutti i cittadini sappiano quali sono le posizioni. Il passaggio più importante è quello successivo: stiamo preparando un documento che presenteremo al prossimo governo, in cui alla luce del quadro generale delle rinnovabili e dell’efficienza energetica, indichiamo le cose che urgentemente devono essere fatte per superare una serie di problemi che oggettivamente esistono. Quindi il Coordinamento FREE assolve il suo ruolo di alzare la tensione e la capacità di incidere delle singole associazioni, che oggi hanno difficoltà a farsi sentire individualmente. A FREE hanno aderito 22 associazioni e altre hanno chieste di essere associate, per cui diventerà un ventaglio molto ampio. Avrà la possibilità di incidere sulle scelte del governo: è questa la funzione che vorremmo assolvere in questo anno, cioè risolvere i problemi che ci sono, aumentare le potenzialità in alcuni ambiti

D) Nei programmi elettorali si parla poco e in maniera poco approfondita sia di ambiente che di energia. Che ne pensa?

R) Qualcuno parla genericamente di green economy, ma ormai ne parlano tutti. Il tema dell’energia in particolare non è molto trattato, solo di sfuggita in alcune trasmissioni, perché sollecitati. Ci saremmo aspettati una presenza più marcata. Ma penso che questa sia una riflessione che riguarda molti altri temi. Purtroppo la politica adesso è giocata su altri livelli ed è difficile che questi temi vengano focalizzati.

Veronica Caciagli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

aprile 21, 2017

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

Il laboratorio urbano di Veglie, in provincia di Lecce, diventa un cantiere aperto per la trasformazione di rifiuti in nuovi oggetti con BEA – Bottega dell’EcoArredo, il laboratorio partecipato di design ecologico. Creatività, upcycling e life-coaching per un progetto promosso da CulturAmbiente onlus insieme a Urban Lab e Laboratorio Linfa nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Puglia [...]

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

aprile 21, 2017

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

“Futuro al lavoro”: è questo in duplice accezione, il tema scelto per la XII edizione della Fiera4passi, organizzata dalla Cooperativa Pace e Sviluppo di Treviso (prima organizzazione di commercio equo e solidale in Veneto per attività, fatturato e numero di volontari e terza in Italia) al Parco Sant’Artemio di Treviso – sede della Provincia – [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende