Home » Eventi » Dal Cersaie le buone pratiche di green economy della ceramica:

Dal Cersaie le buone pratiche di green economy della ceramica

settembre 24, 2013 Eventi

Far parlare anche i sassi, le pietre, i materiali con cui costruiamo le nostre case. Questa la mission di Cersaie 2013 , la trentunesima edizione del Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e Arredobagno (a Bologna dal 23 al 27 settembre). La manifestazione, organizzata dalle edizioni Edi.Cer e promossa da Confindustria Ceramica e Bologna Fiere, registra anche quest’anno il tutto esaurito per l’area espositiva: i 166mila metri quadrati ospitano 898 espositori, di cui 302 stranieri, provenienti da 35 diverse nazioni. Alle 480 imprese di piastrelle di ceramica presenti (a cui appartiene il 54,6% degli espositori), si affiancano 269 imprese di arredobagno (29,2%) e aziende del settore delle materie prime, delle attrezzature per la posa, dell’editoria e servizi.

Con il taglio del nastro affidato al presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, il Cersaie offre anche quest’anno un articolato programma di eventi collaterali all’esposizione. Dalla lectio magistralis di Rafael Moneo, premio Pritzker per l’architettura, mercoledì 25 settembre, al programma culturale “Costruire Abitare Pensare“, che propone incontri e conferenze sulla progettazione contemporanea e sulle più attuali tendenze del design e dell’architettura di tutto il mondo. Il 3° Festival Green Economy di Distretto, invece, che dà appuntamento al Cersaie il 26 settembre, è dedicato alle imprese del modenese, distretto industriale di storica eccellenza per il prodotto ceramico. Il Festival raccoglie le best practies e illustra gli scenari futuri del prodotto ceramico, premiando per le migliori innovazioni di prodotto e di processo introdotte dalle aziende.

La manifestazione ha raccolto adesioni di imprese che investono significativamente in soluzioni per il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale. Come Climatica Ceramiche, una piccola azienda di Sassuolo che ha ideato una bioceramica isolante recuperando il calore prodotto nella cottura dei pezzi per impiegarlo in altre fasi di lavorazione, come l’essiccazione. Non solo: impiegando biomasse nell’impasto, Climatica ne diminuisce la conducibilità termica, rendendo la piastrella fino a 6 volte più isolante di un prodotto analogo. Inoltre, nel processo produttivo sono impiegate biomasse di recupero e argille rosse locali, quindi a “km zero”. Nel progetto presentato, Climatica dichiara investimenti per 300mila euro nella fase di start-up, dove è riuscita a impiegare macchinari e know-how propri, e stima di affrontare il lancio del prodotto sui mercati con altri 400mila euro.

System SpA è invece un’azienda di Maranello con circa 1.200 dipendenti, che con il progetto  4PHASES™ Frame ha creato una macchina per imballaggi capace di gestire in tempo reale ogni tipologia di produzione, costruendo le scatole direttamente in macchina, a partire da un foglio di cartone neutro in piano, e formando una scatola che si adatta al prodotto. Si evitano così tante parti di cartone necessarie negli imballaggi tradizionali. Creando una striscia continua di cartone in macchina, 4PHASES™ è in grado di costruire scatole per formati diversi e di personalizzare in macchina la stampa del cartone che viene eseguita prima della fase di chiusura della scatola. Vantaggi: risparmio del 50% del cartone impiegato, cambio formato in un minuto, eliminazione delle scorte di magazzino. In sintesi, un abbattimento dell’impatto ambientale del prodotto confezionato attraverso la riduzione ed eliminazione di materie prime, trasporti, attrezzature personalizzate, stampe, scarti e rimanenze. Il progetto si è sviluppato in circa 3 anni, con il contributo di figure professionali ed investimenti economici per oltre 2 milioni e mezzo di euro. Dalle ricerche di mercato, allo sviluppo di nuove tecnologie (alcune brevettate), fino all’industrializzazione del prodotto e ad azioni di marketing a livello mondiale, l’azienda dichiara di dedicare il 5% del fatturato del Gruppo a ricerche correlate alla green innovation.

Bmr SpA, di Scandiano, ha eliminato una fase complementare del processo produttivo, rea di assorbire da sola risorse idriche ed energetiche quasi quanto l’intero processo. La fase incriminata è quella della rettifica delle piastrelle di monoporosa. E la macchina Squadra Dry rende possibile l’applicazione di utensili diamantati senza raffreddamento ad acqua, eliminando di conseguenza l’aspirazione dell’acqua dalla piastrella in uscita dal ciclo e l’essiccatoio a gas, a fronte dell’installazione di un filtro per aspirare le polveri.

Con queste ed altre imprese in concorso, che rappresentano la tradizione manifatturiera più antica della ceramica italiana, il nostro Paese si pone la sfida dell’innovazione e delle nuove tecnologie, misurandosi con un mercato globale che non fa sconti a nessuno, nonostante i venti di timida ripresa che spirano in (Nord) Europa. Non resta che aspettare. E vinca il migliore.

Cristina Gentile

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Sofidel lancia il car sharing aziendale elettrico con Nissan

luglio 28, 2017

Sofidel lancia il car sharing aziendale elettrico con Nissan

Attraverso un accordo sulla mobilità elettrica sottoscritto con Nissan e l’acquisto di quattro veicoli 100% elettrici LEAF- attraverso il concessionario Nissan CFL di Lucca – Sofidel, società produttrice di carta per uso igienico e domestico (nota per il brand “Regina“), ha introdotto un importante novità nella gestione del proprio parco auto. Sofidel è infatti la prima azienda [...]

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

luglio 27, 2017

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

Con la collaborazione diretta della casa madre italiana Tere Group Srl, detentrice della tecnologia e insieme ad UNIMORE (Università di Modena e Reggio Emilia), L.I.S.T. (Luxembourg Institute of Science and Technology) e altri partner lussemburghesi, la nuova società Tere Group Lux S.A avvierà un innovativo progetto rivolto alla costruzione di MEMO (Mezzo Operativo Mobile), un [...]

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende