Home » Eventi »Recensioni » “De Rerum Natura”, quando l’arte indaga il cibo:

“De Rerum Natura”, quando l’arte indaga il cibo

ottobre 4, 2012 Eventi, Recensioni

Ci sono un cervello di vacca, una cozza, un gallo spennato. Nudi, su uno sfondo bianco. Sono tredici foto del progetto De Rerum Naturae del fotografo Arturo Delle Donne. Per alcuni sono animali, per altri soltanto cibo più o meno quotidiano. Immagini anche dure, crude, all’interno di una mostra che inaugura a Genova il 5 ottobre (fino al 17 novembre).

L’appuntamento fa parte di Start, rassegna che per l’ottavo anno consecutivo riunirà le gallerie d’arte moderna del capoluogo ligure che inaugureranno in contemporanea le nuove mostre e installazioni.

La galleria VisonQuesT ha deciso di partire con le tredici foto del progetto di Delle Donne. Un lavoro che invita a riflettere sull’ambiente e l’utilizzo delle risorse naturali, e soprattutto sul rapporto dell’uomo con il cibo.

Già dal titolo – sintesi fra le opere del naturalista Linneo e del poeta Lucrezio – la mostra mescola un’anima scientifica e una artistica. Due aspetti che si ritrovano nella biografia dell’autore, biologo di formazione, ricercatore in ecologia, e oggi fotografo. “Ho cercato di isolare alimenti quotidiani – spiega Delle Donne – per spingere a riflettere, a considerarli come animali ma anche come risorse da gestire con attenzione”.

Questo lavoro, d’altra parte, è l’ultimo atto di una trilogia che indaga la cultura (anche quella gastronomica), quello che riusciamo a trasmetterne e quello che rischiamo di perdere. Nel primo progetto (Tribes) il fotografo di Parma ha studiato e raccolto i costumi di alcune popolazioni estinte o in estinzione. Nel secondo (Memes) ha invece indagato i tratti culturali che si tramandano da una generazione all’altra. Tutti e tre i lavori sono riuniti nel volume The Last Breath on Earth (Academia Universa Press, 2012), che verrà presentato all’inaugurazione della mostra.

“Stiamo perdendo culture importanti, omologandole sempre più – racconta ancora il fotografo – Ed è una grandissima perdita per l’umanità. Questo vale anche per il cibo e per la natura: andiamo sulla Luna ma se ci trovassimo nel mezzo della foresta ci perderemmo in un attimo. Allo stesso modo sappiamo di più sullo spazio che sulle profondità marine”.

Da un lato quindi l’invito è a salvaguardare e studiare le diversità, dall’altro la necessità di ragionare su come produciamo e consumiamo il cibo. Da qui la scelta di fotografie artistiche, dove gli animali (o quel che ne rimane) diventano simboli: “Ci sono tantissimi reportage che raccontano di habitat in pericolo o dei danni della pesca indiscriminata – spiega Delle Donne – Così tanti che ormai immagini di quel tipo creano quasi una specie di fastidio, allontanano dal problema. Quelle però sono questioni vitali e una foto artistica, meno immediata, può stimolare la curiosità dello spettatore, farlo fermare per un attimo, costringerlo a interrogarsi”.

Al di là della denuncia, secondo Delle Donne è urgente impegnarsi nella ricerca di un equilibrio nel nostro rapporto con il cibo. “C’è chi dice che in futuro dovremo diventare tutti vegetariani, perché la carne ha un impatto troppo forte sull’ambiente. Non credo sia quello il punto, il vero problema è essere consapevoli di quello che si fa e di come lo si fa: anche la soia ad esempio, nelle sue coltivazioni indiscriminate causa danni incalcolabili. Tutto sta nel trovare il giusto compromesso fra le nostre necessità e quelle dell’ambiente”. Una ricerca che deve essere collettiva ma anche individuale. Provate a pensarci la prossima volta che affettate un petto di pollo, o gettate via le verdure dimenticate nel frigorifero.

Matteo Acmè

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

aprile 21, 2017

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

Il laboratorio urbano di Veglie, in provincia di Lecce, diventa un cantiere aperto per la trasformazione di rifiuti in nuovi oggetti con BEA – Bottega dell’EcoArredo, il laboratorio partecipato di design ecologico. Creatività, upcycling e life-coaching per un progetto promosso da CulturAmbiente onlus insieme a Urban Lab e Laboratorio Linfa nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Puglia [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende