Home » Eventi » Design ecosostenibile: premiate a ToBEeco le green ideas “sorprendenti”:

Design ecosostenibile: premiate a ToBEeco le green ideas “sorprendenti”

marzo 11, 2013 Eventi

Il tema del concorso di quest’anno era ”Sor-prendimi!“: un invito a svelare il segreto delle cose quotidiane, gli usi potenziali nascosti negli oggetti di tutti i giorni, quelli più vicini, favorendo un cambio di punto di vista rispetto al consueto. Si è svolta ieri, al Lingotto di Torino, nella giornata conclusiva del salone sul design ecosostenibile toBEeco, costola del più grande Expocasa, la premiazione del contest di idee green.

Al primo posto, il progetto di una giovane interior designer diplomata allo IED, Kristina Trevisan: si tratta dell’OFF-ICE, un frigo degli anni Cinquanta trovato in strada tra le cose da buttare e portato a un nuovo utilizzo. Amiat ha concesso a Kristina di utilizzarlo e l’artista gli ha dato nuova vita,valorizzandolo come oggetto di interni. La giuria ha considerato ottimo il livello progettuale e l’interessante riuso in chiave moderna. Vera e propria fabbrica di idee, la sua Mak*Factory recuperando pezzi di arredo caduti in disuso, dà vita a oggetti di design con una loro anima elegante e creativa. “Si tratta di pezzi unici che giocano in equilibrio tra l’essenza originaria e la veste innovativa, investiti di quel sentimentalismo che lega la nostra vita agli oggetti che l’accompagnano, e che non sanno trasformarsi in essa”, spiega la giovane designer.

Secondo classificato, il gruppo Il tecnico del legno (composto da Mariano Parise e Massimo Parmeggiani), che ha ha vinto con il Vassoio come sistema. La particolarità di questo oggetto è la sua alta funzionalità e versatilità: “Lavoriamo il legno con taglio laser e realizziamo piccoli pezzi, mobili e complementi di arredo ecosostenibili anche personalizzati”. Medaglia di bronzo invece a Crosser, la cui proposta ha avuto la capacità di svelare il segreto della riscoperta del vivere quotidiano. Il progetto presentato, Rimbalzi di luce, ha attirato l’attenzione della giuria per “un’incredibile accostamento di materiali e per l’elaborato design”.

Altre opere hanno comunque ricevuto l’attenzione dei visitatori della fiera (45.000 nei dieci giorni di Expocasa): originali quelle di Tomoko Tokuda, designer giapponese ma italiana d’adozione, con i suoi gioielli senza tempo: piccole opere d’arte realizzate interamente a mano usando pezzi di vecchi orologi scovati ai mercatini di antiquariato. “All’inizio di questo lavoro non ho pensato a nulla, ma ho semplicemente cercato di usare cose dimenticate, ridando nuova luce a oggetti come questi, che meritano davvero di rivivere: orologi rotti e dimenticati sono davvero affascinanti!”, spiega la giovane designer. Sempre in tema di gioielli e creazioni artigianali, nel laboratorio di Le Barababac di Ludovica Andrina si utilizzano materiali trovati nei mercatini di tutto il mondo. “Uso sempre oggetti che hanno destato la mia attenzione e che hanno qualcosa di particolare, di unico”, racconta lei. Tutti i manufatti sono poi sapientemente fusi ed incastonati in argento 925 per diventare una creazione per le mani o per la mente, oppure cuciti e ricamati in abiti e foulards.

Essere un designer indipendente in Italia e nel 2013 ha tuttavia le sue difficoltà: la vera sfida per tutti è cercare di poter continuare la propria attività. I giovani designer, slegati dalle aziende e dalle grandi produzioni, cercano e trovano canali diretti per farsi conoscere, una volta completata in piena autonomia la ricerca di chi possa realizzare il proprio progetto. Le loro creazioni sono oggetti per tutti e allo stesso tempo per pochi, dati i numeri limitati della produzione. I visitatori, che frequentano questo tipo di iniziative in cerca di pezzi unici da portar via, sono una componente fondamentale, che interagisce con l’artista facendo domande e interessandosi alla genesi dell’oggetto di design. E Torino – città candidata a essere una smart city europea – cerca, in sostanza, di continuare la scommessa, iniziata con Torino World Design Capital nel 2008, e investire nella trasformazione già in atto per diffondere il design come disciplina utile allo sviluppo sostenibile.

Valentina Burgassi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende