Home » Eventi » Design ecosostenibile: premiate a ToBEeco le green ideas “sorprendenti”:

Design ecosostenibile: premiate a ToBEeco le green ideas “sorprendenti”

marzo 11, 2013 Eventi

Il tema del concorso di quest’anno era ”Sor-prendimi!“: un invito a svelare il segreto delle cose quotidiane, gli usi potenziali nascosti negli oggetti di tutti i giorni, quelli più vicini, favorendo un cambio di punto di vista rispetto al consueto. Si è svolta ieri, al Lingotto di Torino, nella giornata conclusiva del salone sul design ecosostenibile toBEeco, costola del più grande Expocasa, la premiazione del contest di idee green.

Al primo posto, il progetto di una giovane interior designer diplomata allo IED, Kristina Trevisan: si tratta dell’OFF-ICE, un frigo degli anni Cinquanta trovato in strada tra le cose da buttare e portato a un nuovo utilizzo. Amiat ha concesso a Kristina di utilizzarlo e l’artista gli ha dato nuova vita,valorizzandolo come oggetto di interni. La giuria ha considerato ottimo il livello progettuale e l’interessante riuso in chiave moderna. Vera e propria fabbrica di idee, la sua Mak*Factory recuperando pezzi di arredo caduti in disuso, dà vita a oggetti di design con una loro anima elegante e creativa. “Si tratta di pezzi unici che giocano in equilibrio tra l’essenza originaria e la veste innovativa, investiti di quel sentimentalismo che lega la nostra vita agli oggetti che l’accompagnano, e che non sanno trasformarsi in essa”, spiega la giovane designer.

Secondo classificato, il gruppo Il tecnico del legno (composto da Mariano Parise e Massimo Parmeggiani), che ha ha vinto con il Vassoio come sistema. La particolarità di questo oggetto è la sua alta funzionalità e versatilità: “Lavoriamo il legno con taglio laser e realizziamo piccoli pezzi, mobili e complementi di arredo ecosostenibili anche personalizzati”. Medaglia di bronzo invece a Crosser, la cui proposta ha avuto la capacità di svelare il segreto della riscoperta del vivere quotidiano. Il progetto presentato, Rimbalzi di luce, ha attirato l’attenzione della giuria per “un’incredibile accostamento di materiali e per l’elaborato design”.

Altre opere hanno comunque ricevuto l’attenzione dei visitatori della fiera (45.000 nei dieci giorni di Expocasa): originali quelle di Tomoko Tokuda, designer giapponese ma italiana d’adozione, con i suoi gioielli senza tempo: piccole opere d’arte realizzate interamente a mano usando pezzi di vecchi orologi scovati ai mercatini di antiquariato. “All’inizio di questo lavoro non ho pensato a nulla, ma ho semplicemente cercato di usare cose dimenticate, ridando nuova luce a oggetti come questi, che meritano davvero di rivivere: orologi rotti e dimenticati sono davvero affascinanti!”, spiega la giovane designer. Sempre in tema di gioielli e creazioni artigianali, nel laboratorio di Le Barababac di Ludovica Andrina si utilizzano materiali trovati nei mercatini di tutto il mondo. “Uso sempre oggetti che hanno destato la mia attenzione e che hanno qualcosa di particolare, di unico”, racconta lei. Tutti i manufatti sono poi sapientemente fusi ed incastonati in argento 925 per diventare una creazione per le mani o per la mente, oppure cuciti e ricamati in abiti e foulards.

Essere un designer indipendente in Italia e nel 2013 ha tuttavia le sue difficoltà: la vera sfida per tutti è cercare di poter continuare la propria attività. I giovani designer, slegati dalle aziende e dalle grandi produzioni, cercano e trovano canali diretti per farsi conoscere, una volta completata in piena autonomia la ricerca di chi possa realizzare il proprio progetto. Le loro creazioni sono oggetti per tutti e allo stesso tempo per pochi, dati i numeri limitati della produzione. I visitatori, che frequentano questo tipo di iniziative in cerca di pezzi unici da portar via, sono una componente fondamentale, che interagisce con l’artista facendo domande e interessandosi alla genesi dell’oggetto di design. E Torino – città candidata a essere una smart city europea – cerca, in sostanza, di continuare la scommessa, iniziata con Torino World Design Capital nel 2008, e investire nella trasformazione già in atto per diffondere il design come disciplina utile allo sviluppo sostenibile.

Valentina Burgassi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

aprile 28, 2017

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

Di recente il Parlamento Europeo ha annunciato di aver raggiunto un accordo su un nuovo tipo di etichetta energetica per gli elettrodomestici con l’obiettivo di creare un sistema che sia realmente “2.0″. L’intenzione è fare in modo che, grazie alla presenza di QR code e link, entro la fine del 2019 ogni etichetta rimandi ad [...]

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende