Home » Eventi »Rassegna Stampa » Earth Overshoot Day: da oggi siamo in debito col Pianeta:

Earth Overshoot Day: da oggi siamo in debito col Pianeta

agosto 23, 2012 Eventi, Rassegna Stampa

Ad annunciarlo è stato, ieri, il Global Footprint Network, l’organizzazione non governativa che dal 2003 calcola, ogni anno, l’impronta ecologica del pianeta: il 22 agosto è la data in cui, nel 2012, la Terra ha esaurito le risorse annualmente disponibili. Da oggi stiamo consumando a debito, intaccando, cioé, il “capitale” naturale non rigenerabile.

La notizia è particolarmente tragica se confrontata con la serie delle date precedenti: nel 1970 (quando gli abitanti del Pianeta erano 3,5 miliardi) eravamo in pareggio (la data indicativa cadeva ovvero il 31 dicembre, a fine anno), nel 1987 siamo scesi al 19 dicembre, il 1 novembre nel 2000, il 27 settembre nel 2011 e, ora, che siamo 7 miliardi di abitanti, il 22 agosto. Dopo soli 8 mesi (234 giorni) abbiamo consumato tutti i beni naturali che un Pianeta è in grado di rigenerare nei 12 mesi! Ma la Terra resta una e una sola e la previsione di 2 pianeti necessari per reggere questo ritmo, al 2050, non è ovviamente sostenibile. Come scrive Luca Mercalli su La Stampa di oggi, lo “spread” con la natura non si può infatti contrattare.

E’evidente che – con buona pace del Presidente ceco Klaus - urge cambiare modello di sviluppo, a partire dall’economia e dalla produzione agricola e industriale. Il Global Footprint Network basa le sue stime sulle ricerche della New Economics Foundation di Londra, un “think-and-do tank” indipendente che ha come motto “L’economia come se la gente e il pianeta contassero qualcosa” (Economics as if people and planet mattered) e che ha elaborato il concetto stesso di earth global overshoot (sovrasfruttamento), per quantificare il rapporto tra la biocapacità della Terra di produrre risorse rinnovabili nel corso dell’anno e l’impronta ecologica, ovvero la quantità di risorse e servizi richiesti dall’umanità in quello stesso periodo di tempo. Dove per servizi si intende, innanzitutto, il sequestro naturale della CO2 prodotta dalle attività umane, che pesa ormai per il 55% dell’impronta ecologica globale.

Magra consolazione per l’Italia che, nella classifica 2012 dei 149 Paesi analizzati, guadagna “tre posti” in graduatoria tra i “consumisti virtuosi“ (quasi un ossimoro), passando dalla 29° alla 32° posizione, con 4,52 gha (gli ettari globali, utilizzati come unità di misura dell’impronta ecologica) pro-capite rispetto ai 4,99 gha del 2010. Non necessariamente a seguito di politiche virtuose circa le emissioni di anidride carbonica e il consumo di suolo, quanto, verosimilmente, per effetto della crisi e della contrazione della produzione. Chi volesse comunque misurare il proprio impatto individuale, per rivedere il proprio stile di vita in un’ottica di maggiore sostenibilità, lo può fare con il calcolatore messo a disposizione sul sito www.footprintnetwork.org.   

A conferma – per chi avesse ancora dei dubbi – che questi calcoli non sono masturbazioni mentali per soli ambientalisti incalliti, il sito del network cita anche una significativa frase di Yves Manfrini, fund manager dell’Union Bancaire Privée svizzera, che utilizza il metodo della global footprint nell’analisi finanziaria degli investimenti. “In un mondo di risorse in esaurimento – dice Manfrini – quelli che per primi riconoscono la necessità della sostenibilità e adottano le strategie appropriate, avranno maggiore successo nella competizione globale futura“.  

Andrea Gandiglio 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

gennaio 17, 2017

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

“Giardini d’Autore“, la mostra di giardinaggio che accoglie i migliori vivaisti italiani rinnova l’appuntamento a Rimini, presso il Parco Federico Fellini, location dal fascino intramontabile, per l’edizione di primavera 2017, in programma dal 17 al 19 marzo. La manifestazione giunge al suo ottavo anno aprendo la stagione delle mostre di giardinaggio in Italia. Un appuntamento [...]

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

gennaio 17, 2017

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane, in Toscana, è nato nel 1985 in seguito a una proposta di legge di iniziativa popolare per tutelare dagli scempi estrattivi una catena montuosa unica al mondo, impervia e affacciata sul mare, con una biodiversità eccezionale (vede la presenza del 50% delle specie vegetali riconosciute in Italia, 28 habitat [...]

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

gennaio 12, 2017

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

La difesa di uno degli ultimi ambienti naturali non ancora sfruttati dall’uomo, il pericolo imminente del riscaldamento globale, la sensibilizzazione verso i temi della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico, la dialettica tra natura e civiltà. Sono questi gli argomenti attorno cui ruota la mostra “Artico. Ultima frontiera” in programma dal 15 gennaio al 2 aprile 2017 [...]

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

gennaio 11, 2017

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

Dal 1° gennaio 2017 le aziende pubbliche del servizio idrico lombardo, che nei mesi scorsi avevano emesso una gara congiunta per la fornitura di energia elettrica, si riforniscono solo più con energia prodotta da fonti rinnovabili. L’opzione “verde”, che impegna il fornitore a consegnare energia al 100% ottenuta da fonti rinnovabili certificate, consentirà di evitare l’immissione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende