Home » Eventi »Rassegna Stampa » Earth Overshoot Day: da oggi siamo in debito col Pianeta:

Earth Overshoot Day: da oggi siamo in debito col Pianeta

agosto 23, 2012 Eventi, Rassegna Stampa

Ad annunciarlo è stato, ieri, il Global Footprint Network, l’organizzazione non governativa che dal 2003 calcola, ogni anno, l’impronta ecologica del pianeta: il 22 agosto è la data in cui, nel 2012, la Terra ha esaurito le risorse annualmente disponibili. Da oggi stiamo consumando a debito, intaccando, cioé, il “capitale” naturale non rigenerabile.

La notizia è particolarmente tragica se confrontata con la serie delle date precedenti: nel 1970 (quando gli abitanti del Pianeta erano 3,5 miliardi) eravamo in pareggio (la data indicativa cadeva ovvero il 31 dicembre, a fine anno), nel 1987 siamo scesi al 19 dicembre, il 1 novembre nel 2000, il 27 settembre nel 2011 e, ora, che siamo 7 miliardi di abitanti, il 22 agosto. Dopo soli 8 mesi (234 giorni) abbiamo consumato tutti i beni naturali che un Pianeta è in grado di rigenerare nei 12 mesi! Ma la Terra resta una e una sola e la previsione di 2 pianeti necessari per reggere questo ritmo, al 2050, non è ovviamente sostenibile. Come scrive Luca Mercalli su La Stampa di oggi, lo “spread” con la natura non si può infatti contrattare.

E’evidente che – con buona pace del Presidente ceco Klaus - urge cambiare modello di sviluppo, a partire dall’economia e dalla produzione agricola e industriale. Il Global Footprint Network basa le sue stime sulle ricerche della New Economics Foundation di Londra, un “think-and-do tank” indipendente che ha come motto “L’economia come se la gente e il pianeta contassero qualcosa” (Economics as if people and planet mattered) e che ha elaborato il concetto stesso di earth global overshoot (sovrasfruttamento), per quantificare il rapporto tra la biocapacità della Terra di produrre risorse rinnovabili nel corso dell’anno e l’impronta ecologica, ovvero la quantità di risorse e servizi richiesti dall’umanità in quello stesso periodo di tempo. Dove per servizi si intende, innanzitutto, il sequestro naturale della CO2 prodotta dalle attività umane, che pesa ormai per il 55% dell’impronta ecologica globale.

Magra consolazione per l’Italia che, nella classifica 2012 dei 149 Paesi analizzati, guadagna “tre posti” in graduatoria tra i “consumisti virtuosi“ (quasi un ossimoro), passando dalla 29° alla 32° posizione, con 4,52 gha (gli ettari globali, utilizzati come unità di misura dell’impronta ecologica) pro-capite rispetto ai 4,99 gha del 2010. Non necessariamente a seguito di politiche virtuose circa le emissioni di anidride carbonica e il consumo di suolo, quanto, verosimilmente, per effetto della crisi e della contrazione della produzione. Chi volesse comunque misurare il proprio impatto individuale, per rivedere il proprio stile di vita in un’ottica di maggiore sostenibilità, lo può fare con il calcolatore messo a disposizione sul sito www.footprintnetwork.org.   

A conferma – per chi avesse ancora dei dubbi – che questi calcoli non sono masturbazioni mentali per soli ambientalisti incalliti, il sito del network cita anche una significativa frase di Yves Manfrini, fund manager dell’Union Bancaire Privée svizzera, che utilizza il metodo della global footprint nell’analisi finanziaria degli investimenti. “In un mondo di risorse in esaurimento – dice Manfrini – quelli che per primi riconoscono la necessità della sostenibilità e adottano le strategie appropriate, avranno maggiore successo nella competizione globale futura“.  

Andrea Gandiglio 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

giugno 1, 2017

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

Dopo i 20 anni di Cinemambiente, nella Torino “green” si celebra un altro compleanno: [TO]BIKE, il servizio di bike sharing cittadino, compie sette anni. Inaugurato nel 2010, dalla sua attivazione ad oggi ha registrato 27.500 abbonati annuali, che ogni anno percorrono sulle oltre 1.100 biciclette gialle circolanti in città circa 3.700.000 chilometri. Come già lo scorso anno l’intento [...]

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

maggio 31, 2017

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

La 20° edizione del Festival Cinemambiente è la prima che si tiene nell’Antropocene, la nuova epoca geologica segnata dalle attività umane, da poco formalmente riconosciuta dalla società scientifica internazionale. La coincidenza temporale sarà lo spunto ideale per “Il punto” di Luca Mercalli, che apre ufficialmente il cartellone degli appuntamenti (alle ore 21 di stasera al [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende