Home » Eventi » Ecobuild, secondo giorno: gli altri non stanno a guardare:

Ecobuild, secondo giorno: gli altri non stanno a guardare

marzo 3, 2011 Eventi

Lo stand Hyundai, Courtesy of Greenews.infoL’Italia, come dicevamo ieri, s’è sicuramente desta e lo sta dimostrando, con una nutrita e agguerrita rappresentanza di aziende, in questa edizione di Ecobuild 2011. Ma è bene non sedersi sugli allori, perché gli altri paesi non stanno certo a guardare e se ci si sposta dalla manica sud alla nord del centro Excel, dedicata alle rinnovabili, la presenza italiana è, purtroppo, pressoché inesistente.

Qui la partita si gioca tra i colossi mondiali del fotovoltaico (quasi tutti tedeschi, americani o asiatici) che, sull’onda del nuovo ”Conto Energia” varato dal governo inglese, fanno a gara per avere lo stand più grande e originale possibile: Hyundai, Sharp, Suntech, Schüco, Canadian Solar, Solar World (che espone alle pareti un sorridente Jr. – l’attore di “Dallas” Larry Hagman – come un petroliere apostata in cappello texano, folgorato sulla via delle rinnovabili). Ma i giganti tra i grandi, che svettano su tutto e tutti sono Arcelor Mittal, il gruppo del magnate indiano Lakshmi Mittal, che fornirà tutto l’acciaio per le Olimpiadi di Londra 2012, e Saint-Gobain, il leader francese del vetro, giunto ormai a un catalogo di prodotti e “soluzioni per l’habitat del futuro” che vanno ben al di là dei vetri a bassa trasmittanza per il risparmio energetico.

Per questo è comunque elemento di orgoglio trovare, anche a queste latitudini della fiera, i Davide italiani che, incuranti dei Golia mondiali proseguono il loro percorso di sviluppo. Come la piccola Energica Srl, nello stand Piemonte Agency del Centro Estero per l’Internazionalizzazione, che rivendica la produzione di pannelli fotovoltaici Made in Italy (o meglio Made in Cavour, come ci tengono a sottolinare, facendo riferimento non al citatissimo statista, ma all’omonimo paesino piemontese): una rarità assoluta non solo in Italia che, come noto, pur avendo il conto energia più generoso del mondo può contare su una decina di produttori nazionali al massimo, ma addirittura in Europa, se si tiene conto che quasi tutti i moduli fotovoltaici tedeschi sono prodotti in Cina.

A pochi passi si trova invece IES, creatore inglese di uno dei migliori software al mondo per i progettisti di green building, con cui l’italiana E++, che si occupa di tecnologie rinnovabili dal 1925, ha stretto un accordo di distribuzione in esclusiva per l’Italia. IES Virtual Environment, ci spiega il giovane architetto Alberto Altavilla, consulente nel risparmio energetico, è un software che consente la modellazione energetica per il conseguimento della certificazione LEED , lo standard giunto in Italia dagli Stati Uniti grazie alla tenacia di un altro gruppo di imprenditori e progettisti trentini, confluiti nell’attivissimo Green Building Council Italia. Se è vero che, come sostiene Mario Cucinella, una buona progettazione conta per il 36% nel risparmio di emissioni climalternati, si può ben capire l’importanza di strumenti di ausilio al lavoro intellettuale degli architetti nella prospettiva del raggiungimento dei noti obiettivi europei del “20-20-20″.

Ma al di là di quanto si possa vedere negli stand, oggi Ecobuild chiuderà l’edizione 2011 con una terza giornata ricchissima di incontri e seminari, che spaziano dall’interior design promosso dalla SBID, la Società degli Interior Designers Britannici, presideuta dalla filo-italiana Vanessa Brady (ospite fissa della Camera di Commercio Italiana in UK), ai grandi temi planetari (e umanitari) affidati a nomi di grande richiamo come Bianca Jagger, l’attivista ex moglie del cantante dei Rolling Stones. Una cosa è comunque certa: Ecobuild ha già dimostrato a tutti i partecipanti di questa prima edizione “allargata” che ha tutti i requisiti per diventare la più importante fiere del settore in Europa. L’appuntamento è dunque per il 22 marzo 2012.

Andrea Gandiglio                

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende