Home » Eventi » Casa, dolce, verde Expocasa. A spasso tra le nuove tendenze dell’arredamento e del design:

Casa, dolce, verde Expocasa. A spasso tra le nuove tendenze dell’arredamento e del design

marzo 16, 2015 Eventi

Si è chiusa ieri al Lingotto di Torino la cinquantunesima edizione di Expocasa, la più radicata fiera di arredamento e design del Nord Ovest dedicata al grande pubblico, inossidabile, anche quest’anno, con i suoi 45.000 visitatori. Segno che, crisi o non crisi, per gli italiani “la casa è sempre la casa”.

Oltre al consueto appuntamento con toBEeco, la sezione dedicata al design ecosostenibile, la fiera ha quest’anno ospitato, per la prima volta, anche Expocasa Green, l’area destinata all’altra (crescente) passione degli italiani: il giardinaggio, di ogni ordine e livello, dalla dimensione paesaggistica – raccontata dagli architetti di AIAPP, in vista del grande congresso mondiale del 2016 – al balcone di casa, da abbellire con fiori, aromatiche e piantine.

Come ogni anno, abbiamo navigato le corsie del Lingotto in lungo e in largo, alla ricerca delle più interessanti novità “green”. Partendo dal toBEeco ci ha colpiti il lavoro di Paolo Valenti, artista e artigiano di Venaria Reale, che realizza corpi illuminanti unici, per interni, plasmando a mano la terra e altri materiali naturali secondo l’antica tecnica giapponese del raku, un’arte di cottura della ceramica che lascia all’interazione umana con gli elementi della terra, del fuoco, dell’acqua e dell’aria, il compito di generare un oggetto finale che sia il risultato di intuizione e casualità. Valenti completa i pezzi in ceramica con steli in rame, basi in legno, pietra e anche mattoni di recupero. L’acciaio corten viene invece utilizzato per intagliare delle placche da tassellare al soffitto, alle quali fissare, con un magnete, delle luci a led a basso consumo, che consentono di realizzare un sistema illuminante estremamente flessibile e modulabile.

Nello stand dirimpettaio la giovane architetta boliviana Viviana Linares espone la sua concezione della pachamama, la madre terra, attraverso serigrafie artigianali, impresse a mano con inchiostri a base vegetale su tessuti 100% cotone o lino. Mayaki, il suo brand, è un inno all’armonia tra mondo umano, mondo vegetale e mondo animale, anche nella scelta dei soggetti delle serigrafie.

Al centro di Expocasa, passando dalla poesia dei designer emergenti alla concretezza delle imprese ormai radicate, svettano gli stand di Tolin, – il re del parquet per la bioedilizia, posato su sabbia secondo una tecnica approvata da ANAB, l’Associazione Nazionale Architettura Bioecologica – e di Cobola, la storica falegnameria di Sanfront produttrice di serramenti in legno ad alte prestazioni di isolamento termico e acustico, che presenta in fiera un profilo in larice termotrattato isolato con sughero e porte da interni realizzate con doghe di recupero delle barrique del vino. La bolognese Cinius propone invece letti e divani in legno di faggio FSC magnetic free, ovvero assemblati senza l’utilizzo di parti metalliche, secondo un’idea di home wellness che intende conciliare ecologia e benessere abitativo.

I Padiglioni 2 e 3 condividono invece un caso di omonimia: da un lato la Artelegno di Villanova Mondovì, specializzata nella produzione di parquet a partire da legno di recupero e vecchie travi, dall’altro la Artelegno di Giaveno, che ospita le creazioni del brand veronese Nature Design, maestri nel recupero e trasformazione di ogni pezzo di legno (radici comprese) proveniente da vecchie case, rustici e casali, per la realizzazione, in questo caso, di mobili e pezzi di arredamento che abbinano il fascino della materia antica con le suggestioni contemporanee del vetro e dell’acciaio.

Infine, l’area Expocasa Green, allestita da Turin Garden, dove, a fianco dell’area convegni curata da AIAPP, la Hortilus e Vivai Srl di Colleretto Giacosa presenta le aromatiche della linea RZero, provenienti da Albenga: coltivate solo con l’uso di sostanze naturali garantiscono un “residuo zero” dal punto di vista chimico, risultando meno impattanti sull’ambiente e più salutari in tavola – perfette per il balcone di casa. Poco più in là, l’esplosione di colori e profumi de La Lavanda del Lago, un progetto nato sulle sponde bresciane del Lago di Garda per ricreare una filiera tutta italiana della lavanda, coltivata in regime biologico per la produzione di olio essenziale, tisane, cosmetici e altri prodotti realizzati in collaborazione con gli artigiani del lago.

Andrea Gandiglio

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende