Home » Eventi »Green Economy »Idee » Forum della Comunicazione: la carta continuerà a cantare:

Forum della Comunicazione: la carta continuerà a cantare

giugno 10, 2016 Eventi, Green Economy, Idee

E’sicuramente vero quanto dice Paola Marazzini, Agency & Strategic Clients Director di Google Italia, che da qui a 10 anni praticamente chiunque nel mondo avrà una connessione internet (con smartphones, tablet, pc o altro device). E che quindi tutti i fenomeni di digitalizzazione in corso (dematerializzazione, demonetizzazione, democratizzazione), secondo i guru della Silicon Valley, saranno amplificati all’ennesima potenza. Lo hanno confermato tutti i top manager (di Fastweb, Canon, Leroy Merlin, Oregon Scientific) al tavolo del workshop “Ridisegnare il Customer Journey“. Ma così come la televisione non ha ucciso la radio, né il fast food le trattorie (anzi!), è altrettanto vero che il digitale non ucciderà la carta stampata. Ne trasformerà l’uso.

Come ci conferma Luciano Cabrini, responsabile vendite Italia del gruppo cartario francese Arjowiggins Graphic, partner del Forum della Comunicazione tenutosi ieri a Milano, “le vendite di carta riciclata in Italia, negli ultimi quattro anni, sono cresciute del 60%“, con un picco nel 2015. Una crescita spinta dalla sempre maggiore sensibilità delle imprese agli aspetti di sostenibilità ambientale e corporate social responsibility. Ma anche dall’evoluzione tecnologica di questi prodotti riciclati, che non temono più la competizione qualitativa con la fibra vergine, nemmeno per le esigenze di comunicazione più sofisticate, come quelle dell’editoria d’arte o del packaging.

La richiesta di prodotti certificati FSC, incrementata dalle esigenze di green marketing delle imprese, ha per altro avuto l’effetto positivo di innescare anche la certificazione degli stampatori, contribuendo così ad una riduzione dell’impatto ambientale di filiera, la cui prossima frontiera – si può immaginare – sarà la ricerca e lo sviluppo di inchiostri a base vegetale e minerale, che contribuiscano ulteriormente ad abbattere l’impronta ecologica degli stampati.

“In Francia - aggiunge Aurélie Soly, Marketing Manager Southern Europe di Arjowiggins e membro del Comitato d’Orientamento di Green Cross France – l’ente Ecofolio, su mandato statale, ha sviluppato un calcolatore, Papermetrics, che permette di simulare l’impatto ambientale complessivo degli stampati e la relativa eco-tassa da pagare per legge, stimolando così comportamenti virtuosi da parte delle aziende, come fa anche il nostro calcolatore“.

Arjowiggins Graphic, che è partner del WWF e fa della carta riciclata con altissimo “punto di bianco” il proprio vanto – in quanto ottenuta senza cloro, ma grazie ad una selezione, a monte, del macero di qualità proveniente dagli uffici – sta lavorando anche a fianco degli stampatori digitali per ottimizzare la riciclabilità di quanto stampato in digitale, normalmente molto più difficile da recuperare, rispetto all’offset.

In Europa, i primi della classe quanto a utilizzo delle carte riciclate nella comunicazione, sono oggi Francia e Inghilterra (che hanno avuto il boom tra il 2008 e il 2011), seguiti dai paesi nordici, ma ora l’Italia sta accelerando la rincorsa.

Il senso della green economy è, in fondo, anche questo: non privarsi dei piaceri materiali (tra i quali l’intramontabile libro cartaceo), ma adattarli alle esigenze di sostenibilità dell’era contemporanea, inserendoli nella logica virtuosa di un’economia circolare. Ne è sicuramente convinto, a suo modo, anche Oliviero Toscani, che ieri è salito sul palco del Forum, per il suo Innovation Speech, con il tradizionale “foglietto degli appunti” cartaceo tra le mani ed è stato in silenzio per due lunghissimi minuti, fino a quando tutti in sala, hanno distolto lo sguardo da tablet e telefonini per vedere cosa stesse facendo: stava comunicando il suo fastidio per quell’eccesso di “virtualità” e conformità in cui le tecnologie digitali rischiano di far sprofondare la nostra vita. E ci è riuscito, come sempre, alla grande! Del resto, per lui, “dal primo vagito all’estrema unzione, tutto è comunicazione“…

Andrea Gandiglio

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

giugno 20, 2018

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

Come dare nuova vita agli spazi dismessi delle città? Come riempire i vuoti urbani non solo attraverso una riqualificazione fisica ma anche culturale, sociale e ambientale? Quale futuro collettivo immaginare per le aree abbandonate? Come creare rete tra istituzioni e associazioni cittadine per intervenire in modo partecipato nei processi di riattivazione degli immobili inutilizzati, come [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende