Home » Eventi »Green Economy »Idee » Forum della Comunicazione: la carta continuerà a cantare:

Forum della Comunicazione: la carta continuerà a cantare

giugno 10, 2016 Eventi, Green Economy, Idee

E’sicuramente vero quanto dice Paola Marazzini, Agency & Strategic Clients Director di Google Italia, che da qui a 10 anni praticamente chiunque nel mondo avrà una connessione internet (con smartphones, tablet, pc o altro device). E che quindi tutti i fenomeni di digitalizzazione in corso (dematerializzazione, demonetizzazione, democratizzazione), secondo i guru della Silicon Valley, saranno amplificati all’ennesima potenza. Lo hanno confermato tutti i top manager (di Fastweb, Canon, Leroy Merlin, Oregon Scientific) al tavolo del workshop “Ridisegnare il Customer Journey“. Ma così come la televisione non ha ucciso la radio, né il fast food le trattorie (anzi!), è altrettanto vero che il digitale non ucciderà la carta stampata. Ne trasformerà l’uso.

Come ci conferma Luciano Cabrini, responsabile vendite Italia del gruppo cartario francese Arjowiggins Graphic, partner del Forum della Comunicazione tenutosi ieri a Milano, “le vendite di carta riciclata in Italia, negli ultimi quattro anni, sono cresciute del 60%“, con un picco nel 2015. Una crescita spinta dalla sempre maggiore sensibilità delle imprese agli aspetti di sostenibilità ambientale e corporate social responsibility. Ma anche dall’evoluzione tecnologica di questi prodotti riciclati, che non temono più la competizione qualitativa con la fibra vergine, nemmeno per le esigenze di comunicazione più sofisticate, come quelle dell’editoria d’arte o del packaging.

La richiesta di prodotti certificati FSC, incrementata dalle esigenze di green marketing delle imprese, ha per altro avuto l’effetto positivo di innescare anche la certificazione degli stampatori, contribuendo così ad una riduzione dell’impatto ambientale di filiera, la cui prossima frontiera – si può immaginare – sarà la ricerca e lo sviluppo di inchiostri a base vegetale e minerale, che contribuiscano ulteriormente ad abbattere l’impronta ecologica degli stampati.

“In Francia - aggiunge Aurélie Soly, Marketing Manager Southern Europe di Arjowiggins e membro del Comitato d’Orientamento di Green Cross France – l’ente Ecofolio, su mandato statale, ha sviluppato un calcolatore, Papermetrics, che permette di simulare l’impatto ambientale complessivo degli stampati e la relativa eco-tassa da pagare per legge, stimolando così comportamenti virtuosi da parte delle aziende, come fa anche il nostro calcolatore“.

Arjowiggins Graphic, che è partner del WWF e fa della carta riciclata con altissimo “punto di bianco” il proprio vanto – in quanto ottenuta senza cloro, ma grazie ad una selezione, a monte, del macero di qualità proveniente dagli uffici – sta lavorando anche a fianco degli stampatori digitali per ottimizzare la riciclabilità di quanto stampato in digitale, normalmente molto più difficile da recuperare, rispetto all’offset.

In Europa, i primi della classe quanto a utilizzo delle carte riciclate nella comunicazione, sono oggi Francia e Inghilterra (che hanno avuto il boom tra il 2008 e il 2011), seguiti dai paesi nordici, ma ora l’Italia sta accelerando la rincorsa.

Il senso della green economy è, in fondo, anche questo: non privarsi dei piaceri materiali (tra i quali l’intramontabile libro cartaceo), ma adattarli alle esigenze di sostenibilità dell’era contemporanea, inserendoli nella logica virtuosa di un’economia circolare. Ne è sicuramente convinto, a suo modo, anche Oliviero Toscani, che ieri è salito sul palco del Forum, per il suo Innovation Speech, con il tradizionale “foglietto degli appunti” cartaceo tra le mani ed è stato in silenzio per due lunghissimi minuti, fino a quando tutti in sala, hanno distolto lo sguardo da tablet e telefonini per vedere cosa stesse facendo: stava comunicando il suo fastidio per quell’eccesso di “virtualità” e conformità in cui le tecnologie digitali rischiano di far sprofondare la nostra vita. E ci è riuscito, come sempre, alla grande! Del resto, per lui, “dal primo vagito all’estrema unzione, tutto è comunicazione“…

Andrea Gandiglio

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende