Home » Eventi »Idee » Giro d’Italia in 80 librerie: la letteratura incontra le due ruote (e l’ambiente):

Giro d’Italia in 80 librerie: la letteratura incontra le due ruote (e l’ambiente)

settembre 5, 2013 Eventi, Idee

Un percorso simile a un pellegrinaggio, che elogia l’importanza della lentezza. Grazie a un’iniziativa della casa editrice Marcos y Marcos, ciclismo e letteratura si incontrano: ma cosa avvicina due attività apparentemente così distanti tra loro? “Leggere e andare in bicicletta hanno molto in comune. Hanno un forte potere rigenerante, mettono in moto un mucchio di cose dentro di te. Ti aiutano a scoprire. Sono un invito intelligente alla lentezza. Sono atti ecologici in senso profondo. A noi pare bello e utile usare le biciclette come una specie di torcia olimpica che passa di mano in mano, anzi di gamba in gamba, da uno scrittore all’altro, da un libraio all’altro, un traduttore, poeta, bibliotecario, cantante all’altro, lungo tutta l’Italia”.

A raccontare il senso del Giro d’Italia in 80 librerie (per non parlar di scuole e biblioteche) è Marco Zapparoli, co-editore Marcos y Marcos e co-fondatore dell’associazione Letteratura Rinnovabile (aggettivo che ben si sposa con la letteratura, quella con la L maiuscola, che non si ‘spegne’ mai, che ha enormi qualità energetiche, che è fonte inesauribile di ispirazione e può essere costantemente rinnovata da nuove interpretazioni).

L’iniziativa partirà ufficialmente a maggio 2014, in concomitanza con il Giro d’Italia, ma si potrà gustare un primo assaggio dal 6 al 29 settembre, quando si svolgerà l’anteprima in Toscana in occasione dei Mondiali di Ciclismo. Venticinque scrittori faranno tappa nelle librerie, biblioteche e piazze di Forte dei Marmi, Pietrasanta, Lucca, Montecatini, Pistoia, Firenze, Empoli, Pisa, Livorno, Cecina, Bolgheri e Castagneto. In queste giornate settembrine si avrà un assaggio di quello che accadrà la prossima primavera: colazioni dei campioni, pedalate con gli autori, campeggi libro, biciclette parlanti, letture notturne, racconti del cielo osservando le stelle, in omaggio a Margherita Hack, laboratori per bambini, letture bendate con mascherine per godersi la letteratura a occhi chiusi, musica dal vivo, merende in Giro, ciclostaffette in città, lanterne scritte (storie di vita vissuta, scritte su lanterne che illumineranno le piazze), assaggi speciali della Cambusa del Giro e infine, non poteva mancare una mostra fotografica, Un sogno in Giro, esposta nella tappa finale, che raccoglierà gli scatti migliori dell’iniziativa.

“L’idea è nata da Simone Sacco, che è stato supportato da Letteratura Rinnovabile, associazione culturale che abbiamo fondato un anno fa e che ha già organizzato eventi come Letti di Notte, Respirare Parole, A suon di libri, Tornei di cover letterarie e molte altre iniziative a sostegno della lettura. La decisione di progettare e sostenere il Giro è stata spontanea, ci entusiasma l’idea di portare a spasso per l’Italia, insieme a quattordici editori di grande qualità, questa bella iniziativa”. Insieme a Marcos y Marcos, infatti, partecipano al Giro Bao Publishing, Bollati Boringhieri, Casagrande, Ediciclo, Guanda, Il Castoro, Sellerio, 66th and 2nd, Sonda, Tic e gli editori di audiolibri Alfaudiobooks, Full Color Sound, Il Narratore. Partner per le due ruote, la FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta: ”Grazie a loro, tutti i percorsi sono perfettamente testati, per le ciclostaffette di Firenze e Pisa abbiamo realizzato insieme apposite mappe-tovagliette. La ciclostaffetta nazionale FIAB si unirà a noi, a Firenze”.

Gli aspetti di sostenibilità della manifestazione verranno sottolineati in tre sensi. “Primo: l’uso esclusivo di materiali ecologici. Non solo le biciclette, quindi, ma tutto il materiale promozionale, tutta l’energia impiegata sarà da fonti rinnovabili. Fra le tante risorse generosamente messe a nostra disposizione, avremo in dotazione un’automobile elettrica, Icaro, prodotta a Livorno. Promuoveremo e regaleremo speciali coprisellini in tyvek, materiale iper-ecologico, e così pure olio di altissima qualità. Secondo: sostegno e promozione dell’ambiente. Il Giro si sforzerà di promuovere il più possibile le risorse ‘verdi’ che l’Italia offre. Il paesaggio naturale. Il bello ha un suo profondo valore ecologico, se sostenuto in modo corretto. Il regista Lorenzo Garzella sta preparando un format televisivo in una decina di puntate, che mette al centro proprio questo nesso cultural-ambientale. Infine: in alcune occasioni, faremo vedere attivamente cos’è l’energia rinnovabile. Tra i tanti eventi progettati appositamente per il Giro, c’è Lanterne Scritte, un laboratorio di narrazione per bambini e ragazzi, che scriveranno storie su speciali lamine pergamenate termoresistenti, montate su appositi telai, che diventano così Lanterne scritte, con lampadine alimentate da energia rinnovabile. Ai ragazzi verrà spiegato il funzionamento. Dalle celle al silicio in poi”.

Sulla stessa lunghezza d’onda, l’iniziativa che l’associazione organizzerà nei prossimi mesi a Milano. “Da un progetto ne nasce subito un successivo: Respirare parole. Si svolgerà a Milano, fra novembre 2013 e giugno 2014. Anche questo avvicinerà lettura e scrittura a energie rinnovabili e temi ambientali. Respirare parole nasce da una cooperazione attiva fra Letteratura Rinnovabile e AMIAT, Agenzia per la Mobilità, Ambiente e Territorio del Comune di Milano: un’occasione molto rilevante per lanciare un appello diretto ai cittadini milanesi, coinvolgerli per immaginare insieme scenari futuri: con la complicità della letteratura. E delle biciclette, va da sé”.

Valentina Dalla Costa

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

maggio 30, 2017

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

“In Italia invece di valorizzare le figure che tutelano il territorio, si pensa ad affossarle. Alla Camera si sta consumando un vero attentato alla sopravvivenza dei Parchi, delle Aree Naturali, del Turismo Ambientale. I toni trionfalistici di alcuni deputati del PD non li comprendiamo dal momento in cui non ci sarà nulla da festeggiare qualora [...]

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende