Home » Eventi »Green Economy »Greeneria »Idee » IMAG-E tour 2018: per toccare con mano i benefici della mobilità elettrica:

IMAG-E tour 2018: per toccare con mano i benefici della mobilità elettrica

aprile 19, 2018 Eventi, Green Economy, Greeneria, Idee

Venerdì 20 aprile, con il ritrovo dei primi mezzi nella suggestiva piazza panoramica di Guarene, tra Langhe e Roero (Piemonte), si aprirà ufficialmente la seconda edizione di IMAG-E tour, il “percorso enogastronomico, architettonico e culturale riservato ai veicoli elettrici” che Greenews.info organizza, insieme all’Associazione Greencommerce, per sensibilizzare le pubbliche amministrazioni locali, le imprese e i cittadini sui benefici economici, ambientali e di salute di una transizione alla mobilità elettrica.

IMAG-E tour è nato nel 2017, come evento collaterale di Workshop IMAGE, il format con cui dal 2011 raccontiamo l’evoluzione della green economy in Italia, nei suoi vari settori: dal green building alla medicina ambientale, dall’agricoltura biologica all’ecoturismo. Il tour dei veicoli elettrici è stato una scommessa impegnativa, che ci ha catapultati in una dimensione dove tutti vorremmo essere, ma dove fatichiamo immensamente ad arrivare. Credo che non esista nessuno al mondo in grado di negare le ricadute positive di un passaggio alla mobilità elettrica in territori di particolare pregio turistico e paesaggistico come le Langhe Roero Monferrato – divenute Patrimonio UNESCO – o l’area metropolitana di Torino, abbracciata tra il Po, le montagne e le colline, ma vittima di un inquinamento devastante. Tra il lodare e il fare, però, c’è in mezzo il procrastinare… Nascondendosi dietro quella formula abusata – che io detesto – del “facciamolo per i nostri figli e nipoti“, politici nazionali, amministratori locali e imprenditori, lanciano troppo spesso la palla in avanti e pochi, alla fine, fanno oggi i passi che servono ad avviare concretamente la transizione.

Qualcosa però, in quest’ultimo anno, sembra che stia cambiando per la mobilità elettrica. E’vero, le auto elettriche sono ancora poche e troppo care, i concessionari sembrano quasi restii a venderle (troppa poca manutenzione post vendita?), le colonnine di ricarica sono numericamente insufficienti in città e del tutto assenti in provincia, gli scooter non hanno ancora fatto breccia come meriterebbero e le e-bikes – che potrebbero fare da apripista – patiscono ancora una certa confusione e sovraffollamento di mercato, nella quale il consumatore fa fatica a distinguere l’effettiva qualità in rapporto al prezzo da pagare. Ma qualcosa si sta muovendo e si avverte la sensazione che i tempi siano ormai maturi per l’azione. Nei prossimi mesi usciranno nuovi modelli di auto, moto, scooter e bici, con maggiori autonomie, le multiutility del settore elettrico hanno iniziato a sviluppare offerte dedicate per acquistare colonnine e veicoli spalmati in bolletta e i sindaci più lungimiranti cominciano a studiare il tema, a confrontarsi con i colleghi del territorio e cercare di capire come “fare rete”. La strada è ancora lunga, ma ne vale la pena. Se non bastassero infatti i benefici in termini ambientali e di salute (evidenti), quelli economici potrebbero fare da stimolo anche ai più scettici: la mobilità elettrica nel nostro Paese è infatti ancora tutta da costruire, i servizi da sviluppare, le infrastrutture da realizzare, ce n’è per tutti.

IMAG-E tour 2018 vuole dunque continuare a stuzzicare e far comprendere meglio queste opportunità, a partire dal turismo e dalla mobilità di tutti i giorni. Per questo abbiamo deciso, quest’anno, di affiancare al tour per auto, moto e scooter, due e-bike tour aperti a chi la bicicletta a pedalata assistita non l’ha mai provata: uno nelle Langhe e uno sulla Collina Torinese. Vogliamo far capire che l’e-bike non è solo uno strumento per fare sport (lodevole, ma non risolutivo per le congestioni del traffico), ma può essere un eccellente mezzo di trasporto nella quotidianità, che permette anche ai meno allenati fisicamente di superare, con il minimo sforzo, salite che altrimenti sarebbero impraticabili. E per arrivare dove il tempo e la batteria non ci consentono di utilizzare l’e-bike, ci sono poi gli scooter, le moto, le auto elettriche – in alcuni casi già oggi disponibili anche nella formula dello sharing.

Dopo la tappa e l’esposizione in Piazza Rossetti, ad Alba, sabato 21 aprile - in occasione di Vinumil nostro tour proseguirà verso il Monferrato e la collina torinese, con tappe (coerenti) in agriturismi biologici, cantieri in bioedilizia e punti panoramici, dai quali poter ammirare silenziosamente le bellezze naturali e dell’arte umana. Concluderemo poi la nostra missione, domenica 22 aprile – Giornata Mondiale della Terracon la parata finale per le vie del centro di Torino, per mandare – insieme a chiunque vorrà unirsi a noi – un messaggio al Paese, a bordo di bus elettrici, tricicli a pedalata assistita, mezzi per la raccolta dei rifiuti e qualsiasi altro mezzo elettrico in grado di migliorare la qualità della vita delle nostre città e delle nostre campagne.

Andrea Gandiglio

 


 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

maggio 13, 2019

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

Per la comunità scientifica italiana, in particolare quella che studia i Poli, si tratta di un grande risultato, che aprirà la strada a nuovi studi. L’OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha acquistato dalla norvegese Rieber [...]

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

maggio 4, 2019

Clean Cliff Project: il progetto di salvaguardia delle scogliere nato da due tuffatori estremi

Per la prima volta dalla nascita di questa competizione sportiva, uno speciale progetto di salvaguardia ambientale, accompagnerà la Red Bull Cliff Diving World Series, il campionato mondiale di tuffo da scogliere naturali, per lanciare un forte messaggio in difesa degli oceani, grazie alla volontà e tenacia di due giovanissimi campioni: Eleanor Townsend Smart, high diver americana, e Owen Weymouth, [...]

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

aprile 29, 2019

Amianto: sono ancora 125 milioni i lavoratori esposti al “killer silenzioso”

Domenica 28 aprile si è celebrata la “Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto”, una ricorrenza per ricordare che, ancora oggi, sono circa 125 milioni i lavoratori esposti alla fibra killer, che provoca non meno di 107.000 decessi ogni anno (secondo le stime OMS), di cui circa 6.000 solo in Italia. Una guerra al “killer silenzioso” che non può essere vinta [...]

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

aprile 15, 2019

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

Il neozelandese Mitch Evans, del team Panasonic Jaguar, si è aggiudicato sabato 13 aprile il Gran Premio di Roma, settima tappa del campionato mondiale ABB FIA Formula E, “la formula 1 delle auto elettriche”. Al secondo posto Andrè Lotterer su DS Techeetah e al terzo Stoffel Vandoorne del team HWA Racelab. Secondo le stime degli organizzatori la gara è stata seguita [...]

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

marzo 29, 2019

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

Dall’11 al 13 aprile la città di Catania si prepara a ospitare ECOMED, la prima “green expo” siciliana dedicata ai temi della green economy e dell’economia circolare, riletti in prospettiva mediterranea (e non solo nazionale). Per tre giorni il più grande centro fieristico ai piedi dell’Etna – le suggestive “Ciminiere” – sarà la casa di [...]

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende