Home » Eventi »Green Economy »Greeneria »Idee » IMAG-E tour 2018: per toccare con mano i benefici della mobilità elettrica:

IMAG-E tour 2018: per toccare con mano i benefici della mobilità elettrica

aprile 19, 2018 Eventi, Green Economy, Greeneria, Idee

Venerdì 20 aprile, con il ritrovo dei primi mezzi nella suggestiva piazza panoramica di Guarene, tra Langhe e Roero (Piemonte), si aprirà ufficialmente la seconda edizione di IMAG-E tour, il “percorso enogastronomico, architettonico e culturale riservato ai veicoli elettrici” che Greenews.info organizza, insieme all’Associazione Greencommerce, per sensibilizzare le pubbliche amministrazioni locali, le imprese e i cittadini sui benefici economici, ambientali e di salute di una transizione alla mobilità elettrica.

IMAG-E tour è nato nel 2017, come evento collaterale di Workshop IMAGE, il format con cui dal 2011 raccontiamo l’evoluzione della green economy in Italia, nei suoi vari settori: dal green building alla medicina ambientale, dall’agricoltura biologica all’ecoturismo. Il tour dei veicoli elettrici è stato una scommessa impegnativa, che ci ha catapultati in una dimensione dove tutti vorremmo essere, ma dove fatichiamo immensamente ad arrivare. Credo che non esista nessuno al mondo in grado di negare le ricadute positive di un passaggio alla mobilità elettrica in territori di particolare pregio turistico e paesaggistico come le Langhe Roero Monferrato – divenute Patrimonio UNESCO – o l’area metropolitana di Torino, abbracciata tra il Po, le montagne e le colline, ma vittima di un inquinamento devastante. Tra il lodare e il fare, però, c’è in mezzo il procrastinare… Nascondendosi dietro quella formula abusata – che io detesto – del “facciamolo per i nostri figli e nipoti“, politici nazionali, amministratori locali e imprenditori, lanciano troppo spesso la palla in avanti e pochi, alla fine, fanno oggi i passi che servono ad avviare concretamente la transizione.

Qualcosa però, in quest’ultimo anno, sembra che stia cambiando per la mobilità elettrica. E’vero, le auto elettriche sono ancora poche e troppo care, i concessionari sembrano quasi restii a venderle (troppa poca manutenzione post vendita?), le colonnine di ricarica sono numericamente insufficienti in città e del tutto assenti in provincia, gli scooter non hanno ancora fatto breccia come meriterebbero e le e-bikes – che potrebbero fare da apripista – patiscono ancora una certa confusione e sovraffollamento di mercato, nella quale il consumatore fa fatica a distinguere l’effettiva qualità in rapporto al prezzo da pagare. Ma qualcosa si sta muovendo e si avverte la sensazione che i tempi siano ormai maturi per l’azione. Nei prossimi mesi usciranno nuovi modelli di auto, moto, scooter e bici, con maggiori autonomie, le multiutility del settore elettrico hanno iniziato a sviluppare offerte dedicate per acquistare colonnine e veicoli spalmati in bolletta e i sindaci più lungimiranti cominciano a studiare il tema, a confrontarsi con i colleghi del territorio e cercare di capire come “fare rete”. La strada è ancora lunga, ma ne vale la pena. Se non bastassero infatti i benefici in termini ambientali e di salute (evidenti), quelli economici potrebbero fare da stimolo anche ai più scettici: la mobilità elettrica nel nostro Paese è infatti ancora tutta da costruire, i servizi da sviluppare, le infrastrutture da realizzare, ce n’è per tutti.

IMAG-E tour 2018 vuole dunque continuare a stuzzicare e far comprendere meglio queste opportunità, a partire dal turismo e dalla mobilità di tutti i giorni. Per questo abbiamo deciso, quest’anno, di affiancare al tour per auto, moto e scooter, due e-bike tour aperti a chi la bicicletta a pedalata assistita non l’ha mai provata: uno nelle Langhe e uno sulla Collina Torinese. Vogliamo far capire che l’e-bike non è solo uno strumento per fare sport (lodevole, ma non risolutivo per le congestioni del traffico), ma può essere un eccellente mezzo di trasporto nella quotidianità, che permette anche ai meno allenati fisicamente di superare, con il minimo sforzo, salite che altrimenti sarebbero impraticabili. E per arrivare dove il tempo e la batteria non ci consentono di utilizzare l’e-bike, ci sono poi gli scooter, le moto, le auto elettriche – in alcuni casi già oggi disponibili anche nella formula dello sharing.

Dopo la tappa e l’esposizione in Piazza Rossetti, ad Alba, sabato 21 aprile - in occasione di Vinumil nostro tour proseguirà verso il Monferrato e la collina torinese, con tappe (coerenti) in agriturismi biologici, cantieri in bioedilizia e punti panoramici, dai quali poter ammirare silenziosamente le bellezze naturali e dell’arte umana. Concluderemo poi la nostra missione, domenica 22 aprile – Giornata Mondiale della Terracon la parata finale per le vie del centro di Torino, per mandare – insieme a chiunque vorrà unirsi a noi – un messaggio al Paese, a bordo di bus elettrici, tricicli a pedalata assistita, mezzi per la raccolta dei rifiuti e qualsiasi altro mezzo elettrico in grado di migliorare la qualità della vita delle nostre città e delle nostre campagne.

Andrea Gandiglio

 


 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

dicembre 13, 2019

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

Con 261 voti a favore, 178 contrari e 5 astenuti, la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva, il 10 dicembre, il disegno di legge di conversione (A.C. 2267) del D.L. 111/2019 (cosiddetto “Decreto Clima“) nel testo già approvato, con modifiche, dal Senato (A.S. 1547). Il provvedimento, composto originariamente di 9 articoli, a seguito delle modifiche [...]

“Urban Forest”: il Museo della Montagna di Torino si prende cura del bosco urbano

dicembre 10, 2019

“Urban Forest”: il Museo della Montagna di Torino si prende cura del bosco urbano

Mercoledì 4 dicembre, al Museo Nazionale della Montagna ”Duca degli Abruzzi” di Torino, ha preso il via il progetto Urban Forest, un’iniziativa che costituisce il nucleo centrale della mostra “Tree Time”, a cura di Daniela Berta e Andrea Lerda. Il bosco che circonda il Museo è infatti un vero e proprio bosco urbano nel centro della [...]

Accordo Essity-Assocarta: i fanghi di cartiera diventano solette per le scarpe

dicembre 10, 2019

Accordo Essity-Assocarta: i fanghi di cartiera diventano solette per le scarpe

La multinazionale svedese Essity – leader mondiale nei settori dell’igiene e della salute con brand come TENA, Nuvenia e Tempo – ha annuncia ieri un nuovo progetto di economia circolare che vede coinvolto lo stabilimento produttivo di Porcari (LU), in Toscana. Grazie ad un processo di riutilizzo degli scarti di cartiera, originariamente destinati alla discarica, [...]

Ford e McDonald’s: componenti per le automobili dagli scarti dei chicchi di caffè

dicembre 9, 2019

Ford e McDonald’s: componenti per le automobili dagli scarti dei chicchi di caffè

Ford Motor Company e McDonald’s USA hanno annunciato che presto daranno avvio ad un processo di trasformazione degli scarti dei chicchi di caffè, in componenti per le automobili, come l’alloggiamento dei fari. Ogni anno, durante la lavorazione di milioni di chicchi di caffè, l’involucro si stacca naturalmente durante il processo di tostatura. Oggi è tecnologicamente [...]

“De Ruina Terrae”: in mostra a Bologna immagini di devastazione del Pianeta

dicembre 5, 2019

“De Ruina Terrae”: in mostra a Bologna immagini di devastazione del Pianeta

Un racconto per immagini su un mondo surriscaldato dalle emissioni nocive,  invaso dalla plastica e dalla sporcizia, dove l’habitat naturale di animali e piante viene bruciato ed annientato.  Una storia che prende il nome di “De Ruina Terrae. L’impatto dell’uomo sulla natura” e che sarà possibile ripercorrere dal 5 (inaugurazione alle ore 19,00) al 7 [...]

Green Jobs: in libreria la nuova guida di Tessa Gelisio e Marco Gisotti

dicembre 5, 2019

Green Jobs: in libreria la nuova guida di Tessa Gelisio e Marco Gisotti

Quali sono le 100 professioni più richieste, oggi, in Italia? La risposta è nella nuovissima guida “100 green jobs per trovare lavoro”, firmata da Tessa Gelisio e Marco Gisotti – già autori nel 2008 della “Guida ai Green Jobs” – per Edizioni Ambiente (384 pagg. 18 euro), disponibile nelle librerie fisiche e digitali dal 21 novembre 2019: un vademecum per [...]

Ricerca AXA: cambiamento climatico prima preoccupazione per tre italiani su quattro

novembre 26, 2019

Ricerca AXA: cambiamento climatico prima preoccupazione per tre italiani su quattro

Il cambiamento climatico irrompe al primo posto in cima alla lista dei temi prioritari per gli italiani. È “il problema” per tre italiani su quattro, che pensano che abbia un impatto diretto sulla propria salute e che si tratti di una sfida collettiva con impatti sulla loro vita, a livello personale. Sono alcune delle principali evidenze [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende