Home » Eventi »Idee » In Bocconi si parla di città più efficienti e “green building”:

In Bocconi si parla di città più efficienti e “green building”

maggio 29, 2012 Eventi, Idee

Costruire fa consumare il 45% dell’energia e il 50% delle risorse naturali prodotte in Europa e produce circa il 50% dell’inquinamento totale e dei rifiuti nel vecchio continente ogni anno. Ecco perché trovare il giusto equilibrio tra la conoscenza del passato e le tecnologie moderne è la base per costruire città sostenibili. Ridurre l’impatto dei centri urbani sull’ambiente, valutare la spesa e i benefici delle scelte sostenibili sono solo alcuni dei temi dibattuti all’Università Bocconi il 16 e 17 maggio scorsi nel convegno “Next Generation Sustainable Cities”, organizzato dall’associazione studentesca Green Light for Business.

“La bioarchitettura offre le risposte alle esigenze sia del pubblico che del privato in materia di edilizia sostenibile, anche dal punto di vista del ritorno economico”, commenta l’architetto Isabella Goldmann, editore e direttore responsabile del magazine online Meglio Possibile dedicato al tema della sostenibilità e ospite dell’appuntamento di via Gobbi. “Per le pubbliche amministrazioni, ad esempio,la bioarchitettura è la soluzione migliore per la realizzazione di interventi efficaci e duraturi di social housing grazie alla ottimizzazione del rapporto alta qualità/basso costo ed elevato comfort abitativo”, aggiunge Goldmann, managing partner di Goldmann & Partners, a capo anche dell’Applied Sustainability Topic della Bocconi Alumni Association, la community di tutti gli ex alunni Bocconi che ha l’obiettivo di diffondere la cultura e la pratica della sostenibilità e della responsabilità sociale.

“Del futuro delle città e del pianeta si parla continuamente e in ogni sede”, spiega Robert Macchi, studente in Economic and Social Sciences e presidente dell’associazione, “è un tema fondamentale, come fondamentale è discutere di come rendere più efficienti le città già esistenti e di come sviluppare i nuovi insediamenti soprattutto nei paesi emergenti, ma anche di come gestire servizi essenziali quali l’acqua e l’energia elettrica, o lo smaltimento dei rifiuti”. All’evento hanno partecipato, tra gli altri, Edoardo Croci, direttore di ricerca presso lo IEFE Bocconi, Pietro Laureano (Unesco), Federica Ranghieri (di Banca Mondiale) e Mario Kaiser, architetto membro dell’Olympic Delivery Authority per i Giochi Olimpici di Londra 2012.

Di architettura e edilizia sostenibile parlerà anche il Workshop Image 2013, annunciato a Torino venerdì 25 maggio, in chiusura della seconda edizione, dedicata alla sostenibilità in agricoltura e lungo la catena del sistema alimentare. La terza edizione approfondirà infatti il tema “Green building: costruire e abitare la sostenibilità“.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende