Home » Eventi » Kyoto Club: gli interventi per un futuro sostenibile secondo Lehmann e Clini:

Kyoto Club: gli interventi per un futuro sostenibile secondo Lehmann e Clini

febbraio 20, 2012 Eventi

Presente e futuro delle politiche sul clima e fonti rinnovabili. Se n’è parlato a Roma, giovedì 16 febbraio, al Convegno annuale del Kyoto Club, con gli ospiti d’onore: Harry Lehmann, Direttore Generale per la Pianificazione Ambientale e le Strategie Sostenibili dell’Agenzia Federale Tedesca dell’Ambiente e il Ministro dell’Ambiente italiano Corrado Clini.

Lehmann ha illustrato la situazione tedesca, con una Germania stabilmente avviata in un percorso di crescita delle rinnovabili come scelta sia di politica energetica che industriale: nel 2010 i posti di lavoro collegati alle rinnovabili sono stati 367.000 e si prevede che nel 2030 a lavorare in questo settore sarà ben l’8% della forza lavoro. Paragonato con il 3% previsto per il settore automobilistico e il 2% di ingegneria meccanica, questi numeri rendono bene l’idea sull’importanza sostanziale delle rinnovabili nel futuro industriale della Germania.

“E’ la sesta onda di Kondatriev afferma Lehmann: una nuova era produttiva che sarà il motore di un cambiamento epocale della società, capace di apportare delle novità paragonabili all’introduzione dei computer e del web nel secolo scorso. Una rivoluzione ci farà anche risparmiare sulla bolletta energetica, visto che le previsioni indicano che dal 2030 l’energia rinnovabile sarà più conveniente di quella fossile.

Sul fronte italiano, Gianni Silvestrini, direttore scientifico del Kyoto Club, ha fatto il punto della situazione sulle emissioni di gas serra in Italia: dal 2008 le emissioni sono in calo e nel 2012 si prevede che l’Italia centrerà finalmente l’obiettivo del Protocollo di Kyoto di una riduzione delle emissioni di almeno il 6,5% rispetto al 1990. Al raggiungimento del target ha contribuito, in parte, la recessione economica, ma anche le misure di efficienza energetica e lo sviluppo delle energie rinnovabili: il contributo al taglio delle emissioni delle rinnovabili elettriche, tra il 2008 e il 2011, è stato stimato in media di 14 milioni di tonnellate di CO2 equivalente all’anno.

Riguardo al futuro italiano, il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini ha parlato del nuovo strumento varato dal Governo, il Fondo Rotativo di Kyoto, che permette di accedere a finanziamenti a un tasso agevolato dello 0,5% per misure di efficienza energetica ed energia rinnovabile, fino a un tetto di 600 milioni. “Ci auguriamo che questo strumento possa diventare permanente – ha affermato il Ministro. E’ un po’ difficile dire che i cambiamenti climatici siano un’opportunità, per i costi che provocheranno. Però, e in questo senso c’è opportunità, questo è anche un segnale circa il fatto che, se i territori non si attrezzano per fronteggiare la variabilità climatica, i danni saranno sempre più gravi.”

Uno dei temi più pressanti, secondo il Ministro, è quello dell’adattamento. “Sta emergendo l’esigenza di riadattare i territori rispetto a un clima che cambia. Se per esempio i nostri sistemi fognari sono tarati su un sistema di piogge definite in un arco storico di, ad esempio, 100 anni, nel momento in cui i cambiamenti climatici provocano un aumento delle precipitazioni, è chiaro che i sistemi fognari non tengono, come successo a novembre. Oppure se le portate dei torrenti sono tarate su precipitazioni mediamente inferiori è chiaro che i sistemi di protezione non sono più efficienti e le alluvioni sono più probabili. Altro tema è quello dell’erosione delle coste. E’ necessario adottare rapidamente una strategia per affrontare questi fenomeni, prima che si manifestini come emergenza. Questo è l’impegno di questo governo.”

Veronica Caciagli

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

aprile 21, 2017

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

Il laboratorio urbano di Veglie, in provincia di Lecce, diventa un cantiere aperto per la trasformazione di rifiuti in nuovi oggetti con BEA – Bottega dell’EcoArredo, il laboratorio partecipato di design ecologico. Creatività, upcycling e life-coaching per un progetto promosso da CulturAmbiente onlus insieme a Urban Lab e Laboratorio Linfa nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Puglia [...]

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

aprile 21, 2017

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

“Futuro al lavoro”: è questo in duplice accezione, il tema scelto per la XII edizione della Fiera4passi, organizzata dalla Cooperativa Pace e Sviluppo di Treviso (prima organizzazione di commercio equo e solidale in Veneto per attività, fatturato e numero di volontari e terza in Italia) al Parco Sant’Artemio di Treviso – sede della Provincia – [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende