Home » Eventi »Recensioni » L’epica dei ranger del Virunga apre CinemAmbiente 2014:

L’epica dei ranger del Virunga apre CinemAmbiente 2014

giugno 3, 2014 Eventi, Recensioni

Alla serata inaugurale del 17° CinemAmbiente si arriva in bicicletta. Sabato 31 maggio, per l’apertura della kermesse torinese dedicata ai film a tematica ambientale, decine di ciclisti in abito da sera hanno scortato registi e ospiti sul red carpet ciclabile ai piedi della Mole Antonelliana. In testa al corteo, in smoking, c’era Beppe Piras, presidente del Bike Pride di Torino: “Stasera siamo sul tappeto rosso per dare un messaggio molto semplice: chi va in bici ha bisogno di attenzione. – ha esordito – In Italia gli incidenti che coinvolgono ciclisti costano ogni anno 30 miliardi di euro. Pedalare significa fare uno sforzo per l’ambiente; invece di emarginare quelli che lo fanno, le città dovrebbero favorirli e proteggerli”. Un po’ come avviene in Olanda, insomma, dove i centri urbani – ha illustrato il video-promo della Dutch Cycling Embassy – a partire dagli anni ’90 hanno intrapreso una rivoluzione ciclabile grazie a un’intelligente combinazione di bike sharing e mezzi pubblici efficienti. “Ora aiutiamo altre città europee ad adottare il nostro modello – ha spiegato il regista Marc van Woudenberg – facendo in modo che la bicicletta risulti, agli occhi di tutti, il modo più conveniente per spostarsi”.

Conveniente sì, ma soprattutto etico. “Ridurre il più possibile il consumo di combustibili fossili, ad esempio usando la bicicletta – ha sottolineato Isabella Pratesi del Wwf - è un gesto alla portata di tutti per contrastare l’ingerenza delle multinazionali del petrolio, che spesso non esitano a violare oasi naturalistiche alla ricerca di giacimenti intatti”. Precisamente quello che sta accadendo nel Parco Nazionale del Virunga, sui monti del Congo orientale, oggetto delle recenti mire della multinazionale britannica (e in parte italiana) SOCO International, contro cui lo stesso Wwf ha intrapreso varie azioni legali e lanciato una petizione online.

All’area protetta più antica d’Africa, istituita nel 1925 e rifugio di una delle ultime comunità di gorilla di montagna, e allo straordinario gruppo di ranger che la difende a rischio della vita, è dedicato “Virunga”, il toccante film di Orlando von Eisendiel, evento clou della prima serata di festival. “I ranger del Virunga sono le persone più oneste e coraggiose che abbia mai incontrato – ha dichiarato il regista – Sono stati una fonte di ispirazione soprattutto per la loro incrollabile speranza nel futuro, nonostante la storia tragica del Congo e nonostante molti di loro, oltre 140, siano morti in scontri armati per proteggere il parco”.

E sono infatti due cerimonie funebri ad aprire, emblematicamente, il film: prima, la bara, avvolta in una bandiera, di un giovane ranger; poi, il maestoso corpo senza vita di un gorilla, trasportato in corteo, come fosse un parente, dalla gente del luogo. Uccisi entrambi per avidità, da bracconieri armati o forse, nell’ipotesi peggiore, da miliziani ribelli collusi con interessi economici di soggetti molto più grandi di loro. Nell’area del parco, da qualche anno, la SOCO International ha infatti acquisito le concessioni governative per lo sfruttamento delle risorse e, malgrado lo statuto del Virunga dichiari illegale qualsiasi attività al suo interno, tentativi di corruzione, pressioni politiche e violenze minano ogni giorno di più la barriera difensiva eretta dal direttore Emmanuel de Merode e dai suoi ranger.

Dalle incredibili ed emozionanti immagini del ranger Andre Bauma alle prese con i quattro gorilla orfani a cui fa da padre (e da madre), si passa così alla telecamera nascosta con cui la reporter francese Melanie Gouby raccoglie le scottanti dichiarazioni di dipendenti della SOCO, miliziani ribelli e funzionari corrotti. Partito per raccontare, attraverso magnifiche riprese naturalistiche, una storia di ricostruzione e speranza, il documentario di von Eisendiel si trasforma dunque in un thriller giornalistico degno di una trama hollywoodiana. Un racconto epico, a cui si perdona volentieri qualche caduta retorica a fronte della testimonianza di una realtà soverchiante e della difesa di valori incontrovertibili: la biodiversità, la bellezza, la speranza, ma anche – forse soprattutto – quel diritto all’innocenza, continuamente umiliata e oltraggiata, che si legge negli intensi e dolorosi primi piani dei gorilla del Virunga.

Giorgia Marino

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

aprile 28, 2017

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

Di recente il Parlamento Europeo ha annunciato di aver raggiunto un accordo su un nuovo tipo di etichetta energetica per gli elettrodomestici con l’obiettivo di creare un sistema che sia realmente “2.0″. L’intenzione è fare in modo che, grazie alla presenza di QR code e link, entro la fine del 2019 ogni etichetta rimandi ad [...]

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende