Home » Eventi »Idee » La terza via del vino:

La terza via del vino

ottobre 26, 2009 Eventi, Idee

Courtesy of Francesco Sgroi, Flickr

Esiste anche per il vino – come per la politica – una terza via che rifugga dagli estremismi opposti del capitalismo industriale e del radicalismo ecologista? E’la domanda che si è posto Giancarlo Gariglio, responsabile della redazione vini di Slow Food e conduttore del Laboratorio “La Terza Via”, organizzato sabato 23 ottobre al Lingotto di Torino in occasione del salone del vino Wine Show 2009.

Un’ occasione di confronto tra i vini di aziende italiane che concentrano i loro sforzi produttivi in un approccio sostenibile alla coltivazione della vite e che, pur nella diversità di stili e di tecniche applicate (dalla coltivazione biologica a quella biodinamica), conservano il denominatore comune della qualità e della forza espressiva dei propri vini, capaci di trasmettere le principali caratteristiche del territorio in cui vengono prodotti. Protagonisti della selezione, operata da Gariglio, un rosé atipico, un bianco d’eccezione e 4 rossi di carattere:  il Cerasuolo abruzzese di Valentini, il ribolla Anfora del friulano Gravner, il siciliano dell’Etna Vinupetra di Salvo Foti, i toscani Tenuta di Valgiano e Fontodi e il Dolcetto di Dogliani piemontese di Sandro Barosi.  Tutti vini “d’autore”, dove la visione enologica del produttore si ritrova nel bicchiere come la firma di una poesia.

Ma in che senso la viticoltura sostenibile può essere definita una “terza via”? Innanzitutto nell’assenza di fanatismo ma, al contrario, nella capacità di dialogo e avvicinamento tra biologico e progresso viticolo, sulle basi del buonsenso (un buon terreno in un buon clima) e della ricerca d’avanguardia (conoscenze e pratiche agronomiche evolute ed ecocompatibili). Obiettivo: l’equilibrio della misura, ossia una viticoltura consapevole e attuabile che porti come dote – e non come fardello – i valori della tradizione.

Il vino, secondo i fautori di questa via, deve essere il frutto di un processo produttivo agricolo perfettamente integrato nel proprio ambiente dove, “per assicurare la continuità di un agrosistema è indispensabile garantire quella dell’ecosistema che lo circonda” (altrimenti i disagi del secondo si ripercuoterebbero immediatamente sul primo) ma, al tempo stesso, il vino non deve rinunciare al requisito organolettico fondamentale della bontà e deve essere remunerativo per chi lo produce e conveniente per chi lo acquista (tutte le bottiglie presentate costano al massimo 10 euro).

Una visione pragmatica ben espressa in sala da Sandro Barosi che, con la passione genuina del produttore estraneo ai fondamentalismi, illustra la genesi di una scelta alternativa, senza nascondere le difficoltà e i costi del portarla avanti. L’immagine di una vigna fiorita e “vivente” – e  non “brulla e morta” – rende la dimensione di soddisfazione, bucolica ma concreta, che motiva l’operato quotidiano di questi produttori. Per Barosi si è trattato inoltre di una scelta di salute, dove la sostituzione (non priva di un’iniziale scetticismo) di prodotti come lo zolfo ricavato dal petrolio con lo zolfo di cava – suggeritagli da un medico allergologo – gli ha consentito di guarire da fastidiosi disturbi respiratori.

La strada della viticoltura sostenibile resta tuttavia riservata, per il momento, a spiriti pazienti e lungimiranti che non temono di impiegare 10 giornate di lavoro a pulire una vigna col decespugliatore quando con il diserbante se ne impiega mezza, che “10.000 euro in più di costi produzione alla fine dell’anno valgono la soddisfazione”  e che… anche nel concime sanno trovare poesia. Chapeau!

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

ottobre 20, 2020

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

Pochi sanno che la parola “Ambiente” è stata utilizzata come sostantivo per la prima volta nel trattato “Il Saggiatore” di Galileo Galilei, pubblicato il 20 ottobre 1623. Nel dettaglio al cap. 21, pag. 98, riga 4 dell’edizione originale, come visibile dall’immagine della pagina qui accanto. Dobbiamo dunque al genio italiano, fondatore della scienza moderna, la paternità [...]

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

ottobre 15, 2020

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

“Green Talk”, seconda edizione del convegno firmato 1000 Miglia Green, torna mercoledì 21 ottobre 2020 alle 10.30, in collaborazione con Symbola, Fondazione per le qualità italiane, che da diversi anni stila il rapporto italiano sulle eccellenze del settore e-mobility. Il Green Talk nasce allo scopo di approfondire le tematiche della sostenibilità, con particolare attenzione e riferimento [...]

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

ottobre 9, 2020

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

L’edizione 2020 di IMAG-E tour non poteva che prendere avvio dai messaggi per la “ripartenza” dopo l’onda lunga del lockdown: più attenzione alla salute e all’ambiente, transizione concreta alla green economy, solidarietà tra i vari settori produttivi e collaborazione tra il pubblico e il privato. Tutte missioni che oggi, grazie anche ai fondi europei previsti [...]

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende