Home » Eventi »Recensioni » “Last Call”: a Cinemambiente l’ultima chiamata per il Pianeta Terra:

“Last Call”: a Cinemambiente l’ultima chiamata per il Pianeta Terra

giugno 2, 2013 Eventi, Recensioni

La seconda serata del Festival Cinemambiente di Torino si apre con l’anteprima di Last Call di Enrico Cerasuolo, documentario dedicato al più visionario, controverso e sconvolgente bestseller ambientale mai pubblicato: il rapporto su “I limiti dello sviluppo” del 1972.

Presentare il film proprio a Torino ha anche un forte valore simbolico, non solo perché qui è stato interamente ideato e prodotto ma, “soprattutto perché parte dall’intuizione di un grande torinese un po’ dimenticato, l’economista Aerelio Peccei – come ricorda Luca Mercalli, ispiratore e consulente scientifico della pellicola – che io ipotizzo abbia conosciuto durante i suoi viaggi un altro economista dissidente come Kenneth Boulding, autore del famoso aforisma: ”Chiunque pensi che una crescita esponenziale sia possibile in un mondo finito o è un pazzo, o è un economista“. Era il 1976, due anni dopo Peccei fondò il Club di Roma, un gruppo di riflessione sul fatto che il boom economico degli anni sessanta non sarebbe potuto andare avanti all’infinito”.

Alla proiezione, oltre all’assessore all’Ambiente del Comune di Torino Enzo Lavolta, era presente il ministro dell’Ambiente Andrea Orlando, che ha ricordato con la sua presenza non solo le difficoltà che incontra la politica nell’affrontare queste macro-tematiche, ma anche l’importanza di festival come Cinemambiente, perché “il cinema ci ha raccontato un paese che cambiava. Ci ha fatto anche migliorare. Quando ha smesso di farlo ed è involuto in una sfera più intimistica, forse ci ha reso tutti peggiori. Oggi se vogliamo affrontare le grandi sfide che abbiamo davanti, abbiamo bisogno di un cinema che racconti storie e di questa consapevolezza diffusa del cinema come veicolo per metter in comunicazione scienza, politica e cultura, di un’esperienza come questa di Torino che sostiene chi si occupa di queste tematiche”.

Il film racconta in maniera suggestiva e avvincente come sull’onda ispiratrice della visione umanista di Aurelio Peccei il Club di Roma chiese ad un gruppo di giovani del MIT (Massachusetts Institute of Technology) di trovare le evidenze scientifiche per verificare le proprie supposizioni. Attraverso filmati d’epoca, interviste inedite ai protagonisti ancora in vita e a coloro che collaborarono con loro al progetto, il film ripercorre le tappe che portarono alla redazione de “I Limiti dello Sviluppo” e le difficoltà che gli autori Donella H. Meadows, Dennis L. Meadows, Jorgen Randers e William W. Behrens III affrontarono e affrontano ancora oggi, nella loro opera di divulgazione.

E’ il regista Enrico Cerasuolo a rivelare a fine proiezione la sua riluttanza iniziale nel girare questo film: “Avevo paura di fare un film deprimente, che frustrasse per l’impotenza davanti all’urgenza della tematica. Spero di aver girato invece un film che non lasci depressi, ma che sia una chiamata all’azione”, naturalmente lasciata non solo all’iniziativa personale del singolo individuo, come le esperienze di vita dei protagonisti del film ci insegnano, ma anche a coloro che hanno il potere di cambiare realmente le cose. L’ultima chiamata è infatti rivolta in particolare anche alle persone che la collettività ha delegato a programmare il nostro futuro in un’ottica di lungo periodo e non di breve respiro (come una legislatura o un incarico politico), come l’urgenza e l’orizzonte temporale molto ampio del tema richiede e come il messaggio de “I limiti dello sviluppo” ci insegna.

La serata si è chiusa con una nota di polemica, quando Luca Mercalli durante il dibattito finale, ha ricordato che coloro che avrebbero dovuto vedere il film, i rappresentanti delle istituzioni e in primis il ministro, se ne erano andati prima dell’inizio della proiezione. Polemica che il direttore del Festival Gaetano Capizzi, ha cercato di smorzare ricordando l’importante testimonianza della presenza del ministro Orlando al festival e il fatto che “si è impegnato a far vedere il film in Parlamento”. Speriamo che serva, perché questa per noi e per il pianeta è l’ultima chiamata, “The Last Call”.

Alessio Sciurpa

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

dicembre 8, 2016

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

Banca Etica, la prima e tutt’ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, ha espresso apprezzamento per l’articolo dedicato alla finanza etica all’interno della Legge di Bilancio, appena approvata ​dal Senato in via definitiva​. “È importante che vi sia il riconoscimento legislativo del valore sociale e ambientale, oltre che economico e finanziario, della finanza [...]

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende