Home » Eventi » Le rinnovabili protagoniste al World Future Energy Summit di Abu Dhabi:

Le rinnovabili protagoniste al World Future Energy Summit di Abu Dhabi

gennaio 20, 2012 Eventi

Energia e sostenibilità, sono le parole chiave del V World Future Energy Summit, dove è emersa una forte presa di coscienza, da parte delle economie emergenti, per quanto riguarda il clima, le rinnovabili e la possibilità di costruire una crescita più bilanciata.

Il vertice mondiale di Abu Dhabi, durato quattro giorni, dal 16 al 19 gennaio, si è aperto con i discorsi del Segretario Generale dell’Onu Ban Ki-Moon, del premier cinese Wen Jiabao e del premier coreano Kim Hwang-sik. Nel cuore della regione che maggiormente contribuisce alla produzione di energia derivate da fonti fossili, leader politici, esperti, imprenditori e accademici si sono incontrati per discutere delle nuove tecnologie “clean”, della loro efficienza e ottimizzazione.

Ban Ki-moon, che in questa occasione ha inaugurato l’Anno Internazionale dell’Energia Sostenibile per Tutti, ha sottolineato come occorra “un’azione concreta per ridurre la povertà energetica, catalizzare crescita sostenibile e mitigare i cambiamenti climatici: ottenere energia sostenibile è fattibile e necessario”. Il premier cinese Wen Jiabao, in visita ufficiale, ha sottolineato invece come la Cina abbia compiuto “notevoli sforzi per ridurre i consumi, calati del 20% dal 2005”. Nonostante le difficoltà e i costi, la Cina intende infatti impegnarsi a restare “virtuosa”, sulla base del primato nella produzione di energia idroelettrica e della più rapida crescita al mondo nel solare.

Il summit, dal titolo “Rafforzare le innovazioni sostenibili” quest’anno ha visto la partecipazione di 600 aziende e 137 Paesi. Tra questi l’Italia con 29 aziende e il Gse, il Gestore dei Servizi Energetici, che, come noto, promuove lo sviluppo sostenibile attraverso l’erogazione di incentivi economici e campagne di sensibilizzazione sulla compatibilità di energie e ambiente.

Del resto, dal 2010 il nostro export negli Emirati Arabi Uniti è salito del 26% e, come ha recentemente ricordato l’Ambasciatore Starace, “l’Italia ha il vantaggio di poter dire la sua in tutti i settori delle energie pulite, dalla rete ai materiali: non dimentichiamoci che anche nell’edilizia il nostro Paese produce brevetti innovativi e importanti”. E, in costruzione alle porte di Abu Dhabi, sorge il progetto simbolo di una regione che ha costruito la sua ricchezza sugli idrocarburi: la pioneristica Masdar City, la cittadina autosostenibile a tasso di inquinamento “zero”. Già realizzata è Shams Project 1, una “fattoria solare” da 10mw che attualmente fornisce l’energia necessaria alle parti ultimate della città, mentre l’eccesso energetico è convogliato a soddisfare la domanda della capitale.

Guarda e investe nel solare anche Dubai, che ha appena terminato un “parco solare”, il Mohammad bin Rashid, con la capacità di produrre 1.000 megawatt di elettricità entro il 2030 e 10mw entro il 2013, e il meno noto progetto di Ras al Khaimeh, un parco solare galleggiante, situato su un enorme isolotto a poca distanza dalle costa. Gli sforzi del Paese sono stati riconosciuti dalla comunità internazionale che ha scelto proprio la capitale emiratina come sede della Irena, l’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili creata nel 2009 per promuovere la diffusione delle fonti alternative.

Al WFES sotto passati sotto i riflettori anche altri, tra i più significativi progetti realizzati in medio oriente: la grande fattoria eolica nel golfo di Suez con una capacità produttiva di 200mw; il parco solare da 160mw in Marocco e il massiccio impianto fotovoltaico attualmente in costruzione in Giordania. La volontà della regione di emanciparsi, progressivamente, dalla sola dipendenza dalle fonti fossili, sembra dunque, ormai, pienamente confermata.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

febbraio 20, 2019

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

Le infestazioni in magazzino sono uno dei problemi che più colpisce la filiera agroalimentare italiana. Dal campo alla tavola, il danno provocato durante lo stoccaggio rischia di compromettere intere produzioni. Per risolvere questa problematica l’azienda di San Marino Bioagrotech srl, specializzata nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti e trattamenti organici per l’agricoltura biologica, ha introdotto sul [...]

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

febbraio 15, 2019

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

Secondi dati di Ebay diffusi nei giorni scorsi, nel 2018 il 65% delle nuove aziende che si sono aperte allo shopping online provengono da città medio-piccole. Approfittano di un nuovo canale di vendita che offre ampie possibilità di espansione e di ritorno economico. L’e-commerce può essere un antidoto all’abbandono del commercio e delle imprese nei [...]

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

gennaio 29, 2019

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

Il gruppo francese Air Liquide ha annunciato ieri di aver acquisito una quota del 18,6% del capitale della società canadese Hydrogenics Corporation, specializzata in impianti di produzione di idrogeno per elettrolisi e celle a combustibile. Questa operazione strategica, che rappresenta un investimento di 20,5 milioni di dollari (circa 18 milioni di euro), consente al Gruppo [...]

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

gennaio 25, 2019

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

“Non c’è più spazio per fregarsene” è l’allarme lanciato dall’Associazione Marevivo con la campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo delle plastiche monouso #StopSingleUsePlastic e la realizzazione di un video che mostra come ormai siamo invasi dalla plastica. A dimostrare quanto sia importante cambiare rotta i dati diffusi dal programma per l’ambiente delle Nazioni Unite (Unep) sull’inquinamento da plastica. [...]

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende