Home » Eventi » Le rinnovabili protagoniste al World Future Energy Summit di Abu Dhabi:

Le rinnovabili protagoniste al World Future Energy Summit di Abu Dhabi

gennaio 20, 2012 Eventi

Energia e sostenibilità, sono le parole chiave del V World Future Energy Summit, dove è emersa una forte presa di coscienza, da parte delle economie emergenti, per quanto riguarda il clima, le rinnovabili e la possibilità di costruire una crescita più bilanciata.

Il vertice mondiale di Abu Dhabi, durato quattro giorni, dal 16 al 19 gennaio, si è aperto con i discorsi del Segretario Generale dell’Onu Ban Ki-Moon, del premier cinese Wen Jiabao e del premier coreano Kim Hwang-sik. Nel cuore della regione che maggiormente contribuisce alla produzione di energia derivate da fonti fossili, leader politici, esperti, imprenditori e accademici si sono incontrati per discutere delle nuove tecnologie “clean”, della loro efficienza e ottimizzazione.

Ban Ki-moon, che in questa occasione ha inaugurato l’Anno Internazionale dell’Energia Sostenibile per Tutti, ha sottolineato come occorra “un’azione concreta per ridurre la povertà energetica, catalizzare crescita sostenibile e mitigare i cambiamenti climatici: ottenere energia sostenibile è fattibile e necessario”. Il premier cinese Wen Jiabao, in visita ufficiale, ha sottolineato invece come la Cina abbia compiuto “notevoli sforzi per ridurre i consumi, calati del 20% dal 2005”. Nonostante le difficoltà e i costi, la Cina intende infatti impegnarsi a restare “virtuosa”, sulla base del primato nella produzione di energia idroelettrica e della più rapida crescita al mondo nel solare.

Il summit, dal titolo “Rafforzare le innovazioni sostenibili” quest’anno ha visto la partecipazione di 600 aziende e 137 Paesi. Tra questi l’Italia con 29 aziende e il Gse, il Gestore dei Servizi Energetici, che, come noto, promuove lo sviluppo sostenibile attraverso l’erogazione di incentivi economici e campagne di sensibilizzazione sulla compatibilità di energie e ambiente.

Del resto, dal 2010 il nostro export negli Emirati Arabi Uniti è salito del 26% e, come ha recentemente ricordato l’Ambasciatore Starace, “l’Italia ha il vantaggio di poter dire la sua in tutti i settori delle energie pulite, dalla rete ai materiali: non dimentichiamoci che anche nell’edilizia il nostro Paese produce brevetti innovativi e importanti”. E, in costruzione alle porte di Abu Dhabi, sorge il progetto simbolo di una regione che ha costruito la sua ricchezza sugli idrocarburi: la pioneristica Masdar City, la cittadina autosostenibile a tasso di inquinamento “zero”. Già realizzata è Shams Project 1, una “fattoria solare” da 10mw che attualmente fornisce l’energia necessaria alle parti ultimate della città, mentre l’eccesso energetico è convogliato a soddisfare la domanda della capitale.

Guarda e investe nel solare anche Dubai, che ha appena terminato un “parco solare”, il Mohammad bin Rashid, con la capacità di produrre 1.000 megawatt di elettricità entro il 2030 e 10mw entro il 2013, e il meno noto progetto di Ras al Khaimeh, un parco solare galleggiante, situato su un enorme isolotto a poca distanza dalle costa. Gli sforzi del Paese sono stati riconosciuti dalla comunità internazionale che ha scelto proprio la capitale emiratina come sede della Irena, l’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili creata nel 2009 per promuovere la diffusione delle fonti alternative.

Al WFES sotto passati sotto i riflettori anche altri, tra i più significativi progetti realizzati in medio oriente: la grande fattoria eolica nel golfo di Suez con una capacità produttiva di 200mw; il parco solare da 160mw in Marocco e il massiccio impianto fotovoltaico attualmente in costruzione in Giordania. La volontà della regione di emanciparsi, progressivamente, dalla sola dipendenza dalle fonti fossili, sembra dunque, ormai, pienamente confermata.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

dicembre 19, 2018

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

La Camera dei Deputati ha approvato a grande maggioranza, nei giorni scorsi, il testo unificato delle proposte di legge “Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico”, che prevede l’introduzione di un logo nazionale e il riconoscimento del ruolo ambientale dell’agricoltura biologica, oltre a quello economico-sociale [...]

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

dicembre 19, 2018

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

Reborn Ideas è la nuova start up marchigiana nata con l’obiettivo di aggregare e vendere prodotti “ecochic”, 100% Made in Italy, ispirati all’upcycling, al recycling, o realizzati con nuovi materiali ecosostenibili, grazie alla riscoperta della sapiente manualità artigianale italiana. L’upcycling, in particolare, è il processo di conversione di materie prime di scarto o prodotti dismessi [...]

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende