Home » Eventi »Idee » L’Earth Day 2012 battezza il “Fondo giovanile per l’occupazione ambientale”:

L’Earth Day 2012 battezza il “Fondo giovanile per l’occupazione ambientale”

aprile 23, 2012 Eventi, Idee

Più di un miliardo di persone coinvolte negli eventi in 175 Paesi, dagli Stati Uniti a Bali, dall’Islanda al Pakistan, passando anche per l’Italia. Sono questi i numeri dell’Earth Day 2012, la Giornata della Terra giunta quest’anno alla 42esima edizione, che ieri ha dato vita a una maxi-mobilitazione mondiale in difesa dell’ambiente. Lo slogan quest’anno era infatti «Mobilitiamo il pianeta», e tante sono state le iniziative per fare del 22 aprile 2012 il primo giorno di un impegno diffuso, che non si esaurisca, in realtà, nelle 24 ore di celebrazione.

Appuntamento clou, a livello mondiale, è stato l’evento organizzato sul National Mall di Washingston, con mostre, workshop e le esibizioni di band e musicisti molto famosi negli Stati Uniti, come Cheap Trick, Dave Mason e Kicking Daisies, in funzione di testimonial di un messaggio che deve arrivare, con urgenza, a tutte le fasce e le età della popolazione mondiale.

In Italia il tradizionale concerto del 22 aprile, che in passato ha visto salire sul palco artisti come Patti Smith, Ben Arper e Vinicio Capossela, si è svolto quest’anno al Palapartenope di Napoli. Ospite d’onore, la cantante indonesiana Anggun, ambasciatrice Fao. Insieme a lei anche una quarantina di artisti italiani di Rezophonic, la nazionale del rock, tra cui Enrico Ruggeri, i Sud Sound System e Francesco Sarcina, frontman delle Vibrazioni. Un evento a “impatto zero”, visto che le emissioni di Co2 sono state compensate con interventi di riforestazione in Costarica.  La serata, trasmessa in diretta web, è stata inaugurata dal ministro dell’Ambiente Corrado Clini, che ha lanciato l’idea di “un fondo per l’occupazione giovanile nell’ambiente, costruito con i contributi volontari dei cittadini e delle imprese, che potranno scaricare dalle tasse i versamenti attraverso il meccanismo del credito di imposta”.  Molti altri eventi hanno segnato la giornata italiana: a Roma, per esempio, è stata organizzata, ad esempio, una grande operazione per pulire gli argini del Tevere, mentre diverse librerie e biblioteche del nostro Paese hanno ospitato laboratori per bambini, accomunati dal titolo “N come natura”.

Comuni, associazioni e anche singoli cittadini hanno risposto positivamente allo slogan 2012, mobilitandosi in tutto il mondo in favore dell’ambiente. In Ucraina, il movimento Let’s do it! ha dato vita a una campagna per individuare ed eliminare le discariche abusive di rifiuti che punteggiano le campagne. La Surfrider Foundation Europe ha organizzato operazioni di pulizia delle spiagge bagnate dall’Oceano, con volontari a lavoro dalla Francia alla Spagna. A Taipei (Taiwan) è partita una campagna per limitare l’uso del condizionatore quest’estate, e tante sono in tutta l’Asia, India in testa, le iniziative per sensibilizzare gli alunni delle scuole a uno stile di vita più sostenibile. Diversi anche i governi che, prendendo spunto dall’Earth day, hanno deciso di fare di aprile il mese dedicato all’ambiente: in Islanda, per esempio, Green April unisce aziende, organizzazioni, ministeri, comunità e singoli cittadini nell’impegno per la sostenibilità.

Strumento principale della mobilitazione, anche quest’anno, la campagna ell’Earth Day Network A Billion Acts of Green”, che ha appena raggiunto un miliardo di “buone azioni verdi”. Lanciato dall’adesione di star hollywoodiane come Leonardo Di Caprio ed Edward Norton, l’appello si rivolge a tutti i cittadini, affinché integrino comportamenti sostenibili nel proprio stile di vita. Sprecare meno acqua, utilizzare la bici al posto dell’auto, utilizzare prodotti sfusi, riducendo i rifiuti.

E proprio in occasione dell’Earth Day, il Wwf ha lanciato una nuova piattaforma web, ‘One Planet Food’, per aiutare cittadini, imprese, istituzioni a migliorare il rapporto del cibo con il pianeta, con numeri, consigli pratici, menù green e spesa anticrisi. Anche Google ha festeggiato l’appuntamento della Giornata della Terra con un doodle fiorito creato ad hoc, mentre la nostra testata, Greenews.info, ha aderito, insieme al GSE, allo IEFE Bocconi e altre aziende al progetto “Uno stage per la Terra“, che consentirà a giovani laureati di svolgere un’attività di tirocinio a stretto contatto con le tematiche ambientali.

New York, già capitale culturale mondiale, si è autoproclamata “città verde. Nonostante i tanti problemi legati al sovraffolamento, i dati dimostrano infatti il forte impegno della Grande Mela per diventare più sostenibile. Dal 2005 ad oggi sono stati piantati 600.000 alberi e l’obiettivo è di arrivare a un milione entro il 2017. Le emissioni sono calate del 13% negli ultimi sette anni e dovrebbero diminuire di un altro 30% da qui al 2030. L’estuario del fiume Hudson, che si getta nella baia di New York, è per il 75% balneabile e il trasporto pubblico della città può contare su 1.700 autobus ecologici e 3.000 vetture taxi ibride. Anche Broadway si è adeguata e i suoi teatri ora sono illuminati da lampade Led a basse consumo. Forse David Owen non aveva visto male nel suo “Green Metropolis“…

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende