Home » Eventi »Idee »Twitter »Very Important Planet » Calopresti: “un manifesto” per avvicinare il cinema all’ambiente:

Calopresti: “un manifesto” per avvicinare il cinema all’ambiente

novembre 16, 2012 Eventi, Idee, Twitter, Very Important Planet

Di lui è stato detto: “Lontano da tutto ciò che è onirico e barocco, il cinema di Calopresti è quanto di più si avvicina al cinema verità.” Mimmo Calopresti è regista di numerosi film – ricordate “La parola amore esiste”, con Fabrizio Bentivoglio e Gerard Depardieu e “L’abbuffata”? – e di intensi documentari. Ma ora si affaccia anche al mondo dell’ambientalismo, con la regia del corto di Greenpeace “Uno alla voltasul carbone e le morti maledette che ne accompagnano l’utilizzo come fonte energetica, presentato in occasione del Festival del Cinema di Roma.

D) Calopresti, all’estero si nota una grande presenza del tema clima, sia nei documentari, che in modo trasversale in alcuni film, come tema di un mondo che sta cambiando. Anche alcune produzioni stanno diventando green: nella produzione cinematografica stessa c’è una trasformazione in corso. Cosa avviene in Italia?

R) E’ una domanda molto interessante: questa è una battaglia che bisogna cominciare. Anche nel cinema italiano si dovrebbe iniziare a lavorare con una mentalità che includa l’etica ambientale al suo interno. Un esempio: sui set abbiamo una quantità enorme di bottigliette di plastica; e poi quindi abbiamo una enorme quantità di plastica abbandonata a fine giornata: questa cosa non deve succedere. Occorre individuare una responsabilità individuale e di sistema. Se entriamo in un quartiere, e raccontiamo quel quartiere, dobbiamo lasciare qualcosa in cambio, ricambiare lo sfruttamento del territorio, non si può sfruttare il territorio in eterno.

D) Secondo lei, come può essere possibile responsabilizzare il cinema italiano ad essere più rispettoso dell’ambiente?

R) Mi piacerebbe che riuscissimo a creare un manifesto del cinema sul fare cinema: produrre cinema con delle formule di attenzione all’ambiente, alla vita delle persone, etc. Un piccolo manifesto su come comportarsi, perché penso che sia necessario che ci sia una responsabilità individuale sul tema dell’ambiente, sul tema della salvaguardia e l’attenzione alla vita delle persone. Perché la base della vita è nei drammi di tutti i giorni: quindi clima, vita delle persone, territorio da difendere. Cominciare a difenderlo mentre lavoriamo sarebbe già un passo avanti. E’ un’idea che io cercherò di lanciare e che potrebbe obbligare le produzioni a lavorare in maniera più rispettosa dell’ambiente. Si potrebbe partire dalle film commission, dai finanziamenti alle produzioni, che dovrebbero in cambio agire in maniera ecologica. Sarebbe un passo veramente molto importante per il nostro cinema, che può vincere questa battaglia, anche se non è semplice.

D) Prima di girare il corto con Greenpeace, con Alessandro Haber, aveva avuto esperienze precedenti di documentari sull’ambiente?

R) No, non avevo esperienze precedenti nel raccontare l’ambiente. Avevo collaborato con associazioni che si occupano di questioni sociali come di razzismo per esempio, ma è la prima esperienza sull’ambiente. Mi piace pensare che faccio un lavoro che può permettersi di occuparsi degli altri o di altro. In questo caso di clima, che è una cosa di cui ci dobbiamo occupare con grande attenzione.

D) Nella scelta delle location e dei set normalmente si presta attenzione all’ambiente?

R) Al momento c’è poca coscienza e poca voglia di occuparsi di queste cose; molta fretta di lavorare, molta economia, come sempre l’economia spinge tutto. Per fare in fretta e spendere meno alcune volte si calpestano i diritti degli altri, l’ambiente, etc.

D) Da adesso in poi, starà dunque “attento” all’ambiente?

R) Starò attento, promesso!

Veronica Caciagli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

dicembre 4, 2020

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

La sostenibilità e l’attenzione alle tematiche ambientali e sociali si sta confermando tema chiave per le aziende, in quanto strumento importante di competitività e di attrattività verso gli investitori e il mercato, come dimostra il sondaggio Ipsos sul tema dell’economia circolare, presentato all’EcoForum di Legambiente lo scorso ottobre, secondo il quale un’impresa su quattro investe [...]

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

novembre 12, 2020

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

FCA Italy S.p.A., società interamente controllata dal gruppo Fiat Chrysler Automobiles N.V., ed ENGIE EPS, player tecnologico dell’energy storage e della mobilità elettrica, hanno stipulato un Memorandum d’Intesa per costituire una joint venture che dia vita ad un’azienda leader nel panorama europeo della e-Mobility e che potrà avvalersi delle risorse finanziarie e della consolidata esperienza [...]

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

ottobre 28, 2020

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

La salvaguardia dell’ambiente dagli elementi inquinanti è il tema del quarto appuntamento con “A qualcuno piace Green”, il viaggio in un’Italia sorprendentemente sensibile e innovativa sui temi ambientali con il biologo marino e divulgatore Raffaele Di Placido, in onda giovedì 29 ottobre alle ore 21.10 su laF (Sky 135, on Demand su Sky e su Sky Go). “Salute e benessere” [...]

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

ottobre 20, 2020

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

Pochi sanno che la parola “Ambiente” è stata utilizzata come sostantivo per la prima volta nel trattato “Il Saggiatore” di Galileo Galilei, pubblicato il 20 ottobre 1623. Nel dettaglio al cap. 21, pag. 98, riga 4 dell’edizione originale, come visibile dall’immagine della pagina qui accanto. Dobbiamo dunque al genio italiano, fondatore della scienza moderna, la paternità [...]

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

ottobre 15, 2020

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

“Green Talk”, seconda edizione del convegno firmato 1000 Miglia Green, torna mercoledì 21 ottobre 2020 alle 10.30, in collaborazione con Symbola, Fondazione per le qualità italiane, che da diversi anni stila il rapporto italiano sulle eccellenze del settore e-mobility. Il Green Talk nasce allo scopo di approfondire le tematiche della sostenibilità, con particolare attenzione e riferimento [...]

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

ottobre 9, 2020

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

L’edizione 2020 di IMAG-E tour non poteva che prendere avvio dai messaggi per la “ripartenza” dopo l’onda lunga del lockdown: più attenzione alla salute e all’ambiente, transizione concreta alla green economy, solidarietà tra i vari settori produttivi e collaborazione tra il pubblico e il privato. Tutte missioni che oggi, grazie anche ai fondi europei previsti [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende