Home » Eventi » Miss Earth Italia: la bellezza va oltre le gambe:

Miss Earth Italia: la bellezza va oltre le gambe

settembre 26, 2012 Eventi

Qualche mese fa è stata la volta della casa bolognese Green à Porter alla ricerca di modelle eco-sostenibili, le quali, oltre alle belle gambe dovevavo avere anche una particolare sensibilità per l’ambiente. Domenica è stato il turno di Miss Earth, l’unico concorso internazionale che premia la bellezza a favore di una causa: preparazione e sensibilità riguardo a tematiche “verdi”. Così nella settimana più fashion della stagione e nell’anno proclamato dall’Onu Anno Internazionale dell’Energia Sostenibile per Tutti, all’Hollywood di Milano è stata eletta la miss più green d’Italia.

Lo scettro è stato assegnato a Giulia Capuani, 22 anni, di Ancona. Oltre alla bellezza è stato premiato lo spirito ambientalista e la voglia di portare avanti attività socio-ambientali legate al territorio. La reginetta volerà nelle Filippine per la finale internazionale del 24 novembre che vedrà, per il dodicesimo anno consecutivo, la partecipazione al concorso di 90 candidate da tutto il mondo. Vincerà la Miss con il progetto ambientale migliore, in modo che la bellezza possa trasmettere al mondo anche i valori findamentali per la sicurezza del futuro: il rispetto dell’ambiente e delle risorse e la scelta di uno stile di vita che sia compatibile con la crescita economica e con lo sviluppo del pianeta. Della serie: essere “green” non solo è giusto, ma è figo!

Miss Earth è, oltretutto, tra i più prestigiosi concorsi di bellezza al mondo. Ma a differenza di Miss Universo, Miss Mondo e Miss Italia, premia le candidate al di là del loro aspetto estetico, per il loro impegno umanitario e ambientale a favore dei più deboli e della salvaguardia del pianeta; “Beauties for a cause”, “Bellezze per una causa”, è infatti lo slogan della rassegna.

Nato nel 2001 da un’idea della “Carousel Productions Inc.” di Manila, il concorso Miss Earth è organizzata in moltissimi Paesi del mondo e trasmesso in mondovisione con un grande successo di pubblico. Dal 2001 la finale internazionale si è svolta sempre in varie località dell’Asia, tra cui Filippine e Vietnam dove ogni anno sono state circa 80 le candidate internazionali impegnate per un intero mese in attività socio-ambientali volte alla sensibilizzazione e al supporto delle popolazioni locali. La candidata di ogni Paese viene scelta da una giuria e, con il titolo nazionale, Miss Earth partecipa di diritto alla finale mondiale di Miss Earth, dove la vincitrice fra i Paesi in competizione diventa automaticamente la portavoce della Fondazione Miss Earth, il programma ambientale delle Nazioni Unite (UNEP) e di altri gruppi ambientali impegnati su scala mondiale. Lo scettro internazionale vinto dalla Miss incoronata si tradurrà dunque in un impegno concreto in termini di campagne di informazione e attività di sensibilizzazione, con conseguenti partecipazioni mediatiche. Per il quarto anno consecutivo l’iniziativa nazionale viene supportata dal Gruppo Bonprix Italia, parte della multinazionale Otto di Amburgo.

Francesca Fradelloni

Leggi l’intervista di Greenews.info a Ilenia Arnolfo, Miss Earth Italia 2011.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

maggio 30, 2017

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

“In Italia invece di valorizzare le figure che tutelano il territorio, si pensa ad affossarle. Alla Camera si sta consumando un vero attentato alla sopravvivenza dei Parchi, delle Aree Naturali, del Turismo Ambientale. I toni trionfalistici di alcuni deputati del PD non li comprendiamo dal momento in cui non ci sarà nulla da festeggiare qualora [...]

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende