Home » Eventi » Miss Earth Italia: la bellezza va oltre le gambe:

Miss Earth Italia: la bellezza va oltre le gambe

settembre 26, 2012 Eventi

Qualche mese fa è stata la volta della casa bolognese Green à Porter alla ricerca di modelle eco-sostenibili, le quali, oltre alle belle gambe dovevavo avere anche una particolare sensibilità per l’ambiente. Domenica è stato il turno di Miss Earth, l’unico concorso internazionale che premia la bellezza a favore di una causa: preparazione e sensibilità riguardo a tematiche “verdi”. Così nella settimana più fashion della stagione e nell’anno proclamato dall’Onu Anno Internazionale dell’Energia Sostenibile per Tutti, all’Hollywood di Milano è stata eletta la miss più green d’Italia.

Lo scettro è stato assegnato a Giulia Capuani, 22 anni, di Ancona. Oltre alla bellezza è stato premiato lo spirito ambientalista e la voglia di portare avanti attività socio-ambientali legate al territorio. La reginetta volerà nelle Filippine per la finale internazionale del 24 novembre che vedrà, per il dodicesimo anno consecutivo, la partecipazione al concorso di 90 candidate da tutto il mondo. Vincerà la Miss con il progetto ambientale migliore, in modo che la bellezza possa trasmettere al mondo anche i valori findamentali per la sicurezza del futuro: il rispetto dell’ambiente e delle risorse e la scelta di uno stile di vita che sia compatibile con la crescita economica e con lo sviluppo del pianeta. Della serie: essere “green” non solo è giusto, ma è figo!

Miss Earth è, oltretutto, tra i più prestigiosi concorsi di bellezza al mondo. Ma a differenza di Miss Universo, Miss Mondo e Miss Italia, premia le candidate al di là del loro aspetto estetico, per il loro impegno umanitario e ambientale a favore dei più deboli e della salvaguardia del pianeta; “Beauties for a cause”, “Bellezze per una causa”, è infatti lo slogan della rassegna.

Nato nel 2001 da un’idea della “Carousel Productions Inc.” di Manila, il concorso Miss Earth è organizzata in moltissimi Paesi del mondo e trasmesso in mondovisione con un grande successo di pubblico. Dal 2001 la finale internazionale si è svolta sempre in varie località dell’Asia, tra cui Filippine e Vietnam dove ogni anno sono state circa 80 le candidate internazionali impegnate per un intero mese in attività socio-ambientali volte alla sensibilizzazione e al supporto delle popolazioni locali. La candidata di ogni Paese viene scelta da una giuria e, con il titolo nazionale, Miss Earth partecipa di diritto alla finale mondiale di Miss Earth, dove la vincitrice fra i Paesi in competizione diventa automaticamente la portavoce della Fondazione Miss Earth, il programma ambientale delle Nazioni Unite (UNEP) e di altri gruppi ambientali impegnati su scala mondiale. Lo scettro internazionale vinto dalla Miss incoronata si tradurrà dunque in un impegno concreto in termini di campagne di informazione e attività di sensibilizzazione, con conseguenti partecipazioni mediatiche. Per il quarto anno consecutivo l’iniziativa nazionale viene supportata dal Gruppo Bonprix Italia, parte della multinazionale Otto di Amburgo.

Francesca Fradelloni

Leggi l’intervista di Greenews.info a Ilenia Arnolfo, Miss Earth Italia 2011.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende