Home » Eventi »Internazionali »Politiche » Ondate di calore e cambiamenti climatici: l’eccezione diventa regola:

Ondate di calore e cambiamenti climatici: l’eccezione diventa regola

settembre 5, 2012 Eventi, Internazionali, Politiche

Durante i giorni di pioggia si dimentica facilmente, ma anche quest’anno la stagione estiva è stata costellata di ondate di calore che si sono abbattute in varie zone dell’emisfero settentrionale e hanno tristemente segnato nuovi record storici: mentre gli esperti ancora stanno valutando come si posizionerà questa stagione tra le più calde del secolo, dall’America del Nord alla Russia, il caldo eccessivo ha già provocato seri problemi, in particolare all’agricoltura. I dati confermano che, per gli Stati Uniti, si è trattato del luglio più caldo di sempre, in concomitanza con una spaventosa siccità. In Russia la situazione è stata anche più grave: svariati incendi hanno generato una nube tossica che ha messo in ginocchio il Paese: la stima dei morti di quella che viene ormai chiamata “la guerra del fuoco” ha raggiunto l’impressionante numero di cinquemila vittime.

Anche nella regione mediterranea, e in particolare in Italia e in Spagna, si sono susseguite varie ondate di calore, alle quali sono stati attribuiti i nomi più fantasiosi – Minosse, Caronte, Lucifero. A luglio a Valencia, in Spagna, due incendi sono divampati da due focolai distinti, distruggendo oltre 50.000 ettari e assediando la città, immersa per giorni nel fumo e nella cenere. Quella che è una sensazione diffusa viene adesso confermata da dati ISAC-CNR: il bimestre giugno-luglio 2012 è il secondo più caldo in assoluto, con un’anomalia di +2.26°C rispetto alla media. Più caldo è stato solo nel 2003, quando negli stessi mesi si era registrata una differenza di +3.66°C rispetto alla media.

Le conseguenze dell’aumento della temperatura sono evidenti anche nella regione artica, dove secondo la National Snow and Ice Data Center il livello di estensione della superficie dei ghiacci marini artici avrebbe raggiunto il livello più basso mai registrato, sorpassando così il limite minimo del 2007. Per il dato ufficiale occorrerà attendere la fine di settembre, ma al di là dell’iscrizione nel guiness dei record, è chiaro il dato di trend, che conferma nuovamente quanto già previsto dai climatologi.

In una recente intervista al dottor Carlo Cacciamani, direttore del Servizio Meteo-Clima di Arpa Emilia Romagna, era stato chiesto se l’estate 2012 non fosse un evento eccezionale, ma piuttosto la conferma di una tendenza al riscaldamento. Ecco la risposta: “si misurano in molte zone dell’Italia dei trend storici di incremento di temperatura prossimi ai 2°C che sono quasi quattro volte superiori ai trend globali”, ha dichiarato Cacciamani. “L’estate del 2012 può essere un evento eccezionale, mi riservo una valutazione completa a fine estate, ma comunque alcuni parametri misurati nel corso di questa estate (aumento del numero delle ondate di calore) sono la conferma di un trend in atto.”

Un concetto piuttosto chiaro. Eppure l’impressione generale è che si vogliano chiudere gli occhi di fronte alla ormai conclamata realtà: il clima è già cambiato, e quelle che fino a pochi anni fa erano considerate situazioni meteorologiche estreme, stanno ormai diventando la nuova normalità. Sta insomma accadendo esattamente quello che era stato previsto dal tanto vituperato Intergovernamental Panel on Climate Change nel “IV Assessment Report” e nell’ultimo report Speciale uscito quest’anno: se non si prenderanno presto delle contromisure per ridurre le emissioni di gas serra responsabili dei cambiamenti climatici, i fenomeni atmosferici estremi saranno la nuova normalità a cui dovremo abituarci, implementando dei piani di adattamento ai cambiamenti del clima ormai non più evitabili.

Veronica Caciagli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende