Home » Eventi » Pulisci e corri: sguardo verso il traguardo e a terra:

Pulisci e corri: sguardo verso il traguardo e a terra

aprile 23, 2015 Eventi

È una corsa “che ha molto più dell’evento sportivo”, scrive su envi.info Roberto Cavallo, presidente della Cooperativa E.R.I.C.A. e membro del Consiglio di Amministrazione di ACR+ (Association of Cities and Regions for Recycling and sustainable management of Resources). “È una corsa che tiene lo sguardo verso il traguardo, ma anche a terra. Lo sguardo per cercare ciò che l’uomo in modo disattento a volte, maleducato in altre, lascia nell’ambiente pensando che la natura se lo riprenda”.

La gara prende il nome di “Pulisci e Corri” e rappresenta l’evento principale in Italia della campagna European Clean Up Day, una giornata di pulizia europea che ha come slogan “Let’s Clean Up Europe!”, coordinata da SERR (Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti) e finalizzata a sensibilizzare la popolazione e la politica sull’abbandono dei rifiuti che, continua Cavallo, restano nell’ambiente per centinaia di anni. “Una volta degradati, poi, gli elementi costituenti restano in natura ed entrano nella catena alimentare ed è sempre più frequente assistere a fenomeni di accumulo di sostanze che interferiscono con i metabolismi dell’uomo creando seri problemi alla nostra salute”.

La giornata lo scorso anno ha coinvolto 30 Paesi europei, per un totale di 3.918 azioni, di cui  137 in Italia, soprattutto in Lazio, Campania, Piemonte, Puglia e Sicilia- realizzate principalmente da Associazioni e ONG (38%), pubbliche amministrazioni (36%) e cittadini (12%).

Organizzata da AICA - Associazione Italiana Comunicazione Ambientale, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, l’eco-trail dura complessivamente 8 giorni e tocca 8 tappe: partirà da Aosta il 9 maggio e arriverà, attraversando il Piemonte e parte della Liguria, a Ventimiglia il 16, dopo 400 chilometri e un dislivello totale di circa 17.000 metri.

In ciascuna tappa è previsto il coinvolgimento di tutta la popolazione, a partire da scuole, famiglie e associazioni del territorio, con momenti di sensibilizzazione, animazione e ovviamente di pulizia. Sono organizzati incontri e dibattiti di approfondimento sui temi legati allo smaltimento e alla raccolta dei rifiuti, momento in cui verranno presentati i dati legati all’azione di pulizia effettuata durante il giorno dai corridori. Oltre ai problemi legati alla filiera, però, saranno presentati anche i progetti e interventi virtuosi di gestione e trattamento.

Roberto Cavallo sarà accompagnato da un altro testimonial ambientale, Oliviero Alotto, presidente dell’associazione Terra del Fuoco di Torino e capolista alle scorse elezioni per Green Italia – Verdi Europei. Insieme agli iscritti percorreranno circa 40-50 km di strada al giorno, con partenza ogni mattina alle 6. “Abbiamo deciso  -spiegano- di organizzare e intraprendere un’impresa come la “Pulisci e Corri” perché crediamo che sia giunto il momento di catalizzare l’attenzione sul problema dell’abbandono dei rifiuti, che deturpa e distrugge il patrimonio naturale della nostra terra. Durante la serate in cui incontreremo la popolazione parleremo anche dell’origine di questi rifiuti, evidenziando come ad esempio il 70% degli oggetti che inquinano i mari provengano dall’entroterra”.

Insieme a loro sono già molte le personalità del mondo dello sport, della politica e dello spettacolo che hanno deciso di partecipare all’iniziativa, come Ignazio Marino, Augusto Rollandin, Laura Morante, Giuseppe Cederna, Luca Mercalli, Andrea Segrè, Cristina Gabetti, Syusy Blady, Lucia Cuffaro, Mauro Berruto, l’HC Valpellice Bodino Engineering, Franco Collè, Marlene Kuntz, Lou Dalfin e tanti altri.

“I rifiuti, se ben recuperati, rappresentano una risorsa per la nostra economia – ha dichiarato il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Gian Luca Galletti– Importante quindi questa iniziativa, che punta a sensibilizzare e coinvolgere i cittadini sul tema del contrasto all’abbandono dei rifiuti, il cosiddetto littering. Solo diffondendo buone pratiche e lavorando sull’educazione dei giovani potremo diffondere un modello di economia ambientale e sostenibile”.

Pulisci e corri, gara resa possibile grazie al contributo di CONAI e dei Consorzi di Filiera, Tetra Pak Italia, Greentire, Co.Ri.Pet, Riccoboni Holding, Demap, ERICA e degli sponsor tecnici Dronefarm, Gli Aironi, Comodeshop, Albafisio e Wikiwaste, è una manifestazione a cui tutti possono partecipare, correndo uno o più tappe, partecipando alle azioni di pulizia del territorio, seguendo le tappe sui social, promuovendo la visione del documentario che racconterà l’impresa sportivo-ambientale o adottando simbolicamente un chilometro di corsa tramite l’azione di crowdfunding virale.

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

maggio 26, 2018

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

Le associazioni CioCheVale, Fiab-MuovitiChieri, Il Tuo Parco e Asset, hanno comunicato che il 27 maggio 2018 alle ore 17.00 a Moriondo Torinese, verrà inaugurato il primo tratto della ciclovia su strade bianche del progetto “Pistaaa: La Blue Way Piemontese“, che permette di collegare i Comuni di Moriondo Torinese e Buttigliera d’Asti. Si tratta di un primo piccolo tratto, ma dal [...]

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende