Home » Eventi » Salone del Gusto 2016: una sana invasione di chiocciole per la città:

Salone del Gusto 2016: una sana invasione di chiocciole per la città

settembre 22, 2016 Eventi

L’edizione 2016 di Terra Madre Salone del Gusto segna una svolta importante per i due eventi più famosi di Slow Food, nel 30° anno di vita dell’associazione. Intanto diventano una cosa sola, anche nel nome (con focus su Terra Madre, la grande comunità del cibo mondiale). Ma soprattutto escono dalle pareti un po’asfittiche del polo fieristico del Lingotto per diffondersi – con accesso gratuito per tutti – nei luoghi più belli e simbolici della città di Torino: dal Parco del Valentino a Piazza Castello, dai Murazzi del Po al Borgo Medievale.

Una sfida logistica e organizzativa titanica, come ammettono i promotori dell’idea, ma che potrebbe trasformare l’evento biennale in una sorta di “olimpiade” enogastronomica diffusa, che coinvolge tutta la città, valorizzando l’esistente, senza manie di gigantismo e inutili investimenti milionari sulle strutture. In effetti camminando per le vie del centro di Torino alla vigilia dell’apertura si percepisce un’atmosfera che mutatis mutandis ricorda l’eccitazione collettiva del 2006, un momento storico in cui gli abitanti del capoluogo sabaudo presero coscienza (forse per la prima volta) della bellezza della propria città e si sentirono, almeno per quei pochi giorni, una collettività, che fece innamorare gli stranieri.

Con l’apertura di oggi, fino a lunedì 26 settembre, l’evento non si svolgerà infatti solo nei luoghi ufficiali, ma vede una miriade di iniziative private e autogestite praticamente in ogni bar, galateria, vineria, ristorante, galleria d’arte, negozio ecc. Un salone off che, per continuare con i paragoni, ricorda la formula piacevolmente “invasiva” del Salone del Mobile di Milano. E che – annuncia il neo assessore al Commercio, Alberto Sacco, in conferenza stampa – nel 2018 potrebbe allargarsi e coinvolgere anche le periferie.

Le chiocciole di Slow Food da alcuni giorni presidiano già ogni angolo del centro cittadino: una nota di colore che si staglia sulle tonalità tenui dei palazzi storici, creando un contrasto – ma anche una continuità – tra antico e contemporaneo e lanciando un messaggio di rinascita, come spiega a Repubblica uno dei sei artisti del collettivo biellese che le ha realizzate: “Quando passa la chiocciola lascia una scia che viene usata come medicazione, per curare le ferite. E’ un simbolo, se vogliamo, di rigenerazione. Dove passa la chiocciola lascia una scia e quella scia rappresenta per noi un miglioramento. Tutte le nostra installazioni inoltre sono fatte in plastica rigenerata. Una volta che le opere si sono, per così dire, usurate le riutilizziamo per farne delle altre. E così via”.

I temi di riflessione ecologica non mancano in questa edizione, che ha come sottotitolo e filo conduttore “Voler bene alla terra” (e anche alla Terra). Alla biodiversità vengono dedicati il percorso di sensibilizzazione nello stand principale di Slow Food in Piazza Castello e una mostra fotografica nel cortile del Castello del Valentino. Via Po, grazie alla collaborazione tra l’associazione dei commercianti e l’Università di Scienze Gastronomiche, diventa invece teatro delle immagini di Douglas Gayeton, The Lexicon of Sustainability.

Molte anche le conferenze, tra le quali: “La rivoluzione dell’orto“, un inno all’orto urbano come strumento di educazione alla bellezza e lotta contro il degrado delle periferie, con l’americana Alice Waters, vicepresidente di Slow Food International; “L’agroecologia può sfamare il mondo?“,  con Miguel Altieri, Yacouba Sawadogo e Anouradha Mittal, fondatrice dell’Oakland Institute, sulla preferibilità (e fattibilità) di un modello agricolo alternativo a quello industriale; “Il nostro cibo quotidiano: veleno o medicina“, un incontro sul ruolo di carboidrati raffinati, additivi chimici e residui di pesticidi nella nostra alimentazione, curato dal medico Franco Berrino; e, il 26 settembre, alle 14,00, il dibattito conclusivo “Un nuovo mondo è possibile, anzi necessario“, tra Serge Latouche e Stefano Zamagni.

Andrea Gandiglio

Visita la galleria d’immagini completa del preview di Greenews.info del 21 settembre sulla nostra pagina Facebook!

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende