Home » Eventi » Salone del Gusto e Terra Madre 2012: la selezione di Greenews.info:

Salone del Gusto e Terra Madre 2012: la selezione di Greenews.info

ottobre 25, 2012 Eventi

Si è chiusa poche ora fa, al Palaisozaki di Torino, la cerimonia di apertura del Salone del Gusto 2012, l’evento internazionale di Slow Food che, da quest’anno, integra, negli 80mila metri quadri del Lingotto, anche la rassegna biennale Terra Madre. L’apertura al pubblico è prevista da oggi fino a lunedì 29 ottobre e il calendario di incontri è fittissimo (96 pagine nella versione cartacea!). Per questo Greenews.info, raccogliendo l’invito degli organizzatori, “ci ha messo la testa” e ha selezionato per voi i 40 eventi legati al tema della sostenibilità ambientale che la nostra redazione ritiene più interessanti. Eccoli, giorno per giorno e per tutte le età:

GIOVEDI’ 25 OTTOBRE 2012

Ore 9,30 (anche alle 11, 12,30 e 14,30) – Condotti in orto: dall’orto in condotta ai mille orti in Africa (Oval, Spazio Slow Food Educa, Aula orticoltura). Per le scuole primarie.In un percorso dal frutto alla terra i bambini vanno alla ricerca del seme da cui è nato il frutto, imparando le pratiche orticole e scoprendo la semina e la rigenerazione dei rifiuti tramite il compost.

Ore 11 (si ripete alle 16 – anche venerdì 26 e sabato 27) – Fulmini e polpette (Oval, Area Ministero dell’Ambiente). Percorsi educativi per avvicinare i bambini al tema dei cambiamenti climatici e del rapporto con la produzione e il consumo di cibo, stimolando la loro capacità e volontà di agire. A cura del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Ore 12 – Conferenza SGTM. Giù le forchette dalle foreste! (pad. 1, Sala Rossa Rio+20). Ingresso libero fino a esaurimento posti. Carne, olio di palma, legname, Ogm… A ognuno di essi corrisponde una parte dei nostri consumi, che possiamo cambiare per contrastare la deforestazione.Intervengono:  Vandana Shiva, presidente Navdanya e vicepresidente Slow Food;  Davide Pettenella, Università di Padova; Obadias Batista, Presidio Slow Food del waranà nativo dei Sateré-Mawé, Brasile; Leonardo Duran Olguin, Presidio Slow Food del miele di ape nativa della Sierra Norte di Puebla, Messico;  Liviu Amariei, partner per la certificazione, AB Training. Modera Edoardo Isnenghi, Università della Tuscia.

Ore 12 (si ripete anche venerdi 26 ottobre) – Teen, food and environment: scopriamo il nostro mondo – (pad. 2, Agorà, stand Slow Food). Per classi delle scuole secondarie. La Condotta Slow Food dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo propone un’attività di confronto tra gli studenti provenienti dall’ateneo e classi di giovani studenti sui temi legati al mercato del cibo e alla biodiversità alimentare.

Ore 13,30 – Conferenza. Last Minute Market: trasformare lo spreco in risorse a Torino (pad. 2, stand Slow Food, Agorà). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Presentazione del progetto per il recupero degli sprechi alimentari in collaborazione tra Slow Food Piemonte-Valle d’Aosta e Last Minute Market.

Ore 15 – Conferenza SGTM. Rinnovabili a che prezzo? (pad. 1, Sala Rossa Rio+20). Ingresso libero fino a esaurimento posti.I nostri campi sempre più spesso diventano luoghi di produzione di energie rinnovabili. Quali sono davvero sostenibili, a quali condizioni, e quando invece diventano un’inaccettabile concorrenza alla produzione di cibo e una minaccia per l’ecosistema?Intervengono:  Antonio Bertolotto, amministratore delegato Marcopolo Environmental Group;  Pietro Raitano, direttore Altreconomia; Livio De Santoli, Università di Roma La Sapienza. Modera Silvio Greco, responsabile ambiente di Slow Food Italia.

Ore 15 – Conferenza SGTM.  Rifiutiamoci (pad. 3, Sala Azzurra). Ingresso libero fino a esaurimento posti.La raccolta dei rifiuti e il loro riciclo in Italia: due sistemi complessi, che vanno analizzati da prospettive differenti. Intervengono: Maurizio Pallante, presidente del Movimento per la Decrescita Felice; Franco Fassio, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo; Raphael Rossi, esperto di gestione dei rifiuti; Carlo Montalbanetti, direttore generale Comieco; Angelo Consoli, direttore europeo Third Industrial Revolution European Society. Modera Alberto Capasso, Slow Food Vesuvio.

Ore 15 Gusto Pulito (pad. 2, stand Slow Food Toscana). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Slow Food Toscana presenta il suo progetto Gusto Pulito, che prevede incontri sui temi energetici e sulle fonti rinnovabili con cene e pranzi a tema.

Ore 17,30 – Conferenza stampa. Risultati della Commissione Politiche Agricole (Galleria visitatori, Sala Arancio). Ingresso riservato ai giornalisti.Riunione della Commissione Politiche Agricole, costituita dagli assessori all’agricoltura delle Regioni e delle Province Autonome, alla quale partecipa anche il Ministro delle Politiche Agricole, alimentari e forestali, Mario Catania. Il tema centrale della discussione è la nuova Pac (Politica Agricola Comune).Al termine nello stand della Regione Piemonte conferenza stampa per illustrare i risultati dell’incontro.

Ore 18 – Conferenza SGTM. Diamoci un taglio! (pad. 3, Sala Azzurra). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Un europeo consuma circa 1,5 kg di carne alla settimana, un nordamericano quasi 2,5. La dose consigliata è di circa 500 grammi. Quali sono le conseguenze per la nostra salute, l’ambiente, l’accesso al cibo dei più poveri.Intervengono:  Federico Infascelli, Università Federico II di Napoli;  Daniela Vassallo, Dirigente Medico, Struttura di dietetica e nutrizione clinica, Azienda Ospedaliera Ordine Mauriziano Torino; Carrie House, Presidio Slow Food della Pecora Navajo-churro, USA;Luca Ruini, Area Food for sustainable growth, Barilla Centre for Food and Nutrition. Modera Elisa Bianco, Centro Studi di Slow Food.

Ore 18 - Conferenza SGTM. Nutrire le città è facile (pad. 1, Sala Rossa Rio+20). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Nel 2050 la maggior parte della popolazione vivrà in città. Occorre avere modelli rurali virtuosi di produzioni e servizi capaci di alimentare gli agglomerati urbani e forme praticabili di agricoltura metropolitana.Intervengono:  Najib Mikou, presidente Maroc Taswiq, Marocco;  Maurizio Mariani, presidente Risteco; Roberta Sonnino, Università di Cardiff, UK; Anna Meroni, Politecnico di Milano;  Jean-Pierre Williot, direttore gruppo Alimentation, Università Rabelais di Tours, Francia;  Rachel Mamane, Slow Food New York City, USA. Modera  Alberto Arossa, Slow Food Italia.

Ore 18 – Conferenza SGTM. Come bere un bicchiere d’acqua (pad. 2, Sala Blu). Ingresso libero fino a esaurimento posti. Da dove viene l’acqua del nostro rubinetto? E poi… caraffe, bottiglie o depuratori? Come districarsi in un settore pieno di insidie, con l’analisi di due realtà urbane.Intervengono: Roberto Ronco, Assessore all’Ambiente, Provincia di Torino; Rosario Trefiletti, presidente Federconsumatori;  Domenico Filippone, Centro studi ambientale. Modera Michele Fino, Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo

Ore 18 – Conferenza SGTM.  Ripensare la grande distribuzione: è possibile? (galleria visitatori, Sala Gialla). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Il sistema dei supermercati si basa spesso su uno squilibrio di forze tra i colossi distributivi e migliaia di piccoli fornitori. Ma qualcosa sta cambiando, e sul mercato si affacciano le prime esperienze virtuose.Intervengono:  Oscar Farinetti, fondatore di Eataly;  Sergio Marini, presidente Coldiretti;Vincenzo Tassinari, presidente COOP Italia;  Lorette Picciano, Rural Coalition, USA;  Hugo Valdes, Cooperativa Sin Fronteras, Costa Rica; Fabio Sordi, direttore offerta e acquisti, Auchan Italia ipermercati. Modera Bruno Scaltriti, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

VENERDI’ 26 OTTOBRE 2012

Ore 12 - Conferenza SGTM. Lavazza, Rainforest Alliance e Slow Food: insieme per un futuro sostenibile (pad. 2, Sala Blu). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Un dibattito sui modi concreti di fare impresa, conciliando attenzione ai prodotti e difesa delle risorse, partendo dall’esperienza dell’Ong internazionale Rainforest Alliance, che da 25 anni opera nel campo della sostenibilità.Intervengono:  Carlo Petrini, presidente Slow Food;  Giuseppe Lavazza, Vicepresidente Gruppo Lavazza; Daniel Katz, presidente consiglio di amministrazione Rainforest Alliance.

Ore 12 – Conferenza SGTM. Il clima a tavola (pad. 3, Sala Azzurra). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Quanto incide il cibo sui cambiamenti climatici? E che cosa possiamo fare noi? Le buone pratiche per salvare il clima, dalla terra alla tavola.Intervengono: Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana; Eric Poudelet, Commissione Europea, Direzione Generale Salute e Consumatori; Hans Martin Lorenzen, consigliere in Agricoltura e Sviluppo rurale presso il Gruppo dei Verdi, Parlamento europeo. Modera Silvio Greco, responsabile ambiente di Slow Food Italia.

Ore 12,45 – Caffè Letterario. Cemento vs paesaggio (pad. 2, Terrazza Piemonte). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Chi fa affari con il cemento fa pagare i costi ai cittadini. E lo chiama sviluppo. Ma ci sono molti modi per difendere il territorio: tutte le azioni di tutela, dai comitati ai ricorsi.

Ore 15,30Non si butta niente: cucinare con gli avanzi (pad. 3, stand Regione Lazio). Incontro dimostrativo tematico e degustazione.

Ore 18 – Conferenza SGTM. Salviamo il paesaggio, difendiamo i territori (galleria visitatori, Sala Gialla). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Nel mondo gli stati difendono i loro suoli fertili residui, noi li trasformiamo in cemento. Ma la terra è una risorsa preziosissima: non possiamo perderla.Intervengono: Alessandro Mortarino, coordinatore nazionale forum Salviamo il paesaggio; Luca Mercalli,  presidente Società Meteorologica Italiana;  Alia Atitar de la Fuente, Commissione Europea, Direzione Generale Ambiente. Modera Roberto Burdese, presidente Slow Food Italia.

Ore 18 – Conferenza SGTM. Senza Api non c’è futuro (pad. 1, Sala Rossa Rio+20). Ingresso libero fino a esaurimento posti.I risultati della ricerca italiana Apenet, a proposito delle conseguenze dei pesticidi sulla salute degli alveari, dimostrano ancora una volta quanto sia importante una visione sistemica della produzione agroalimentare. Ne parliamo con apicoltori e ricercatori.Intervengono: Silvio Borrello, direttore generale per l’Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione, Ministero della Salute;  Francesco Panella, presidente Unione nazionale associazioni apicoltori italiani; Matthew John, Keystone Foundation, India; Paola Mogliotti, responsabile Centro Apistico Regionale, Istituto Zooprofilattico Sperimentale Piemonte Liguria e Valle d’Aosta;  Lorenzo Furlan, dirigente Settore Ricerca Agraria, Veneto Agricoltura;  Claudio Porrini, Università di Bologna. Modera  Cinzia Scaffidi, direttore del Centro Studi Slow Food.

SABATO 27 OTTOBRE 2012

Ore 11,30 – Salviamo il paesaggio: la Campania da proteggere (pad. 3, stand Slow Food Campania e Basilicata). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Un racconto audiovisivo per scoprire la bellezza dei paesaggi naturali Campani.

Ore 15 – Conferenza SGTM. Fame di Terra (pad. 1, Sala Rossa Rio+20). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Gli investitori internazionali hanno trovato una nuova merce su cui speculare: la terra. Che cosa possiamo fare per fermare il land grabbing?Intervengono:  Karin Ulmer, APRODEV;  Anne Van Schaik, Friends of the Earth Europe; Liliana Marcela Vargas Vàsquez, Asociaciòn de Trabajo Interdisciplinario-ATI, Colombia; Mwanahamis Salimu, Campaigns & Advocacy Manager per Economic Justice, Oxfam Tanzania. Modera Stefano Liberti, giornalista, autore di Land grabbing.

Ore 15 – Conferenza SGTM. Grani antichi per l’alimentazione moderna: l’approccio biodinamico (Monferrato Circus). Ingresso libero fino a esaurimento posti.L’agricoltura biodinamica cura la fertilità dei terreni agricoli e la salubrità dell’intera filiera. Agricoltori e ricercatori nel campo della biodinamica si confrontano e le risposte sembrano davvero interessanti.Intervengono:  Franco Pedrini, Azienda agricola San Cristoforo, Gambassi Terme (Fi); Lucietta Betti, Università di Bologna; Matteo Giannattasio, Università di Padova e direttore scientifico rivista Valore Alimentare. Modera Michele Polignieri, Slow Food Murge, Puglia.

Ore 18 – Conferenza SGTM. Turismo sostenibile e sviluppo rurale (pad. 3, Sala Azzurra). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Editoria e nuove proposte di fruizione informata e consapevole dei territori a sostegno della produzione di qualità. In questa epoca in cui predomina un turismo di massa, non tutto è stato visto, descritto e documentato. Anche nei luoghi più frequentati.Intervengono: Alberto Dragone, Touring Editore; Maurizio De Matteis, associazione DislivelliLuca Iaccarino, Edt/Lonely Planet;  Francesca Rocchi, presidente Slow Food Lazio;  Angelo Surrusca, Slow Food Editore. Modera Corby Kummer, giornalista di The Atlantic Monthly, Usa.

Ore 18 – Conferenza.  L’Etichetta Narrante dei Presìdi Slow Food (pad. 2, stand Slow Food, Agorà). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Raccontare un prodotto andando oltre i parametri solitamente elencati su una tradizionale etichetta; una sfida che i produttori dei Presìdi Slow Food hanno saputo trasformare in una opportunità.

Ore 18Presentazione dei progetti a cura della Condotta Slow Food di Siracusa (pad. 3, stand Slow Food Sicilia). Ingresso libero fino a esaurimento posti. Riserve naturali da gustare: Presentazione del progetto Riserve naturali da gustare, frutto della collaborazione fra la Condotta Slow Food e l’ufficio provinciale Aziende Foreste Demaniali di Siracusa.Suolo, mare, paesaggio sono beni comuni. L’esperienza di SOS Siracusa: SOS Siracusa è un coordinamento cui aderiscono 40 associazioni, fra cui la locale Condotta Slow Food, costituitosi per salvaguardare il territorio e il paesaggio dal rischio cementificazione. Il coordinamento aderisce a Salviamo il Paesaggio.

Ore 18La green economy in Valle d’Aosta (pad. 2, stand Regione Valle d’Aosta). Ingresso libero fino a esaurimento posti. Un incontro per discutere i primi risultati di uno studio della Chambre Valdôtaine sulle possibilità di sviluppo sostenibile in una economia di montagna.

Ore 19,30La vigna paesaggista (pad. 2, stand Slow Food Lombardia). Ingresso libero. Prenotazioni allo stand. Le ultime novità sui progetti di  Fausto Andi, viticoltore biodinamico oltre padano.

DOMENICA 28 OTTOBRE 2012

Ore 12 – Conferenza SGTM. Slowpack: il premio agli imballaggi sostenibili (pad. 2, Sala Blu). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Il concorso SlowPack, alla sua prima edizione, incoraggia gli espositori di Salone del Gusto e Terra Madre a riflettere sui benefici che gli imballaggi ecocompatibili comportano per l’ambiente, salvaguardando la bontà organolettica e la sicurezza degli alimenti, e premia coloro che si sono impegnati a utilizzare imballaggi innovativi e più sostenibili. Modera Franco Fassio, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

Ore 12 - Cibo e paesaggio (pad. 2, stand Slow Food Piemonte e Valle d’Aosta). Due chiacchiere con il responsabile regionale di Legambiente  Giampiero Godio sugli impianti a biogas.

Ore 14,30 – Caffè Letterario.  L’orticoltura è un’attività sovversiva (pad. 2, Terrazza Piemonte). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Un movimento mondiale di contadini di città che coltivano pomodori sui tetti e fragole negli orti collettivi, di consumatori consapevoli che comprano a chilometro zero e costituiscono gruppi di acquisto solidale. Siamo alle prese con l’ultima ossessione delle annoiate élite metropolitane o davvero questi fenomeni stanno contribuendo a riscrivere l’economia alimentare del pianeta?

Ore 15 – Conferenza SGTM. Spreconi (non) per caso (pad. 3, Sala Azzurra). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Nel mondo si butta circa un terzo del cibo disponibile. È uno spreco di ambiente, denaro, salute e diritti contro il quale occorre reagire.Intervengono:  Stefano Masini, responsabile Area Ambiente Coldiretti;  Andrea Segrè, presidente Last Minute Market Spin-Off Accademico, Università di Bologna;  Ursula Hudson, presidente Slow Food Germania; Mauro Lusetti, amministratore delegato Conad Italia. Modera Francesco Mele, formatore e presidente Associazione Ecoquartieri per l’Italia.

Ore 15 – Conferenza. L’Agorà si trasforma in un atelier di cucito decisamente sostenibile (pad. 2, stand Slow Food, Agorà). Ingresso libero fino a esaurimento posti. In collaborazione con Remida e Reggio Children vi raccontiamo e vi facciamo vedere cosa si può veramente fare con gli scarti della produzione industriale, che di solito sono ingiustamente condannati a ingloriosa fine.

Ore 15Petrosino : un’idea di sviluppo territoriale sostenibile (pad. 3, stand Slow Food Sicilia). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Incontro con il sindaco di Petrosino (Tp), Gaspare Giacalone, che anche attraverso una collaborazione con Slow Food, promuove l’idea dell’albergo diffuso, consona a un turismo ecosostenibile e rispettoso dell’ambiente.

Ore 15,30Chimica vivente per la qualità della vita (pad. 2, stand Comune di Novara). Proposte gastronomiche da 4 a 8 €.Le soluzioni più avanzate per l’utilizzo di materie prime rinnovabili di origine agricola. Partecipa la dott.ssa Catia Bastioli, amministratore delegato Novamont.

Ore 18 – Conferenza SGTM. Green economy: unica soluzione (pad. 1, Sala Rossa Rio+20). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Occorre un totale cambio di paradigma e l’attuale sistema economico e produttivo non ha alternative alla virata in direzione della sostenibilità. L’unica economia possibile è green.Intervengono:  Stefano Zamagni, Università di Bologna;  Catia Bastioli, amministratore delegato di Novamont; Jim French, Agriculture Advocacy Lead, Oxfam America; José Luis Rhi Sausi, Direttore Generale CeSPI; Daniela Ducato, Editerra Edilatte e Polo Produttivo per la Bioedilizia “La Casa Verde CO2”;  Marco Ricci, Direzione Generale Cooperazione e Sviluppo, Ministero degli Affari Esteri. Modera Cinzia Scaffidi, direttore del Centro Studi di Slow Food.

Ore 18Presentazione del Progetto Poliedro. Indice di sostenibilità per i prodotti agroalimentari (Oval, stand Università di Scienze Gastronomiche). Ingresso libero fino a esaurimento posti. Conferenza a cura dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche in collaborazione con il Politecnico di Torino, l’Università di Torino e la Scuola di Amministrazione Aziendale – Segue degustazione.

LUNEDI’ 29 OTTOBRE 2012

Ore 15  - Conferenza SGTM. Il benessere animale una tutela anche per produttori e consumatori (pad. 3, Sala Azzura). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Quali sfide e opportunità ci porta il tema del benessere animale? Conferenza realizzata in collaborazione con la FAO.Intervengono:  Mateus Paranhos Da Costa, docente di etologia e benessere animale, Università di São Paulo – UNESP, Brasile; Daniela Battaglio, Divisione Produzione e Salute animale, FAO; Piero Sardo, presidente Fondazione Slow Food per la Biodiversità – Onlus; Andrea Gavinelli, Commissione Europea, Direzione Generale Salute e Consumatori; Mike Baker, Direttore Generale World Society for the Protection of Animals; Rupert Ebner, Slow Food Germania;  Silvia Gennero, Laboratorio Benessere Animale, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte Liguria e Valle d’Aosta. Modera  Silvio Greco, responsabile ambiente Slow Food Italia.

Ore 15 – Conferenza SGTM. I futuri possibili (pad. 1, Sala Rossa Rio+20). Ingresso libero fino a esaurimento posti.Impoverimento del mondo vivente, riscaldamento climatico, degrado dei paesaggi… L’accelerazione costante dello sviluppo materiale spinge le società a confrontarsi con i limiti del pianeta, rivelandone la finitezza. Interviene: Gianfranco Bologna, direttore scientifico WWF Italia; Serge Latouche, Università di Paris Sud XI, Francia; Luca Mercalli, presidente Società Meteorologica Italiana; Virginie Raisson, autrice di Atlante dei futuri del mondo e direttrice di Lépac – Laboratorio privato e indipendente di geopolitica. Modera Silvia Ceriani, Slow Food Editore.

Ore 17Cibo e ambiente (pad. 3, stand Slow Food Lazio). Prenotazioni presso lo stand.Incontro sul tema e attività. Presentazione delle iniziative di Slow Food Lazio.

Ore 17Cibo e spreco (pad. 2, stand Slow Food Piemonte e Valle d’Aosta). Ingresso libero fino a esaurimento posti. Due chiacchiere con  Serge Latouche sul concetto di limite e sull’impossibilità di una crescita infinita.

Buon appetito dalla redazione di Greenews.info!

 

 

 


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

settembre 29, 2016

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

L’Associazione Italia Solare di Monza vuole proporre al GSE un modello di risoluzione anticipata degli incentivi per impianti fino a 3 kWp, quindi residenziali, così che i proprietari degli impianti possano avere immediata liquidità. In Sicilia, ad esempio, ci sono oggi circa 11.000 impianti fotovoltaici incentivati con i vari “Conto Energia” (dal 1° al 5°) [...]

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

settembre 27, 2016

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

La metà della popolazione dell’Unione Europea, circa 264 milioni di persone, potrebbe produrre la propria elettricità autonomamente e da fonti rinnovabili entro il 2050, soddisfacendo così il 45% della domanda comunitaria di energia. È quanto dimostra il report scientifico “The Potential for Energy Citizens in the European Union”, redatto dall’istituto di ricerca ambientale CE Delft [...]

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende