Home » Eventi » SEP 2010: per una gestione ecotecnologica dei rifiuti:

SEP 2010: per una gestione ecotecnologica dei rifiuti

aprile 24, 2010 Eventi

rifiuti

Tra gli eventi di maggiore rilievo di questa settimana si è tenuto a Padova il Sep, il Salone Internazionale delle Ecotecnologie. Tema centrale di questa 23ª edizione i rifiuti, in particolare gli RsuRifiuti Solidi Urbani – insieme alle soluzioni e tecnologie attualmente disponibili o in fase di imminente definizione per la loro raccolta, trasporto e gestione.

A dominare gli spazi espositivi, con le ultime novità in termini di prodotti e servizi, sono state le aziende produttrici di veicoli e impianti ecologici che hanno avuto l’occasione di confrontarsi sul piano dell’innovazione e la possibilità di entrare in contatto con interlocutori, pubblici e privati. La gestione dei rifiuti è un innazitutto un problema che riguarda aziende, grande distribuzione, amministrazioni e cittadini. Ma è anche un business: l’ultima edizione del Sep, quella del 2007, (il salone si tiene con scadenza triennale per adeguarsi alla velocità di sviluppo di questo settore, che richiede tempo e test) ha visto la partecipazione di 22 mila tecnici ambientali, di cui un 10% stranieri, 650 espositori e 150 ore di aggiornamento professionale, numeri che ben descrivono la crescita che riguarda il settore rifiuti.

Sep 2010 ha rafforzato ulteriormente le aspettative generali sul livello di sviluppo di aziende e operatori, mettendo in mostra numerose novità, soprattutto per quanto riguarda gli RSU, dove la domanda di gestione è più forte. Nei padiglioni dedicati ai rifiuti solidi si trovano le innovazioni tecnologiche che riguardano la raccolta, il riciclo, il trattamento e lo smaltimento.

I cestini per la raccolta differenziata diventano così oggetti di design che impreziosiscono l’arredo urbano: sensori elettronici spruzzano un mix di profumo e disinfettante ecocompatibile all’apertura dei coperchi dei bidoni per combattere sgradevoli miasmi e ridurre il formarsi di batteri. I normali cassonetti vengono invece assemblati con i raccoglitori di rifiuti tossici e pericolosi per formare isole ecologiche altamente tecnologiche, informatizzate, a scomparsa, interrate, regolate termicamente, addirittura mobili. I vantaggi? Stoccare insieme maggiori quantità di rifiuti, evitare la decomposizione chimica degli scarti, limitare il trasporto su gomma, agevolare la differenziazione ed eliminare i cassonetti dalla vista (e dall’olfatto) delle persone.

Se il tema predominante è quello della gestione dei rifiuti solidi, non è mancato però spazio anche per altri settori strategici per l’ambiente, come l’approvvigionamento energetico da fonti a basso impatto ambientale, l’uso efficiente delle risorse e la sostenibilità. La biometanazione, ovvero la produzione di metano e idrogeno con l’impiego di residui organici, è forse una delle frontiere più interessanti nell’ambito del recupero energetico da rifiuti, oggetto del convegno conclusivo “Energia e Ambiente”.

Nei quattro giorni di apertura, il Salone ha visto, accanto all’attività espositiva, una vivace attività congressuale e di formazione. Il Comitato di Programma del Sep, coordinato dal Cnr ha infatti coinvolto università e esperti nazionali nell’organizzazione di seminari e corsi di aggiornamento su innovazioni e argomenti di attualità, seguiti dalla presentazione di casi di studio nazionali e internazionali sia sul piano tecnologico che normativo.

A ciascun giorno è stato assegnato un tema: “Ambiente Urbano e beni culturali”, “Acqua e bonifiche”, “Gestione del ciclo integrato dei rifiuti” e “Rifiuti ed energia”. Tra le applicazioni più interessanti i sistemi informatici per la gestione ambientale, del rischio e delle tecnologie pulite, le tecnologie “trenchless” per la riduzione di scavi nella posa e nella mappature delle reti di servizi e gli scanner ottici per la videoispezione.

La varietà dell’offerta espositiva e formativa di Sep 2010 ha reso evidente come gli investimenti in ricerca e innovazione tecnologica possano non solo contribuire al rilancio dell’economia, ma anche alla diffusione della cultura della sostenibilità ambientale fra imprese e cittadini. I rifiuti, in particolare, vengono riscoperti come risorsa energetica ed economica. La loro valenza residuale sembra così scomparire: appena prodotti possono essere da subito organizzati e reintrodotti nel sistema produttivo.

Caterina Tripepi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

aprile 21, 2017

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

Il laboratorio urbano di Veglie, in provincia di Lecce, diventa un cantiere aperto per la trasformazione di rifiuti in nuovi oggetti con BEA – Bottega dell’EcoArredo, il laboratorio partecipato di design ecologico. Creatività, upcycling e life-coaching per un progetto promosso da CulturAmbiente onlus insieme a Urban Lab e Laboratorio Linfa nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Puglia [...]

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

aprile 21, 2017

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

“Futuro al lavoro”: è questo in duplice accezione, il tema scelto per la XII edizione della Fiera4passi, organizzata dalla Cooperativa Pace e Sviluppo di Treviso (prima organizzazione di commercio equo e solidale in Veneto per attività, fatturato e numero di volontari e terza in Italia) al Parco Sant’Artemio di Treviso – sede della Provincia – [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende