Home » Eventi »Recensioni » Sogni d’immondizia (Garbage Dreams):

Sogni d’immondizia (Garbage Dreams)

giugno 4, 2010 Eventi, Recensioni

Courtesy of Flickr23 milioni di abitanti. 3000 tonnellate di rifiuti giornalieri. L’80% di questi riciclati e ritrasformati in materie prime. Sembra un’idea platonica invece è ciò che accadeva fino a pochi anni fa a Il Cairo, caotica e sovrappopolata capitale dell’Egitto grazie all’opera degli zabbaleen, 60.000 poverissimi che del quartiere-ghetto in cui vivono hanno fatto la più grande discarica a cielo aperto del mondo e la loro principale fonte di reddito.

Questa incredibile storia è stata scelta dalla regista americana Mai Iskander per essere raccontata nel suo lungometraggio d’esordio: un docu-film, Garbage Dreams, che ha richiesto ben 4 anni di lavorazione e che ha seguito da vicino la storia di tre giovani zabbaleen, i loro sogni, le loro speranze e l’infrangersi di queste di fronte alle società straniere di raccolta e riciclaggio dei rifiuti che li hanno privati del loro mezzo di sostentamento.

Presentato al SXSW Film Festival di Austin in Texas il documentario ha vinto il primo premio nella sezione US Documentary Competition, è stato mostrato in più di 30 film festival negli Stati Uniti, ha attirato l’attenzione di Al Gore (che lo ha voluto al suo Nashville Film Festival), è ufficialmente candidato tra i 15 documentari in lizza per l’Oscar 2010 ed è stato proiettato con ottima accoglienza da parte del pubblico, ieri sera, durante la terza giornata del festival Cinemambiente a Torino (in replica questa sera alle 22.00 al Cortile della Farmcia del Museo di Scienze Naturali).

Ignorati dalle classi alte e medie della società egiziana questi uomini, donne e bambini hanno svolto per decenni un compito importantissimo in assenza di un’organizzazione cittadina efficiente per la raccolta dei rifiuti: la città de Il Cairo si è tacitamente affidata a queste persone – per la maggior parte cristiani copti – per la raccolta e il riciclo delle enormi quantità di spazzatura prodotte ogni giorno.

Gli zabbaleen hanno trasformato Mokattam, il loro quartiere di immondizia, in un vero e proprio laboratorio di riciclaggio: ovunque si possono scorgere individui intenti a separare anche il più piccolo pezzetto di materiale organico da quello inorganico, ovvero ciò che è compostabile da ciò che è utile per poter poi essere suddiviso in alluminio, carta, plastica e trasformato in materie seconde pronte per essere stoccate e rivendute, anche all’estero. Sveglia all’alba, camion vetusti, mani nude, granulatori per plastica, macine, compattatori per carta e cartone, sono gli strumenti del mestiere di questa enorme massa di disperati che vede nel proprio lavoro la manifestazione della volontà di Dio. “Essere uno zabballen è scritto nel nostro destino”, ripetono i protagonisti. Il guadagno per questa attività è irrisorio, circa 2 dollari al giorno, ma è tutto ciò che queste persone hanno imparato a fare e fanno molto bene.

Riciclare l’80% dei rifiuti è un risultato eccellente, migliore del target previsto e richiesto dall’Unione Europea. Eppure dal 2005 il governo egiziano ha scelto di privatizzare i servizi e ha appaltato la raccolta dei rifiuti per 50 milioni di dollari di contratti annuali a tre società private, due Italiane e una Spagnola. Per contratto queste società sono obbligate a riciclare solo il 20% di quello che raccolgono, lasciando il resto a marcire nelle gigantesche discariche delle periferie.

Garbage Dreams è un caso paradigmatico che dimostra che la modernizzazione non è sempre sinonimo di progresso“, ha dichiarato Al Gore.

L’affidamento della gestione dello smaltimento dell’immondizia agli “stranieri” pare aver comportato infatti un notevole passo indietro da un punto di vista ambientale, oltre che un disastro economico per la comunità Zabbaleen che nel nuovo business non è stata minimamente presa in considerazione.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende