Home » Eventi »Internazionali »Politiche » Tavola rotonda per il futuro verde della Cina:

Tavola rotonda per il futuro verde della Cina

ottobre 28, 2009 Eventi, Internazionali, Politiche

Chinese Flag, courtesy of Philip Jagenstedt (Flickr)Si è svolto oggi alle 18 ora cinese l’Inter-Chamber Environmental Roundtable Dinner presso il Kempinski Hotel Beijing. Allo stesso tavolo i rappresentanti della Camera di Commercio Italo-CineseCamera per l’industria e il commercio tedesca a BeijingCamera per il Commercio e per l’Industria francese in Cina e Camera di Commercio del Benelux hanno affrontato il tema “China’s Green Future”, ovvero la prospettiva ambientale della Cina e le sue possibili implicazioni per le imprese europee.

L’incontro nasce dalla volontà di illustrare le opportunità che il mercato cinese offre alle imprese Europee nel campo dell’eco-tecnologia. Le misure politiche annunciate dal governo cinese per affrontare i cambiamenti climatici e le sfide ambientali creeranno infatti numerose occasioni di business per le industrie, in particolare per quelle che operano nel settore delle rinnovabili, dell’efficienza energetica e nello sviluppo urbano sostenibile.

Questo evento si colloca nel quadro del programma dell’Unione Europea Understanding China, uno speciale corso di formazione per i rappresentanti delle Camere europee che mira a creare una rete di esperti all’interno delle organizzazioni camerali per offrire alle aziende informazioni costantemente aggiornate e potenziare il commercio Euro-Cinese.

Nel corso della serata sono intervenuti Jutta Ludwig, delegata della Camera per l’Industria e per il Commercio tedesca sul tema “opportunità per le industrie europee nel campo della protezione ambientale”, Jin Min, Professoressa Associata presso la Scuola per le risorse ambientali e naturali dell’Università di Renmin, sull’ “Eco-design e le sue implicazioni per le piccole-medie imprese della Cina” e Francesco della Casa, Project Manager di Thetis S.p.a.(presente quest’anno ad Ecomondo), a proposito del “Contributo del mobility management per un futuro più verde – il caso dell’autolinea di Bejing come esempio di sistema di trasporto nella Cina moderna”.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

febbraio 17, 2017

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

Prende il via la quarta edizione del bando “culturability” promosso dalla Fondazione Unipolis: 400 mila euro per  progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerino e diano nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o in fase di transizione. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità, occupazione giovanile: questi gli ingredienti richiesti [...]

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

febbraio 16, 2017

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

24  nuove stazioni, tutte  attivate  (l’ultima  in  ordine  cronologico  quella di  Piazza  dei Cavalieri) e per  altre  10 c’è  la  domanda  di  finanziamento al Ministero  dell’Ambiente. Con 5.300  abbonamenti, 170 bici (di cui 30 nuove) e 1.000 viaggi al giorno, Pisa si conferma, tra le città italiane di medie dimensioni, una buona pratica per il bike [...]

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

febbraio 15, 2017

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

Con 408 voti a favore e 254 contrari, il Parlamento Europeo apre le porte al CETA l’accordo economico e commerciale globale tra l’UE e il Canada: «Ancora una volta siamo di fronte a un trattato che intende affermare gli interessi della grande industria, a scapito sia dei cittadini che dei produttori di piccola scala. Ciò [...]

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

febbraio 14, 2017

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

Fiper, la Federazione dei Produttori da Energia Rinnovabile, ha presentato ai propri associati la ricerca “Analisi sul mercato dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE)” allo scopo di fare chiarezza sull’andamento a dir poco anomalo sul mercato dell’energia proprio dei TEE.  Nel corso del 2016, infatti, si sono registrati scambi a prezzi particolarmente alti rispetto alla [...]

Premio EMAS Italia 2017: candidature aperte fino al 3 marzo

febbraio 14, 2017

Premio EMAS Italia 2017: candidature aperte fino al 3 marzo

Il Comitato Ecolabel Ecoaudit e l’ISPRA, in concomitanza con l’assegnazione dell’EMAS Award 2017 indetto dalla Commissione Europea, intendono dare riconoscimento e visibilità alle organizzazioni registrate EMAS premiando quelle che hanno meglio interpretato ed applicato i principi ispiratori dello schema europeo e, soprattutto, raggiunto i migliori risultati nella comunicazione con le parti interessate. Con questo riconoscimento [...]

Vaquita, la piccola focena che rischia l’estinzione. Solo più 30 esemplari al mondo

febbraio 14, 2017

Vaquita, la piccola focena che rischia l’estinzione. Solo più 30 esemplari al mondo

E’ allarme rosso per la vaquita, la più piccola focena del mondo. L’SOS arriva dal Comitato Internazionale per il Recupero della Vaquita (che fa capo allo IUCN), secondo il quale ne resterebbero appena 30 individui in natura, visto che la già risicatissima popolazione stimata lo scorso anno è ormai dimezzata. Endemica del Nord del Golfo della [...]

Verso il SUV “ecologico”? Ford punta ai Millenials e annuncia il primo modello 100% elettrico entro il 2020

febbraio 13, 2017

Verso il SUV “ecologico”? Ford punta ai Millenials e annuncia il primo modello 100% elettrico entro il 2020

Motivata da una forte coscienza sociale, predisposta a esperienze di possesso on demand, e con una grande apertura alla condivisione di beni e servizi propria della sharing economy, la generazione dei Millennials (i nati tra il 1980 e il 2000) sta cambiando il modo con cui le aziende – tra cui i costruttori di automobili [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende