Home » Eventi »Idee »Rassegna Stampa » Tecniche antiche per dare lunga vita ai vigneti:

Tecniche antiche per dare lunga vita ai vigneti

marzo 16, 2010 Eventi, Idee, Rassegna Stampa

Praparatori d'uva, Courtesy of Simonitesirch.itPer frenare il deperimento precoce dei vigneti italiani e tutelare la biodiversità, agronomi e vivaisti tornano a guardare al passato, in particolare all’antico approccio della potatura soffice.

E’ quanto emerso dal convegno sul deperimento dei vigneti italiani, tenutosi nei giorni scorsi a Erbusco (Bs), che ha coinvolto più di 170 partecipanti tra produttori, enologi, ed agronomi.  Il presidente delle cantine Bellavista, Vittorio Moretti, ha sottolineato l’estrema importanza di un tema che ai più potrà sembrare bizzarro, ma che è “sentito da tutto il territorio per i gravi danni che provoca; un tema attuale da affrontare con spirito di collaborazione e in tempi veloci”. Il mal dell’esca, sostiene infatti Laura Mugnai, Professore Associato di Patologia Vegetale alla Facoltà di Agraria dell’Università di Firenze, “é un problema di natura mondiale. Questa patologia porta a una mortalità annua delle vigne di circa il 2%, con un conseguente decremento della qualità del prodotto poiché anche i grappoli che sembrano sani, ma provengono da una pianta malata, hanno caratteristiche qualitative inferiori a quelli normali. Purtroppo queste sono malattie che si stanno presentando ultimamente anche in vigneti molto giovani. Ma la ricerca sta dando, in tema, risultati incoraggianti”.

Al centro dell’incontro in Franciacorta, l’esperienza di Marco Simonit, agronomo friulano - titolare, insieme a Pierpaolo Sirch, dei Preparatori d’Uva - che da oltre 20 anni ha recuperato l’antico approccio alla potatura soffice, fatto di piccoli interventi mirati, pianta per pianta “senza l’ansia di uno sfruttamento immediato, ma con la lungimiranza di preservare la salute e lo sviluppo equilibrato e lento della vigna”, come si legge nel sito internet dei “Preparatori”.

Il metodo consiste nel potare, sempre sul legno giovane, con un approccio lento e mirato. Il primo immediato vantaggio consiste nel prevenire le malattie del legno – che come una pandemia stanno compromettendo i vigneti – applicando alla vite i criteri della medicina preventiva, che le consentono di crescere e invecchiare bene riducendo anche i costi di gestione. Viene inoltre recuperata una filosofia di gestione del vigneto, in parte abbandonata, che dava valore alle viti vecchie accrescendo la qualità delle rese. E viene infine recuperato un antico mestiere che si sta perdendo, quello del potatore, sostituito oggi da manodopera spesso occasionale e improvvisata, costituita da persone prive di un’esperienza specifica, o da processi meccanizzati che assecondano le esigenze della produzione intensiva. 

Un ritorno al passato, quello dei “Preaparatori d’Uva”, auspicato anche, nel convegno di Erbusco, da Attilio Scienza, Ordinario di Viticoltura all’Università di Milano, che ha ricordato come “Il mal dell’esca e i disseccamenti sono malattie antiche, ma si sono manifestate in modo virulento negli ultimi anni. Gli intensi tagli di potatura, per dare alla vite una forma da allevamento di dimensioni ridotte, spesso non riescono a cicatrizzare. E molti disseccamenti hanno questa origine e provocano una notevole riduzione di efficacia nel trasporto delle linfa compromettendo la durata del vigneto. Perciò la vite esige una tecnica di potatura che tenga conto di queste caratteristiche anatomiche e strutturali“.

In Bellavista, sottolinea  il direttore e enologo Mattia Vezzola, “abbiamo realizzato negli anni un percorso che ha richiesto un investimento importante e abbiamo riscoperto un approccio alla potatura antico e specifico, tale da consentire alle piante di crescere e invecchiare bene più di 40 anni“, il doppio della normale durata.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

aprile 19, 2018

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

laF, il canale satellitare del gruppo editoriale Feltrinelli (Sky 139) dedica all’Earth Day di domenica 22 aprile una speciale rassegna a tema “green”, che accompagnerà l’intero daytime di programmazione. Alle 10.55 il documentario “Spira Mirabilis” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, vincitore del Green Drop Award alla 73ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, esplora i concetti di immortalità e rigenerazione [...]

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

aprile 17, 2018

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

Al Politecnico di Torino arriva la settima edizione del Global Energy Prize Summit. Il 18 aprile scienziati di importanza mondiale, politici ed esperti del settore di otto nazioni si incontreranno all’Energy Center, dalle 9.30 alle 13.00, per discutere delle più urgenti questioni riguardanti energia e clima nella conferenza “Modelisation & simulation of energy mix in [...]

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

aprile 14, 2018

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

Vini biologici, biodinamici, artigianali, a Vinitaly 2018 – in programma dal 15 al 18 aprile – ogni espressione dell’enologia “ecologica” trova il suo spazio espositivo e commerciale. Anche quest’anno saranno due gli spazi speciali nel Padiglione 8 (quello più “green” del Salone Internazionale del Vino e dei Distillati): VinitalyBio e Vivit – Vite Vignoioli Terroir. A [...]

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

aprile 10, 2018

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

Una mobilità a emissioni zero, capace di garantire qualità dell’aria e salute, controllo del cambiamento climatico e in grado di innescare meccanismi virtuosi di green economy. Infrastrutture efficienti e mezzi sicuri per cittadini liberi di muoversi, tutti, più di oggi, anche se sempre meno “proprietari” del mezzo. Non è uno scenario futuribile, ma il domani alle [...]

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

aprile 4, 2018

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

Morini Rent – il gruppo italiano fondato a Torino, che opera dal 1949 nel settore del noleggio di auto, veicoli commerciali e isotermici – arricchisce da oggi la propria offerta allargando la flotta di 2.600 mezzi con i Van Ɛ-Morini Full Electric. Morini Rent metterà dunque a disposizione dei propri clienti i Van Citroën Berlingo [...]

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

aprile 3, 2018

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili – l’associazione di Confindustria che raggruppa le imprese costruttrici di componenti e impianti e quelle fornitrici di servizi di gestione e di manutenzione nei settori del fotovoltaico, eolico, biomasse, geotermoelettrico, idroelettrico e solare termodinamico – nei primi due mesi del 2018 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e [...]

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

marzo 27, 2018

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

Il finanziamento e l’attuazione di progetti per la riqualificazione e il riuso sociale, ambientale e culturale di circa 450 stazioni abbandonate e delle linee ferroviarie dismesse del network di Rete Ferroviaria Italiana. Questi i temi del Protocollo d’intesa firmato ieri a Milano da Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane e da [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende