Home » Eventi » Tra cambiamenti climatici e diritti delle donne: il Social Change Film Festival di Bali:

Tra cambiamenti climatici e diritti delle donne: il Social Change Film Festival di Bali

aprile 27, 2011 Eventi

If you throw enough mud, some of it will stick” (se tiri abbastanza fango qualcosa rimarrà attaccato), recita un vecchio proverbio inglese.

Dal 12 al 17 aprile a Bali, in Indonesia, si e’ svolta la prima edizione del Social Change Film Festival and Institute (GSCFFI), quattro giorni molto intensi di conferenze e workshop, accompagnati dalla proiezione degli 8 film documentari selezionati per l’edizione 2011.

Grazie a sponsor del calibro di Ford Foundation, Abigail Disney e Wendy Burgher, l’organizzazione è riuscita a proporre un evento che aspira a diventare un appuntamento fisso, ogni anno, in una citta’ e in un continente diverso. Quest’anno e’  stata la volta di Ubud, il centro culturale di Bali.  “Women and Film” il tema, che ha visto eleggere, come honoree del festival, Nia Dinata, famosa regista e attivista indonesiana. L’apertura è stata infatti riservata alla proiezione di “Guerrilla Midwife“, documentario sull’ostetrica Robin Lim e sull’Ong da lei fondata, la Bumi Sehat Foundation, centro di ostetricia e pediatria senza scopo di lucro con base a Bali.

Film vincitore del festival è stato invece “Family Talk” di Sara Terry, su riconciliazione e perdono in Sierra Leone dopo la guerra civile che ha stravolto il paese. “Le donne sono il motore di importanti cambiamenti sociali ed e’ per questo che abbiamo scelto quest’argomento per la prima edizione del festival. Abbiamo anche scelto di concentrarci sulla qualita’ dei film selezionati e di seguire la campagna lanciata da ognuno di questi. “Ecco perche’ abbiamo previsto la proiezione di solo 8 film”, racconta entusiasta Cynthia Phillips, la direttrice e fondatrice del festival.

I workshop e le conferenze hanno spaziato tra vari argomenti, dai cambiamenti climatici ai diritti delle donne, ma tutti si sono focalizzati, come metodo, sulla trasmissione e lo scambio di strumenti e conoscenze per favorire la distribuzione di film a tematica sociale e rafforzare le campagne lanciate attraverso di questi.

Il compito che si propongono il festival e l’istituto e’ infatti, da un lato, sostenere i registi nel coinvolgimento di un pubblico più ampio e, dall’altro, consentire ai volontari gia’ coinvolti in ambito sociale di acquisire la capacita’ di raccontare le proprie battaglie in modo piu’ carismatico e accattivante – come necessario, per poter affermare un messaggio, nella nostra civiltà mediatica. “Vogliamo lavorare su vari aspetti. Sicuramente e’ necessario sfruttare al meglio i social media e la tecnologia attuale per distribuire i documentari, ma e’ anche fondamentale creare pubblico e sostenere la campagna lanciata dai film, continua Cynthia. Ogni film selezionato e’ stato scelto per la componente militante, ovvero la sua capacita’ di ispirare il pubblico a reagire, e intorno ad ogni film e’ stata creata una campagna che verra’ seguita e di cui si valuteranno i primi risultati il prossimo anno a New Orleans, citta’ scelta per ospitare l’edizione 2012 del festival, con tema l’Acqua”.

“I film a tematica sociale hanno un potenziale educativo altissimo, che inizialmente ispira il pubblico e lo intrattiene, per poi spingerlo ad agire in modo socialmente consapevole”, aggiunge Craig Malina, che, con Stevie Michelson, gestisce la Specialty Studios, una societa’ di distribuzione statunitense che si occupa da ben 27 anni di documentari a tematica ambientale. Entrambi partecipano al festival in qualita’ di relatori e come distributori di due dei film proiettati: “Climate Refugees“, documentario sui profughi del cambiamento climatico e “So right so smart“, sulla rivoluzione ecologica attuata da alcune aziende statunitensi. La Specialty Studios ha iniziato negli anni ’80 con film che documentavano le questioni sollevate dall’energia nucleare e oggi e’ specializzata in film che trattano di ambiente, sostenibilità e giustizia sociale.

L’adozione di un modello di distribuzione collettivo, ovvero che punti all’ aggregazione delle persone nelle scuole, nelle associazioni o nelle aziende, permette a questi film di agire da catalizzatori di cambiamento e di unire persone nella lotta per cause comuni. “In futuro ci attendono problemi sostanziali che potranno essere affrontati e superati dalle prossime generazioni grazie a un percorso educativo e a maggiori informazioni che spingano ad agire per cambiare le cose.” continua Craig, sottolineando come sia importante allontanarsi dal sensazionalismo nel documentare la realta’ per poter veramente avvicinarsi al pubblico e ispirare le persone a trovare una soluzione.

Il successo riscosso dal festival e dalla sua formula alla prima edizione indonesiana lascia intravedere interessanti sviluppi futuri – non solo in Asia.

Marcella Segre*

*corrispondente Greenews.info dal Sud-Est Asiatico

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

novembre 24, 2016

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ieri mattina ha accolto la richiesta di Greenpeace e del Pesticide Action Network (PAN) Europe stabilendo che i test di sicurezza condotti dalle aziende chimiche per valutare i pericoli dei pesticidi devono essere resi pubblici. Per la Corte di Giustizia questi studi rientrano infatti nell’ambito delle “informazioni sulle emissioni nell’ambiente“, [...]

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

novembre 24, 2016

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

Guido Barilla, Presidente della Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition, ha incontrato ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per presentare il 7° Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione dal titolo “Mangiare Meglio, Mangiare Meno, Mangiare Tutti” che si terrà il 1° dicembre 2016, all’Università Bocconi di Milano. Un grande evento interdisciplinare per creare un [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende