Home » Idee » 50 anni di ambientalismo riletti attraverso le 8 piaghe che sconvolsero il mondo:

50 anni di ambientalismo riletti attraverso le 8 piaghe che sconvolsero il mondo

aprile 7, 2010 Idee

hippy, Courtesy of Javã Társis Sono passati quasi 50 anni dal lontano 1962, data simbolo che segna l’inizio del movimento in difesa dell’ambiente e della natura. Proprio in quell’anno infatti veniva pubblicato il best seller “Silent Spring” di Rachel Carson, il primo libro che a puntare il dito sui pericoli legati all’uso indiscriminato dei pesticidi, che ispirò milioni di persone a rivolgere la propria attenzione alle questioni ambientali.

Otto invece sono le “piaghe” che, nella rilettura del portale americano Mother Nature Network, hanno segnato, nell’arco della storia moderna, il movimento ambientalista: a partire dalla “marea nera” riversata il il 21 Gennaio 1991 durante la Prima Guerra del Golfo, quando le forze militari irachene aprirono i rubinetti del petrolio in un terminale off-shore in seguito all’attacco subito dalle forze della coalizione. Un esempio di guerra con l’impatto ambientale più distruttivo della storia: una vera e propria marea nera di milioni di litri di petrolio dispersi nel mare insieme agli oltre 3 milioni di barili di petrolio bruciati.

Anche gli altri eventi citati sono tuttavia (e purtroppo) non da meno: dall’esplosione del reattore nucleare a Chernobyl nel 1984, al disastro della petroliera Exxon Valdez (con i suoi 10 milioni di galloni di greggio versati il 24 marzio 1989 in Alaska), alla nube tossica di Bhopal in India – sempre del 1984 – che uccise più di 25.000 persone, per colpa di un fuoriuscita di 40 tonnellate di isocianato di metile (un gas letale usato come pesticida) da un impianto della Union Carbide.

Accanto a queste tragedie, nella classifica dei 50 anni di ambientalismo, ci sono anche eco-disastri meno noti in Europa, come la scoperta nel 1972 del ‘Love canal’, un canale costruito nel 1892 tra i due livelli del fiume Niagara negli Stati Uniti, divenuto deposito di rifiuti chimici. O come quello della centrale Valley Authority di Kingston in Tennessee, dove il 22 dicembre 2008, fuoriuscirono oltre un miliardo di litri di cenere di carbone  piena di piombo, mercurio, arsenico e altri metalli pesanti mortali invadendo campi e fiumi.

L’ottava triste posizione, infine, è stato ‘aggiudicata’ non ad un evento preciso accaduto nelle storia moderna, ma ad un processo che lentamente sta distruggendo l’ambiente: l’inquinamento da plastica. Negli ultimi 50 anni infatti la produzione di questo materiale, non facilmente biodegradibile (per usare un eufemismo), è esponenzialmente cresciuta creando una quantità enorme di rifiuti che spesso si deposita al largo negli Oceani formando delle vere e proprie ‘isole’ di spazzatura.

Benedetta Musso

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

giugno 26, 2017

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

Cattive notizie per i viticoltori che usano glifosato. Il principio attivo, molto usato per il controllo delle malerbe sulle file, potrebbe alterare la qualità del mosto prodotto. È la conclusione a cui sono giunti ricercatori della Libera Università di Bolzano dopo uno studio sulla fermentabilità di uve di Gewürztraminer. La ricerca è stata effettuata dal gruppo [...]

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

giugno 26, 2017

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

“La perdurante scarsezza delle precipitazioni, nella primavera appena trascorsa, ha causato un abbassamento dei livelli d’acqua in fiumi, negli invasi e nelle falde sotterranee”. Lo afferma Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi. “A grande scala – continua Tortorici – stiamo assistendo a cambiamenti climatici che ci stanno portando verso [...]

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende