Home » Idee » A ciascuno le sue emissioni:

A ciascuno le sue emissioni

dicembre 2, 2009 Idee

Massimo TavoniIl nome di Massimo Tavoni probabilmente non fa venire in mente nulla alla maggior parte degli italiani. Eppure la CNN, The Economist, New York Times, Newsweek e molte altre testate internazionali hanno dato ampia copertura al progetto che Massimo Tavoni, insieme ad altri ricercatori dell’Università di Princetone, ha realizzato e che si è posizionato al 12^ posto nella classifica del Time delle 50 migliori invenzioni dell’anno.

Sharing Global CO2 Emissions Reductions Among One Billion High Emittens”, ovvero “Condividere le emissioni globali di CO2 tra 1 miliardo di grandi emettitori”, è uno studio, pubblicato sulla rivista Proceeding of the National Academy of Sciences, che propone un nuovo e diverso approccio al problema delle emissioni di CO2, tema di attualità ad una settimana dal vertice di Copenhagen.Calcolo delle emissioni pro capite

Massimo Tavoni, senior researcher italiano della Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM) e del Centro Euro Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (Cmcc), prospetta infatti un nuovo calcolo basato sull’unità individuo: bisogna ragionare in termini di singoli soggetti e non in base al conteggio per paesi (come per altro richiesto in questi giorni dai paesi emergenti), perché metà delle emissioni di CO2 dipendono da meno di un miliardo di persone contro i 6,8 miliardi presenti sulla Terra.

Due individui che producono la stessa quantità di emissioni di CO2 e contribuiscono quindi nella stessa misura al cambiamento climatico, devono essere trattati allo stesso modo, indipendentemente dal luogo nel quale vivono. Tavoni propone di calcolare il livello di emissioni dei cittadini delle varie parti del mondo per individuare chi sono i “grandi emettitori”. I fattori che entrano in gioco per determinare questo valore sono il lavoro, il reddito e lo stile di vita della persona in questione. Ad esempio la media dei Paesi in via di sviluppo, contrariamente a quanto si potrebbe pensare,  è abbastanza bassa: ciò è dovuto al fatto che ospitano un gran numero di persone che vivono ai limiti o al di sotto della soglia di povertà (hanno quindi consumi energetici molto bassi) e una più piccola parte di persone che vivono secondo uno stile di vita “occidentale” (con consumi decisamente elevati).

Ad oggi la strategia adottata non tiene conto di questo divario perché calcola i consumi energetici su media nazionale, senza individuare coloro che inquinano di più o di meno rispetto alla media. E’ necessario quindi andare oltre la stima per paese e fare un calcolo basato sulla distribuzione dei grandi emettitori nel mondo. Si potranno così capire le reali responsabilità dei singoli Paesi e fissare target nazionali che rendano possibile la condivisione dell’obiettivo anche con i cosiddetti “emergenti”.

Diventa dunque di fondamentale importanza individuare un valore che possa essere accettato per tutti i Paesi, un valore che possa essere applicato individualmente e che rappresenti il limite di emissioni “pro capite”. Secondo gli studi effettuati da Tavoni una singola persona può emettere annualmente fino a un massimo di  10,8 tonnellate di CO2, se si vogliono rispettare i parametri prefissati per il 2030. Grazie a questo calcolo è facile determinare di quanto uno Stato debba ridurre il totale delle proprie emissioni. Ovviamente in ogni Paese ci sarà chi si mantiene al di sotto di tale soglia e chi invece tende a superarla e il totale complessivo sarà calcolato sommando tutte le singole riduzioni degli “alti emettitori”. Starà alle politiche interne delle singole nazioni agire sulle abitudini dei propri cittadini per rispettare gli standard stabiliti.

Ilaria Burgassi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

febbraio 24, 2017

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

In Italia oltre la metà del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, circa 500.000 alloggi, è classificato ad elevato consumo energetico (classi E, F e G): per questo motivo le famiglie che vi abitano spendono oltre il 10% del loro reddito per elettricità e gas, a causa della bassa efficienza e di uno dei costi energetici [...]

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

febbraio 23, 2017

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

Just eat, azienda leader nel mercato dei servizi per ordinare pranzo e cena a domicilio, ha dato il via ieri, nella sede istituzionale di Palazzo Marino a Milano, alla prima consegna di Ristorante Solidale, il progetto di food delivery solidale patrocinato dal Comune di Milano e sviluppato in collaborazione con Caritas Ambrosiana, l’organismo pastorale della Diocesi di [...]

GSVC: a Milano la sfida tra start up a impatto sociale e ambientale

febbraio 23, 2017

GSVC: a Milano la sfida tra start up a impatto sociale e ambientale

Tecnologie e progetti innovativi a forte impatto sociale o ambientale. Queste le soluzioni social venture per un’economia sostenibile, presentate in occasione della nona edizione italiana della Global Social Venture Competition (GSVC), premio internazionale ideato dall’Università di Berkeley (Usa) per favorire e sviluppare le idee imprenditoriali destinate a questo settore. L’evento, ospitato presso il Centro Convegni [...]

“Un caffè? No, un abbonamento, grazie”. L’iniziativa di Bicincittà per M’illumino di Meno 2017

febbraio 23, 2017

“Un caffè? No, un abbonamento, grazie”. L’iniziativa di Bicincittà per M’illumino di Meno 2017

Bicincittà, il più esteso network di bike sharing italiano (con oltre 110 comuni serviti) aderisce anche quest’anno alla campagna M’Illumino di Meno di Caterpillar-RAI Radio 2, in programma per venerdì 24 febbraio. BicinCittà, per questa edizione, ha  pensato  ad  un’originale  iniziativa  collaterale per sostenere in maniera più efficace la campagna: l’abbonamento sospeso. Così come a Napoli è [...]

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

febbraio 21, 2017

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

Obiettivo Alluminio giunge alla sua decima edizione e anche quest’anno si appresta a coinvolgere migliaia di studenti in oltre 5.000 scuole superiori italiane. Il progetto didattico organizzato dal CIAL (Consorzio Nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclo dell’Alluminio), in collaborazione con il Giffoni Film Festival e il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela [...]

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

febbraio 21, 2017

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

L’«alba di una nuova rivoluzione agricola»  è  lo slogan scelto dalla terza edizione di Biogas Italy, l’evento annuale del CIB, Consorzio Italiano Biogas, che si terrà a Roma il prossimo 24 febbraio allo Spazio Nazionale Eventi del Rome Life Hotel. L’evento, promosso in collaborazione con Ecomondo Key Energy, ospiterà gli “Stati Generali del Biogas e [...]

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

febbraio 20, 2017

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

Dopo il successo della prima edizione a Locarno, nel 2016, con circa 10.000 visitatori, Tisana, la ventennale fiera svizzera del benessere olistico, del vivere etico e della medicina naturale, torna al Palexpo Fevi dal 3 al 5 marzo 2017. In mostra le eccellenze del mercato internazionale in un percorso ispirato a 9 aree tematiche: Armonia, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende