Home » Idee » BeEco: la selezione di Greenews.info:

BeEco: la selezione di Greenews.info

marzo 4, 2010 Idee

VHStory, Courtesy of Francesca Manganaro e Cristina PaglianoSe quest’anno non siete ancora stati ad Expocasa, avete una ragione in più per andarci, in questi ultimi giorni di apertura: il Villaggio del Design BE Eco. Ne abbiamo già parlato nei giorni scorsi, ma vi assicuro che, ritornandoci tutte le sere, per condurre gli incontri in programma, apprezzo sempre più la qualità dei progetti esposti, così come la tenacia dei giovani designer che presidiano i loro stand per presentarli, con entusiasmo e instancabile gentilezza, ai visitatori di passaggio. Intendiamoci, non che il resto della fiera non valga la visita, ma in questo angolo verde (in tutti i sensi) si respira l’aria della bottega artigianale e si ha l’occasione di vedere dei pezzi che, per adesso, non troverete ancora nelle show room.

Come già fatto lo scorso dicembre, in occasione di Design Sostenibile a Milano, la nostra redazione ha voluto premiare la creatività di questi ragazzi “adottando” 5 di questi progetti, secondo una propria selezione, che solo in un caso corrisponde con le scelte della giuria ufficiale. Vediamoli:

VHStory 

Francesca Manganaro e Cristina Pagliano, due giovanissime designer provenienti dallo IED di Torino, in attesa di unirsi sotto un nome unico e legare i propri destini professionali, hanno trovato un modo intelligente ed esteticamente accattivante di restituire dignità artistica alle centinaia di cassette VHS che ciascuno di noi ancora custodisce in casa, emozionalmente incapace di liberarsene. VHStory è infatti una serie di oggetti che, eliminando le bobine interne del nastro, consente di dare nuova vita a questi supporti “anni ’80″, trasformandoli in lampade o mensole per ospitare cd e dvd, attraverso una “staffetta tecnologica” destinata a ripetersi all’infinito.

La linea Extra_T.

L’architetto Sandra Faggiano, di Pescara, ha creato una linea in grado di trasformare alcuni accessori elettrici in oggetti di design:  ”una semplice spina multipla diventa un albero che cresce, una normale prolunga si trasforma in un decoro a muro e una banale ciabatta…è un bouquet fiorito”.  Tutte idee eco-sostenibili, eco-nomiche ed eco-logiche che donano una forma e un’estetica diverse, funzioni e vita nuove ad oggetti che siamo abituati a non-vedere, quasi fossero invisibili e inutili, riuscendo a farli divenire prodotti di affezione. I componenti elettrici “Extra_T” diventano inoltre uno stimolo per riflettere sull’importanza dell’energia nonché un monito all’utilizzo senza sprechi.

Ecoclessidra

Un altro architetto pescarese (sarà lo spirito creativo dannunziano!), Paolo Gentile, lavora invece unicamente con il cartone per realizzare sedute e mobili polifunzionali dal triplo valore aggiunto: il materiale (ecocompatibile, riciclato e riciclabile), la smontabilità (con conseguente riduzione dei costi di trasporto) e il fai-da-te (che consente di utilizzare un packaging di dimensioni ridotte). A quanto ci riferisce, presto potrete ammirare i suoi progetti nella show room di via Tortona, a Milano.

Sciolla Company Eco-Design

Un nome, quello di Maddalena Sciolla Elena D’Agnolo Vallan, che i fans delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006, possono associare immediatamente alle borse, agli accessori e al merchandising realizzati con i banner e gli stendardi olimpici, per non buttare via nulla. Tutti i modelli sono unici e in serie limitata perchè – a differenza di altri competitors – le due designers torinesi utilizzano veramente solo materiale di recupero, facilmente riconoscibile dalle fantasie che rivivono sugli oggetti portati a nuova vita, tutti realizzati avvalendosi della collaborazione di artigiani e cooperative sociali, possibilmente a km.0.  

Lella

Last but not least la nostra redazione non ha potuto non premiare i già-premiati designer romani Diego Martinelli e Gilberto Pescatore di Mosign Design Studio. Se per ben 4 volte su 5 la nostra redazione si è appassionata a progetti non selezionati dalla giuria di BeEco, questo non deve diventare infatti un criterio di discriminazione. Tra i tre geniali progetti presentati in fiera abbiamo scelto la lampada Lella che, a nostro avviso è un piccolo capolavoro dell’arte del riutilizzo. Come base si è utilizzato un freno a disco usato di un’automobile, mentre come supporto per i corpi illuminanti una forcella (Lella…), “il componente più affascinante di una bicicletta”. Frutto di riutilizzo anche il corpo illuminante stesso, costituito da un comune barattolo di cibo per cani – lo stesso della cantinetta Tina. Bellissimo ragazzi, ma quanto ie date da magnà a ‘sti cani?

Andrea Gandiglio

Stasera e domani, sempre alle ore 19,30, proseguono i workshop moderati dal Direttore Editoriale di Greenews.info, nello Spazio Incontri di Be Eco, Padiglione 2, Lingotto Fiere, Torino.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende