Home » Idee » Buona CO2 a tutti!:

Buona CO2 a tutti!

dicembre 31, 2010 Idee

Courtesy of agenziagrt.itQual è l’impatto in termini di CO2 del cenone di capodanno? Tra i preparativi per San Silvestro, abbiamo voluto provare a valutare l’anidride carbonica di cui saremo responsabili questa sera.

Chiaramente per ridurre l’impatto ambientale della nostra cena sarà meglio scegliere prodotti regionali; per alcuni prodotti invece è la modalità di coltivazione e l’uso di fertilizzanti e pesticidi a influire maggiormente sulla CO2 che totalizzeremo. Meglio ancora sarebbeevitare gli sprechi.

E le bollicine dello spumante? Quanta anidride carbonica è contenuta in una bottiglia? Sono solo 7 g. al litro, un’anidride carbonica “buona”, quella contenuta nella bottiglia. L’impatto dello spumante deriva però dalla produzione e dal trasporto delle 60 milioni di bottiglie pronte a essere stappate nel brindisi di mezzanotte . I rivali francesi del Comité Champagne, che riunisce tutti i viticoltori francesi dello champagne, ci hanno pensato e hanno deciso di ridurre le emissioni di CO2 della filiera di produzione dello champagne del 25% entro il 2020. Il primo passo è stato l’ideazione di un nuovo standard di bottiglia più leggera, che pesa 65 grammi in meno, permettendo di evitare l’emissione in atmosfera di ben 8.000 tonnellate di CO2, equivalenti alle emissioni annue di 4.000 automobili.

Gli alimenti che inquinano, però, sono altri: Coldiretti ha stilato una “lista nera” dei cibi che inquinano le feste: tra questi, le ciliegie occupano la seconda posizione, precedute solo dalle albicocche. Infatti nella stagione invernale le ciliegie arrivano dal Cile e percorrono circa 12.000 km prima di arrivare alle nostre tavole e sui nostri dolci natalizi. Ogni chilo di ciliegie provoca l’emissione di 21,6 chilogrammi di CO2.

Un altro sito web, CO2now ci aggiorna sul bilancio atmosferico al 2010 della CO2 che stiamo emettendo: la concentrazione di CO2 in atmosfera ammonta oggi a 388 ppm (parti per milione). Prima dell’epoca industriale la concentrazione di CO2 era di 285 ppm . Cosa significa? Che stiamo rischiando: se riusciremo a fermare l’aumento della CO2 a 450 ppm, avremo una probabilità del 50% di rimanere sotto il livello di aumento di temperatura di 2° centigradi. Come dire che se facciamo i bravi potremo tirare la monetina. Perciò molti studiosi, tra cui James Hansen, richiedono una riduzione della CO2 ancora più consistente, che ci porti a una stabilizzazione della concentrazione di CO2 a 350 ppm.

L’aumento di gas serra in atmosfera ha già delle conseguenze, tra cui l’aumento della temperatura media mondiale di circa 0.8° centigradi. Il livello di aumento della temperatura considerato socialmente accettabile e per evitare trasformazioni drastiche del clima è di 2° centigradi, ma il sito web Climate Tracker ci avverte che il mondo non sta viaggiando in linea con l’obiettivo: se ottimisticamente tutte le promesse politiche dei negoziati sul clima di CopenhagenCancun saranno mantenute, avremo un aumento della temperatura globale probabile di circa 3.2° centigradi, forse addirittura 4°. Senza Copenhagen e Cancun ci saremmo dovuti invece rassegnare a delle previsioni di aumento di +4-6.4°. Insomma, saremmo già fritti.

Per risolvere la questione dei cambiamenti climatici, non possiamo, in definitiva, illuderci che le nostre piccole attenzioni da sole bastino a risolvere la questione dei cambiamenti climatici. Dobbiamo sperare che le negoziazioni del 2011 ci portino un nuovo accordo sul clima.

Veronica Caciagli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

ottobre 16, 2018

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

Insieme per lo sviluppo delle “Terre Alte”. Oggi, agli Stati generali della Montagna, convocati a Roma dal Ministro delle Autonomie e degli Affari Regionali Erika Stefani, UNCEM e Confindustria Belluno Dolomiti (coordinatrice della rete nazionale di “Confindustria per la Montagna”), presenteranno un documento che evidenzia la necessità di attivare sui territori sinergie tra pubblico e privato per identificare strategie e politiche coerenti a [...]

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

ottobre 15, 2018

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

A Torino dal 15 al 18 novembre 2018 il quartiere espositivo del Lingotto Fiere propone la trentunesima edizione di Restructura, il salone nazionale dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio allestito all’interno dei 20.000 mq del padiglione Oval. Restructura è la manifestazione fieristica B2B e B2C del Nord Ovest che riunisce annualmente i principali interpreti della filiera [...]

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

ottobre 13, 2018

“Bologna Award Food Festival”, il cibo come vettore di sostenibilità

Dal 14 al 16 ottobre, negli spazi della Fondazione FICO a Bologna,va in scena il festival che racconta il cibo “sostenibile”: Bologna Award Food Festival propone incontri, dialoghi, eventi e un percorso espositivo firmato da Altan. Fra i protagonisti ci saranno il “giardiniere di Versailles”, Giovanni Delù, che ogni giorno accudisce non solo il verde della Reggia del [...]

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

ottobre 12, 2018

La “Biennale della Sostenibilità Territoriale” apre al pubblico. Appuntamento all’EnviPark di Torino

Dopo due giornate di lavori al Castello del Valentino, riservate a studenti e ricercatori, la prima edizione della Biennale della Sostenibilità Territoriale di Torino apre al pubblico, con l’appuntamento di oggi alle ore 16,00 all’Environment Park (“Verso il 2020: sostenibilità territoriale tra bilancio e rilancio”). La nuova Biennale ha l’ambizione di diventare un luogo di [...]

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

ottobre 2, 2018

Nasce il “Venetian Green Building Cluster”, rete regionale per l’innovazione nell’edilizia sostenibile

Imprese, università e associazioni di categoria del Veneto hanno deciso di unire le proprie forze per creare una rete votata all’innovazione nell’ambito dell’edilizia sostenibile. È questa la missione del neonato Venetian Green Building Cluster che riunisce gli operatori veneti della filiera dell’edilizia e delle costruzioni, nell’intento di accelerare la trasformazione “green” dell’intero settore, sostenendo processi di [...]

Future Mobility Week 2018. A Torino si immagina la “mobilità nuova”

ottobre 1, 2018

Future Mobility Week 2018. A Torino si immagina la “mobilità nuova”

Come sarà la mobilità di domani? È possibile sperimentarla già oggi? Future Mobility Week, dall’1 al 5 ottobre al Lingotto di Torino, cercherà di rispondere a queste domande attraverso una rassegna sull’hardware, il software e i servizi per la mobilità nuova, che cambia le abitudini, le infrastrutture, la città, la società e l’economia. Un occasione [...]

Pedalare in Sardegna. Un convegno a Nuoro fa il punto sul cicloturismo

settembre 28, 2018

Pedalare in Sardegna. Un convegno a Nuoro fa il punto sul cicloturismo

Nell’ambito della 17° edizione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, l’associazione FIAB-Amicinbici organizza a Nuoro per  sabato 29 settembre 2018 un convegno dedicato a “Mobilità sostenibile in Sardegna – Cicloturismo e economia del territorio”. L’incontro, che si terrà  presso l’auditorium della Biblioteca Satta dalle ore 9, intende presentare un’ampia panoramica delle “buone pratiche” connesse all’utilizzo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende