Home » Idee »Top Contributors » I Parchi come laboratori di buone pratiche:

I Parchi come laboratori di buone pratiche Top Contributors

aprile 23, 2010 Idee, Top Contributors

In occasione del lancio, su Greenews.info, della nuova sezione dedicata ai Parchi e alle Aree Protette, nata dalla collaborazione con il Parco Fluviale del Po Torinese, pubblichiamo l’intervento del direttore dell’Ente Parco Ippolito Ostellino.

parco fluviale del Po, Courtesy of Parco.po.it

Nel panorama delle azioni per l’ambiente i parchi, o meglio le Aree Protette, rivestono un ruolo speciale, ma non così conosciuto. Spesso alle aree protette viene ancora riservato quell’approccio e quell’ immagine “a recinto” che pretende che al loro interno accadano fatti e vicende chiuse in un guscio, nel quale vigono regole proprie. Almeno crediamo che la pubblica opinione ancora oggi li veda così, con questa lente.

Un approccio più moderno li interpreta invece come luoghi-laboratorio di azioni virtuose per l’ambiente dove, certo, la biodiversità e la tutela degli equilibri ecologici sono al centro dell’interesse primario e delle attività, ma dove intorno a questo fuoco si muovono altre azioni in settori diversi – come del resto molte sono le realtà e i valori territoriali che nelle aree protette convivono: storia, tradizioni, economie, turismo, sport, educazione.

La situazione italiana, fotografata dall’annuario di Federparchi, vede oggi censite 1.079 aree protette, in una ricca articolazione di: 23 Parchi Nazionali, 127 Parchi Regionali, 23 Riserve e Aree Marine Protette, 366 Riserve Regionali, 146 Riserve Statali, 394 Altre Aree Protette (Parchi provinciali, PLIS, ANPIL, biotopi, ecc), 722 delle quali sono registrate, secondo i criteri del Ministero dell’Ambiente, nell’ultimo elenco ufficiale approvato. A questo corrispondono 2.911.851 ettari di superficie protetta a terra e 2.820.673 a mare.

Una realtà affidata ad Enti Gestori diversamente rappresentati da Enti di diritto pubblico, Consorzi, Province e Comuni per un insieme di 469 soggetti incaricati della gestione, che oggi operano in un sistema composito frutto di un lungo percorso a tappe che prosegue dal dicembre del 1922 – con la nascita del Parco Nazionale del Gran Paradiso – al dicembre del 1991 – con la Legge Quadro Nazionale n. 394, che sancisce l’apporto gestionale dello Stato in materia e segue la grande stagione della costituzione di aree protette regionali sviluppatasi a partire dagli anni 70, con le leggi promulgate dai consigli regionali della Lombardia (1973) del Piemonte e della Puglia (1975), del Trentino (1967 e 1972), dell’Alto Adige (1970), del Friuli Venezia Giulia (1972), della Liguria e del Lazio (1977). Un dibattito che si è oggi esteso anche al contesto europeo, come ben descritto dal rapporto di Federparchi “Per una politica dell’Unione Europea verso le aree protette”.

Perché mai questo mondo, apparentemente chiuso su stesso e spesso avvolto nei propri tecnicismi dovrebbe attrarre l’attenzione dei media come Greenews.info? Le risposte potrebbero essere molteplici, ma in questo contesto ne avanzo una: perché l’aspetto della governance e delle politiche decisionali in campo ambientale è assolutamente speciale e costituisce un interessante caso di studio.

Le aree protette sono infatti soggetti pubblici speciali, governati da leggi nazionali e regionali che ne fanno un unicum nel panorama dell’ambiente: sono enti nei quali siedono anche le imprese, le associazioni dell’agricoltura e l’ambientalismo, insieme ai Comuni, alle Regioni e alle Provincie, come accade, ad esempio, in Piemonte con la nuova legge regionale  n. 19 del 2009 sulle aree protette.

Ci sono poi Federparchi, l’organizzazione associativa nazionale che riunisce le aree protette  (e che cura il portale nazionale Parks.it) e l’AIDAP, l’organizzazione associativa dei Direttori e dei Funzionari delle aree protette, che promuove gli scambi e le attività di comunicazione sulle numerosissime materie di interesse. Un mondo dunque estremamente complesso e ricco di attività ed iniziative che, negli ultimi anni, sono state oggetto di crescente riflessione con le conferenze nazionali indette dal Ministero dell’Ambiente nel 1997 e nel 2002 e, purtroppo, non ancora giunte ad una terza edizione in grado di rinnovarne le conclusioni.

I parchi hanno dunque molto da insegnare, in termini di modelli gestionali e buone pratiche, e sono veri e propri  laboratori per sperimentare decisioni e azioni innovative per la tutela – ma anche per la promozione – dei territori.

Grazie allo spazio concesso da Greenews.info, parte dunque una nuovissima missione esplorativa – e informativa – in un territorio che molti pensano di conoscere, ma che sarà invece in grado di riservare mille altre sorprese e interessanti progettualità. Buon viaggio quindi fra i parchi, le riserve e le fantastiche realtà delle aree protette italiane!

Ippolito Ostellino

Fonte: Elisa Rollino

Fonte: Elisa Rollino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende