Home » Idee »Top Contributors » I Parchi come laboratori di buone pratiche:

I Parchi come laboratori di buone pratiche Top Contributors

aprile 23, 2010 Idee, Top Contributors

In occasione del lancio, su Greenews.info, della nuova sezione dedicata ai Parchi e alle Aree Protette, nata dalla collaborazione con il Parco Fluviale del Po Torinese, pubblichiamo l’intervento del direttore dell’Ente Parco Ippolito Ostellino.

parco fluviale del Po, Courtesy of Parco.po.it

Nel panorama delle azioni per l’ambiente i parchi, o meglio le Aree Protette, rivestono un ruolo speciale, ma non così conosciuto. Spesso alle aree protette viene ancora riservato quell’approccio e quell’ immagine “a recinto” che pretende che al loro interno accadano fatti e vicende chiuse in un guscio, nel quale vigono regole proprie. Almeno crediamo che la pubblica opinione ancora oggi li veda così, con questa lente.

Un approccio più moderno li interpreta invece come luoghi-laboratorio di azioni virtuose per l’ambiente dove, certo, la biodiversità e la tutela degli equilibri ecologici sono al centro dell’interesse primario e delle attività, ma dove intorno a questo fuoco si muovono altre azioni in settori diversi – come del resto molte sono le realtà e i valori territoriali che nelle aree protette convivono: storia, tradizioni, economie, turismo, sport, educazione.

La situazione italiana, fotografata dall’annuario di Federparchi, vede oggi censite 1.079 aree protette, in una ricca articolazione di: 23 Parchi Nazionali, 127 Parchi Regionali, 23 Riserve e Aree Marine Protette, 366 Riserve Regionali, 146 Riserve Statali, 394 Altre Aree Protette (Parchi provinciali, PLIS, ANPIL, biotopi, ecc), 722 delle quali sono registrate, secondo i criteri del Ministero dell’Ambiente, nell’ultimo elenco ufficiale approvato. A questo corrispondono 2.911.851 ettari di superficie protetta a terra e 2.820.673 a mare.

Una realtà affidata ad Enti Gestori diversamente rappresentati da Enti di diritto pubblico, Consorzi, Province e Comuni per un insieme di 469 soggetti incaricati della gestione, che oggi operano in un sistema composito frutto di un lungo percorso a tappe che prosegue dal dicembre del 1922 – con la nascita del Parco Nazionale del Gran Paradiso – al dicembre del 1991 – con la Legge Quadro Nazionale n. 394, che sancisce l’apporto gestionale dello Stato in materia e segue la grande stagione della costituzione di aree protette regionali sviluppatasi a partire dagli anni 70, con le leggi promulgate dai consigli regionali della Lombardia (1973) del Piemonte e della Puglia (1975), del Trentino (1967 e 1972), dell’Alto Adige (1970), del Friuli Venezia Giulia (1972), della Liguria e del Lazio (1977). Un dibattito che si è oggi esteso anche al contesto europeo, come ben descritto dal rapporto di Federparchi “Per una politica dell’Unione Europea verso le aree protette”.

Perché mai questo mondo, apparentemente chiuso su stesso e spesso avvolto nei propri tecnicismi dovrebbe attrarre l’attenzione dei media come Greenews.info? Le risposte potrebbero essere molteplici, ma in questo contesto ne avanzo una: perché l’aspetto della governance e delle politiche decisionali in campo ambientale è assolutamente speciale e costituisce un interessante caso di studio.

Le aree protette sono infatti soggetti pubblici speciali, governati da leggi nazionali e regionali che ne fanno un unicum nel panorama dell’ambiente: sono enti nei quali siedono anche le imprese, le associazioni dell’agricoltura e l’ambientalismo, insieme ai Comuni, alle Regioni e alle Provincie, come accade, ad esempio, in Piemonte con la nuova legge regionale  n. 19 del 2009 sulle aree protette.

Ci sono poi Federparchi, l’organizzazione associativa nazionale che riunisce le aree protette  (e che cura il portale nazionale Parks.it) e l’AIDAP, l’organizzazione associativa dei Direttori e dei Funzionari delle aree protette, che promuove gli scambi e le attività di comunicazione sulle numerosissime materie di interesse. Un mondo dunque estremamente complesso e ricco di attività ed iniziative che, negli ultimi anni, sono state oggetto di crescente riflessione con le conferenze nazionali indette dal Ministero dell’Ambiente nel 1997 e nel 2002 e, purtroppo, non ancora giunte ad una terza edizione in grado di rinnovarne le conclusioni.

I parchi hanno dunque molto da insegnare, in termini di modelli gestionali e buone pratiche, e sono veri e propri  laboratori per sperimentare decisioni e azioni innovative per la tutela – ma anche per la promozione – dei territori.

Grazie allo spazio concesso da Greenews.info, parte dunque una nuovissima missione esplorativa – e informativa – in un territorio che molti pensano di conoscere, ma che sarà invece in grado di riservare mille altre sorprese e interessanti progettualità. Buon viaggio quindi fra i parchi, le riserve e le fantastiche realtà delle aree protette italiane!

Ippolito Ostellino

Fonte: Elisa Rollino

Fonte: Elisa Rollino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

novembre 24, 2016

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ieri mattina ha accolto la richiesta di Greenpeace e del Pesticide Action Network (PAN) Europe stabilendo che i test di sicurezza condotti dalle aziende chimiche per valutare i pericoli dei pesticidi devono essere resi pubblici. Per la Corte di Giustizia questi studi rientrano infatti nell’ambito delle “informazioni sulle emissioni nell’ambiente“, [...]

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

novembre 24, 2016

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

Guido Barilla, Presidente della Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition, ha incontrato ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per presentare il 7° Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione dal titolo “Mangiare Meglio, Mangiare Meno, Mangiare Tutti” che si terrà il 1° dicembre 2016, all’Università Bocconi di Milano. Un grande evento interdisciplinare per creare un [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende