Home » Idee » L’architettura sostenibile secondo Aedas Visconti & Partners:

L’architettura sostenibile secondo Aedas Visconti & Partners

novembre 27, 2009 Idee

Marco Visconti, Courtesy of Aedas Visconti & Partners

Alla vigilia di Restructura, la fiera di Torino che dedica quest’anno una particolare attenzione all’edilizia sostenibile, abbiamo intervistato l’architetto Marco Visconti, allievo di Renzo Piano e fondatore dello studio MDN Visconti & Partners, integratosi, in ottobre, con Aedas, il colosso della progettazione che raggruppa 2.000 professionisti in 41 sedi sparse nel mondo, da New York a Hong Kong, dove, con uno staff di 650 persone, è in assoluto il più grande studio di architetti dell’isola asiatica. 

Dopo aver curato, di recente, l’intera sezione sull’architettura sostenibile della manifestazione ”Uniamo le Energie“, il 2 dicembre lo studio Aedas Visconti & Partners, insieme alle più importanti imprese del settore, sarà nuovamente chiamato dalla Regione Piemonte e dal Politecnico di Torino ad un compito di responsabilità formativa, ovvero l’orientamento dei giovani neolaureati della Facoltà di Architettura di Torino, riuniti al Castello del Valentino per la giornata di “Architetti on the job”.

D) Architetto Visconti, da dove nasce l’esigenza di fondersi con un gruppo internazionale come Aedas?

R) Questa nuova realtà professionale nasce dall’incontro di un laboratorio creativo –  quello da me diretto a Torino insieme a Donatella Chiaruttini e Giuliano Pairone – con una grande organizzazione di architetti e specialisti diffusa nel mondo e dotata di una solida rete di rapporti internazionali, che consentirà a MDN di applicare e rafforzare le proprie esperienze su una più vasta scala e a Aedas di confrontarsi con un design interamente Made in Italy. Il principale punto di forza di questa aggregazione sta infatti nella complementarietà delle esperienze, unita a una condivisa volontà di studiare e approfondire nuovi approcci alla sostenibilità nel campo dell’architettura.

D) Quando inizia a manifestarsi il vostro interesse per l’architettura sostenibile? 

R) La progettazione degli uffici per il Centro di Calcolo delle Ferrovie dello Stato di Palermo risale al 1985. Nonostante in quegli anni non ci fosse una particolare attenzione ai temi del risparmio energetico ho voluto adottare alcuni accorgimenti e soluzioni che sono poi entrate a far parte della nostra prassi progettuale, a partire dall’orientamente dell’edificio secondo il tracciato solare Est-Ovest, oppure l’utilizzo di schermi “filtro-riflettenti” che consentono di ottenere protezione solare, ma anche un’uniformità di luce naturale. Devo sicuramente molto alla mia esperienza con Renzo Piano. La commessa dello stabilimento FIAT di Melfi aprì allora un ampio ragionamento sull’impatto ambientale in termini generali. Nella progettazione della fabbrica si tenne conto, in maniera lungimirante, delle caratteristiche del luogo. Gli edifici vennero studiati bassi e inseriti nel verde, con richiami al dettaglio delle persiane verde scuro, tipiche della zona, e al colore del tufo, materiale locale. A queste attenzioni furono inoltre affiancati interventi per garantire la migliore efficienza energetica possibile.  

FerroviedelloStato, Palermo, Courtesy of Aedas Visconti & Partners

D) Qual è la regola principale che, a suo avviso, un architetto dovrebbe seguire nella progettazione sostenibile?

R) La cosiddetta “architettura passiva”. L’edificio deve cioè essere ben progettato a priori, per rispondere bene alle esigenze – prima ancora di andare ad aggiungere elementi come pannelli solari o altre soluzioni migliorative. E’una questione di “atteggiamento progettuale“. Nel nostro caso dedichiamo estrema attenzione al contesto e all’innovazione tecnologica funzionale alla sostenibilità. La fusione con Aedas ci consentirà di applicare questo modus operandi su larga scala e in modo estremamente organizzato.

D) Un esempio della vostra progettazione recente di cui è particolarmente soddisfatto? 

R) Il ristorante aziendale della Ferrari di Maranello. Abbiamo progettato l’edificio con particolare attenzione alla ventilazione naturale, direzionandolo verso i venti dominanti, mentre la luce proviene dalle ampie vetrate che si aprono a Est e a Ovest. Abbiamo poi integrato elementi fotovoltaici nella costruzione e interpretato la sostenibilità anche attraverso elementi scultorei funzionali.

Ristorante aziendale Ferrari, Courtesy of David VicarioAedas_Ristorante Ferrari_flusso correnti aria

 

 

 

 

       

D) Aedas è molto attiva in Oriente, in particolare a Hong Kong e Shanghai, due metropoli in rapidissima evoluzione. Pensa che dall’Oriente possa giungere ispirazione anche per gli architetti occidentali?     

R) Quello che è ancora carente in un paese come la Cina è la visione urbanistica. L’urbanistica cinese è vecchia – e anche l’architettura, se vogliamo. C’è ancora la tendenza a stupire a tutti i costi, senza curarsi del contesto. Credo che gli architetti europei possano ancora insegnare molto, ispirandosi alla metafora dell’aliante: è una macchina progettualmente fantastica, molto sostenibile, che utilizza una tecnologia raffinatissima, regala gioia a chi lo pilota e curiosità a chi lo guarda. L’architettura dovrebbe essere così.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

aprile 28, 2017

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

Di recente il Parlamento Europeo ha annunciato di aver raggiunto un accordo su un nuovo tipo di etichetta energetica per gli elettrodomestici con l’obiettivo di creare un sistema che sia realmente “2.0″. L’intenzione è fare in modo che, grazie alla presenza di QR code e link, entro la fine del 2019 ogni etichetta rimandi ad [...]

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende