Home » Idee » L’inquilino del terzo piano.:

L’inquilino del terzo piano.

ottobre 5, 2009 Idee

Courtesy of Suvodeb (Flickr)Niente paura. Non ci riferiamo all’inquietante Monsieur Trelkovski, celeberrimo personaggio dell’altrettanto famoso film di Polanski, parliamo di mucche e di maiali che in un futuro non troppo lontano potrebbero realisticamente occupare interi piani di palazzi nel bel mezzo di metropoli e città.

L’idea è venuta ad un americano Dickson D. Despommier, Professor of Public Health in Environmental Health Sciences alla Columbia University, il quale, espandendo il concetto di orto metropolitano ha teorizzato nel suo documentatissimo saggio The vertical farm essay I and II la possibilità di realizzare vere e proprie fattorie all’interno di edifici e grattacieli situati nei centri urbani più popolati.

In questo modo, spiega il ricercatore, sarà possibile riconvertire architettura già presente sul territorio in strutture che riproducano il processo ecologico, riutilizzando tutto ciò che di biologico viene prodotto per alimentare l’intera catena.

Parola d’ordine è “zero waste”, cioè “rifiuti zero”: le fattorie verticali devono a utilizzare al massimo le risorse e riciclare gli scarti. “Uno dei presupposti per il successo dell’azienda agricola verticale, scrive Despommier, è che la sua struttura simuli il processo ecologico, in particolare l’efficiente riciclaggio di tutto ciò che è organico, ad esempio riciclando l’acqua degli impianti di smaltimento di rifiuti umani per trasformala in acqua potabile”: dunque, nei piani più alti, dovrebbero essere coltivate diverse piante, dagli ortaggi alla frutta, dai legumi ai vigneti per sfruttare l’acqua piovana. L’acqua non assorbita da questi terreni percolerebbe al “piano inferiore”, dove andrebbe ad irrigare i campi di grano. I rifiuti non utilizzati come mangime per gli animali dei piani più bassi finirebbero nei sotterranei con gli altri scarti organici per essere trasformati, grazie a fornaci termovoltaiche, in “bio-palline” di combustibile ultracompresso che, producendo energia, genererebbero l’elettricità utilizzata dall’edificio. Infine, attraverso un rigorosissimo programma di riciclaggio si finirebbe con il recuperare anche il vapore acqueo emesso da piante e animali. Questo stesso verrebbe trasformato in acqua pura e imbottigliato per la vendita al dettaglio nei ristoranti e nei supermercati situati ai livelli più bassi dell’edificio.

Diversi paesi che non possono produrre cibo per mancanza di spazio o per inadattabilità del terreno alle colture si sono mostrati interessati a questo futuristico progetto la cui idea di base (produrre cibo) poggia sul più alto valore del concetto di sostenibilità.  Lo skyfarming si propone infatti, oltre che di creare un sistema perfettamente funzionante di produzione di derrate alimentari  in grado di sfamare larghe fasce di popolazione, di diventare, scrive Despommier, “un importante centro per l’apprendimento per generazione di abitanti urbani grazie all’imitazione dei cicli di nutrienti, che di nuovo avranno luogo nell’ambiente che sarà riemerso intorno a loro dimostrando così l’intimo legale che ci unisce al resto del mondo”.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende