Home » Idee » L’inquilino del terzo piano.:

L’inquilino del terzo piano.

ottobre 5, 2009 Idee

Courtesy of Suvodeb (Flickr)Niente paura. Non ci riferiamo all’inquietante Monsieur Trelkovski, celeberrimo personaggio dell’altrettanto famoso film di Polanski, parliamo di mucche e di maiali che in un futuro non troppo lontano potrebbero realisticamente occupare interi piani di palazzi nel bel mezzo di metropoli e città.

L’idea è venuta ad un americano Dickson D. Despommier, Professor of Public Health in Environmental Health Sciences alla Columbia University, il quale, espandendo il concetto di orto metropolitano ha teorizzato nel suo documentatissimo saggio The vertical farm essay I and II la possibilità di realizzare vere e proprie fattorie all’interno di edifici e grattacieli situati nei centri urbani più popolati.

In questo modo, spiega il ricercatore, sarà possibile riconvertire architettura già presente sul territorio in strutture che riproducano il processo ecologico, riutilizzando tutto ciò che di biologico viene prodotto per alimentare l’intera catena.

Parola d’ordine è “zero waste”, cioè “rifiuti zero”: le fattorie verticali devono a utilizzare al massimo le risorse e riciclare gli scarti. “Uno dei presupposti per il successo dell’azienda agricola verticale, scrive Despommier, è che la sua struttura simuli il processo ecologico, in particolare l’efficiente riciclaggio di tutto ciò che è organico, ad esempio riciclando l’acqua degli impianti di smaltimento di rifiuti umani per trasformala in acqua potabile”: dunque, nei piani più alti, dovrebbero essere coltivate diverse piante, dagli ortaggi alla frutta, dai legumi ai vigneti per sfruttare l’acqua piovana. L’acqua non assorbita da questi terreni percolerebbe al “piano inferiore”, dove andrebbe ad irrigare i campi di grano. I rifiuti non utilizzati come mangime per gli animali dei piani più bassi finirebbero nei sotterranei con gli altri scarti organici per essere trasformati, grazie a fornaci termovoltaiche, in “bio-palline” di combustibile ultracompresso che, producendo energia, genererebbero l’elettricità utilizzata dall’edificio. Infine, attraverso un rigorosissimo programma di riciclaggio si finirebbe con il recuperare anche il vapore acqueo emesso da piante e animali. Questo stesso verrebbe trasformato in acqua pura e imbottigliato per la vendita al dettaglio nei ristoranti e nei supermercati situati ai livelli più bassi dell’edificio.

Diversi paesi che non possono produrre cibo per mancanza di spazio o per inadattabilità del terreno alle colture si sono mostrati interessati a questo futuristico progetto la cui idea di base (produrre cibo) poggia sul più alto valore del concetto di sostenibilità.  Lo skyfarming si propone infatti, oltre che di creare un sistema perfettamente funzionante di produzione di derrate alimentari  in grado di sfamare larghe fasce di popolazione, di diventare, scrive Despommier, “un importante centro per l’apprendimento per generazione di abitanti urbani grazie all’imitazione dei cicli di nutrienti, che di nuovo avranno luogo nell’ambiente che sarà riemerso intorno a loro dimostrando così l’intimo legale che ci unisce al resto del mondo”.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

dicembre 8, 2016

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

Banca Etica, la prima e tutt’ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, ha espresso apprezzamento per l’articolo dedicato alla finanza etica all’interno della Legge di Bilancio, appena approvata ​dal Senato in via definitiva​. “È importante che vi sia il riconoscimento legislativo del valore sociale e ambientale, oltre che economico e finanziario, della finanza [...]

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende