Home » Idee »Rubriche »Very Important Planet » La partitura come squarcio naturale. Intervista a Evelino Pidò:

La partitura come squarcio naturale. Intervista a Evelino Pidò

maggio 21, 2010 Idee, Rubriche, Very Important Planet

Evelino Pidò, Courtesy of Haydn.itEvelino Pidò è un direttore d’orchestra di fama internazionale. Il suo successo è legato all’ispirazione che trae dalla natura, con i suoi suoni e la sua armonia. Torinese, da anni porta la propria musica in giro per il mondo.  “Sono uno zingaro di lusso, il mio lavoro mi fa viaggiare molto e ho notato che all’estero c’è una maggiore attenzione ai temi legati alla sostenibilità ambientale. Specialmente a Ginevra, dove un forte senso civico spinge le persone a rispettarsi tra di loro e a prendersi cura della natura”.

D) Maestro Pidò, che rapporto ha con la natura?

R) La amo molto. Ho la fortuna di abitare in collina, a  Cavoretto, un piccolo borgo di mille anime immerso nel verde, al limite del Parco Europa. Vivo in un ambiente sano e tranquillo non lontano da una città come Torino. La mia casa è a due passi dalla chiesa del paese e il rintocco delle campane ogni mezz’ora non mi disturba affatto, anzi, è una piacevole compagnia.

D) Quindi la natura fa parte del suo vivere quotidiano.

R) Fin da piccolo i miei genitori mi hanno dato un’educazione improntata alla generosità e al rispetto del prossimo e dell’ambiente. Mi è stato insegnato che un viale alberato, la sponda di un fiume o una semplice passseggiata in campagna racchiudono una grande ricchezza. Personalmente non mi ritengo una persona con il pollice verde, ma mi piace raccogliere le rose dal mio giardino e sistemarle in un vaso. Ho anche un piccolo frutteto e a giugno prenderò una scala e andrò a cogliere le ciliegie.

D) Il suo lavoro la porta in giro per il mondo, ma Torino resta la sua città. Come la giudica in quanto a pratiche di sostenibilità ambientale?

R) Mi da l’impressione che venga data maggiore importanza a fattori di tipo estetico e che la tutela ambientale sia un po’ trascurata. Si ristrutturano le facciate dei palazzi nel centro storico mentre le politiche di sostenibilità e rispetto della natura passano in secondo piano. Credo che sia una questione di educazione. Ho due figlie che vanno a scuola e noto che c’è una scarsa attenzione ai temi dello sviluppo sostenibile.

D) Con un orecchio come il suo non deve essere facile girare in città a causa dell’inquinamento acustico e dell’assenza totale di silenzio.

R) Il silenzio è musica e purtroppo è una merce sempre più rara nei centri urbani. Ricordo una volta a Napoli, in piazza del Plebiscito non riuscivo a parlare al telefono tanto era forte il frastuono della città. Ho un orecchio molto sensibile e i rumori amplificati mi urtano particolarmente. Le confesso che mi piacerebbe sentire un concerto dei Rolling Stones o di Bruce Springsteen, ma con le casse che vomitano tutti quei decibel non posso andare.

D) Uno studio dell’Università di Madison, nel Wisconsin, ha dimostrato che le mucche producono più latte quando ascoltano Mozart e le piante vengono cullate dalla musica classica. Che interpretazione ne da lei?

R) Il suono è una sorgente viva, è come una luce che penetra. La musica è un dono di Dio e non sono solo le mucche a trarne giovamento. Pensi alla maternità, quando mia moglie era incinta e seguiva un mio concerto anche il feto riceveva dei piacevoli stimoli. In quanto alle piante, ritengo che siano degli esseri viventi e che possono abbeverarsi anche dalla musica, purché non sia violenta.

D) Ha mai tratto ispirazione dai suoni della natura?

R) L’arte ha sempre dei richiami naturalistici. Per me fare musica è come dipingere una tela. Quando studio una partitura cerco di dare ai miei musicisti la rappresentazione di uno squarcio naturale, come il mare, una montagna o il vento che soffia tra gli alberi.

D) Maestro, crede che la musica possa rendere ecologicamente migliore il mondo in cui viviamo?

R) Assolutamente sì. Trovo che sia un dono straordinario e un valido mezzo per mettere l’individuo in armonia con la natura.

Emanuele Satolli

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

giugno 14, 2019

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

Ad un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde, il primo recommerce italiano, che permette di ridare valore ai capi di abbigliamento usati facendo leva sull’economia circolare, presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino (i primi ad andare online nel 2015). “Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo [...]

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

giugno 6, 2019

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

Parte nelle città italiane la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato, il 4 giugno, il decreto ministeriale che attua la norma della Legge di Bilancio 2019 e specifica nel dettaglio sia le caratteristiche dei mezzi che delle [...]

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

giugno 3, 2019

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

“Le imprese italiane valutano la sostenibilità sempre più al centro nei sistemi di governance e delle strategie di business, arrivando a raggiungere il Regno Unito, da sempre all’avanguardia in questo campo”. È quanto emerge dallo studio “C.d.A. e politiche di sostenibilità – Rapporto 2018”, presentato nei giorni scorsi a Milano e condotto attraverso questionari e analisi [...]

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

maggio 29, 2019

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

E’ tutto pronto all’Ecomuseo delle Rocche del Roero, in Piemonte, per inaugurare la 12° edizione dei “Notturni”, la rassegna estiva di passeggiate notturne nei boschi e nei borghi delle suggestive rocche roerine, con animazioni teatrali nella natura e approfondimenti a tema botanico e faunistico. Quest’anno le passeggiate in programma saranno ben 18, coordinate dall’Ecomuseo ma realizzate [...]

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

maggio 27, 2019

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, Unifarco – azienda di prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up – ha dato avvio al progetto di creazione delle ‘oasi della biodiversità’ con l’obiettivo di proteggere e valorizzare la varietà biologica locale. Oggi più che mai avvalersi di ciò che la natura regala risulta di fondamentale importanza non solo per la [...]

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

maggio 13, 2019

MIUR: l’Italia avrà la sua nave rompighiaccio per studiare i mari polari

Per la comunità scientifica italiana, in particolare quella che studia i Poli, si tratta di un grande risultato, che aprirà la strada a nuovi studi. L’OGS, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – grazie ad un finanziamento di 12 milioni di euro ricevuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – ha acquistato dalla norvegese Rieber [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende